Vai al contenuto
  • Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

 

Pubblicità


Eh, bimbe, non si sa mai, me lo metto per un po', eh?

Tral'altro ieri m'ha detto che la mia mamma in una certa occasione, m'avrebbe dovuto dare due sberle!

E poi dopo un po', che andavo da lui a lamentarmi dalla "mamma".

E io: "Che mamma stronxa, però"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Eh, bimbe, non si sa mai, me lo metto per un po', eh?

Tral'altro ieri m'ha detto che la mia mamma in una certa occasione, m'avrebbe dovuto dare due sberle!

E poi dopo un po', che andavo da lui a lamentarmi dalla "mamma".

E io: "Che mamma stronxa, però"

Non ho capito, è stonxa perché non t'ha dato due sberle? :icon_rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Però in pratica m'hadetto perchè questo ragazzetto era così importante per me. (anche se, per carità, io ho fatto il mio dovere di vigilare sulla sicurezza di un altro, ragazzi, l'aveva preso, questo è il doppio di lui, manca poco se gli scappava di mano lo sbatacchiava per la terra, Dio Santo.)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Non ho capito, è stonxa perché non t'ha dato due sberle? :icon_rolleyes:

No,è stronxo lui come "mamma", mia mamma, poveretta, ha subito un'"intrusione" nella sua vita privata, e non hareagito per niente.

Io "intrusiva" sberla n° 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
Praticamente, si trattavadi un mio alunno, non vi sto a dire i particolari perchè se Dio ne guardi qualcuno mi riconosce!!

In pratica io mi sono proiettata su di lui una parte di me.

Minorenne? :o:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Minorenne? :o:

Certo!

Io adolescente non ero una "stinca di santa":))

Ma non gli ho fatto niente, eh, Mucha, gli ho solo detto di lasciar subito andare un compagno più piccolino che si era preso sulle spalle come un sacco di patate e faceva vorticosamente girare su se stesso, per cui era un giochetto pericoloso.

Al che mi sono presa gli insulti.:))))

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
edevo di paura, invece ero io che ero aggressiva verso sto tizio, maremma, mi son tutta intirizzita, dice che devo fare un lavorìo per riconoscere queste cose,

e che lavorìo! io vorrei essere sempre capace di rendermi conto quando butto addosso agli altri questioni mie... anche se so che non è possibile...

ma forse mi spaventa ancora di più subire certe "proiezioni" negative, per le quali ti rendi conto che dietro all'aggressività altrui c'è altro. e che non puoi fare niente per smontarla

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

però se riconosci una proiezione altrui almeno puoi ignorarla e attribuirle il giusto peso senza prenderlo come un attacco nei tuoi confronti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

si ma intanto quello attacca ME. sai che consolazione sapere che in realtà sta inseguendo qualche suo fantasma... quando nemmeno lui ne è consapevole!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
però se riconosci una proiezione altrui almeno puoi ignorarla e attribuirle il giusto peso senza prenderlo come un attacco nei tuoi confronti

Eh, è quello che mi è stato detto.

Poi dopotutto, io non mi sento assistente sociale o psi, quindi solo questo posso fare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
e che lavorìo! io vorrei essere sempre capace di rendermi conto quando butto addosso agli altri questioni mie... anche se so che non è possibile...

ma forse mi spaventa ancora di più subire certe "proiezioni" negative, per le quali ti rendi conto che dietro all'aggressività altrui c'è altro. e che non puoi fare niente per smontarla

si ma intanto quello attacca ME. sai che consolazione sapere che in realtà sta inseguendo qualche suo fantasma... quando nemmeno lui ne è consapevole!

e già, mi viene sempre in mente totò: e che so' pasquale io!? :D:

Però dipende anche dal nostro investimento emotivo che mettiamo in qualsivoglia situazione relazionale; è sempre sgradevole essere attaccati, ci mancherebbe, ma dipende molto da chi e come lo fa e dalla nostra "vulnerabilità" o meno.

Per esempio, il fatto che tu dica che ti spaventa subire certe proiezioni negative mi fa supporre che tu ti senta, in qualche modo, intimamente indifesa.....

Lasciamo stare che poi a osservarti qui sembri molto combattiva, non dai questa idea di vulnerabilità, e certo non so a quali situazioni, immagino reali, ti riferisci, però mi piacerebbe capire meglio cosa intendi dire.

Questo meccanismo delle proiezioni rompe le scatole a tutti e reciprocamente, la differenza sta nel quanto queste cose ci scalfiscono la tranquillità, spero si capisca ciò che voglio dire....per esempio per quanto mi riguarda direi che mi secca assai che qualcuno mi proietti addosso qualcosa di negativo, ma non mi spaventa.......evidentemente mi proteggo con un gran senso di superiorità :He He:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Non capisco una cosa, durante l'ultima seduta, come sempre o quasi c'è stata empatia, mi sentivo compresa capita vedevo il mio psi. partecipe. Alla fine della seduta sono uscita, lui è uscito poco dopo e abbiamo fatto un pezzo di corridoio assieme.... Non mi ha nemmeno considerata, non che io pretendessi chissa cosa ma mi sono sentita quasi a disagio.....Boh... forse sono io che ho difficoltà a capire...... ma mi sono sentita una qualsiasi, quando invece in seduta mi sento quasi unica.... E' sempre accogliente "fuori" mi è sembrato quasi un'altra persona..... probabilmente è giusto e normale che sia così...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
e già, mi viene sempre in mente totò: e che so' pasquale io!? :D:

Però dipende anche dal nostro investimento emotivo che mettiamo in qualsivoglia situazione relazionale; è sempre sgradevole essere attaccati, ci mancherebbe, ma dipende molto da chi e come lo fa e dalla nostra "vulnerabilità" o meno.

Per esempio, il fatto che tu dica che ti spaventa subire certe proiezioni negative mi fa supporre che tu ti senta, in qualche modo, intimamente indifesa.....

Lasciamo stare che poi a osservarti qui sembri molto combattiva, non dai questa idea di vulnerabilità, e certo non so a quali situazioni, immagino reali, ti riferisci, però mi piacerebbe capire meglio cosa intendi dire.

Questo meccanismo delle proiezioni rompe le scatole a tutti e reciprocamente, la differenza sta nel quanto queste cose ci scalfiscono la tranquillità, spero si capisca ciò che voglio dire....per esempio per quanto mi riguarda direi che mi secca assai che qualcuno mi proietti addosso qualcosa di negativo, ma non mi spaventa.......evidentemente mi proteggo con un gran senso di superiorità :He He:

credo di sapere abbastanza bene perchè scrivo "mi spaventa". diciamo che ho sperimentato la distruttività di qualcuno...

ovviamente le persone del forum non mi fanno veramente paura, ma quando sento quella nota di "odio ingiustificato", probabilmente in me riecheggia il ricordo di altre esperienze, per questo a volte sono più "sensibile" a certi atteggiamenti. niente che non sappia gestire, però!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
No, infatti gli ho chiesto il perché della domanda, mi ha risposto: Così......di solito li sistema diversamente......

Non ti dico quanto ho fantasticato nel microsecondo prima che mi rispondesse :He He:

di solito li porto legati fino a quando non arriva il freddo, quindi ancora di solito li sciolgo prima di sdraiarmi e poi li lego quando mi alzo davanti a lui, oggi non l'ho fatto....cioè dopo li ho lasciati sciolti

siccome spesso mi capita qualcuno che mi dica che sto meglio così o colì, avrei sperato che lui mi dicesse un commento simile, qualcosa che si sarebbe trasformato in una sorta di complimento eheh

invece suppongo che l'abbia detto per rivolgermi un minimo la parola ma non sapeva bene nemmeno lui che dire...

lo penso perché oggi mi sono fatta un pianto serio, come non riesco a farmi nemmeno più da sola (in questo noto un mio peggioramento :Thinking: ) e nemmeno un sasso avrebbe potuto resistere alla compassione....

invece secondo me te l'ha chiesto perchè hai fatto un gesto diverso del solito....probabilmente dando un significato diverso anche alal seduta o a quel pianto di cui parli!!! Voleva fartelo notare anche a te....

alle volte non c'è bisogno che noi parliamo con loro perchè loro capiscano

altre volte addiruttura noi non abbiamo capito , ma loro si.... :Straight Face:

quanta verità!!!! :Rolling Eyes:

e che lavorìo! io vorrei essere sempre capace di rendermi conto quando butto addosso agli altri questioni mie... anche se so che non è possibile...

ma forse mi spaventa ancora di più subire certe "proiezioni" negative, per le quali ti rendi conto che dietro all'aggressività altrui c'è altro. e che non puoi fare niente per smontarla

questo argomento è quasi il fulcro della mia vita e della mia analisi!!!! Il rapporto con la mia famiglia, e soprattutto la forte competizione inconscia con mai sorella mi porta a sentirmi fortemente fragile, in quanto è diffcile difendersi da qualcosa che non si può distinguere bene!

Altrettanto non sopporto ogni cosa che anche lontanamente si assomigli a questo genere di situazioni!

Anche qui sul forum, se capita che qualcuno mi butti addosos sue questioni perosnali, sento l'impotenza dentro di me, anche solo di dimostrare praticamente le mie ragioni, perchè sarebbero in ogni caso respinte e io non potrei comunque dimostrarle in alcun modo!

Può sembrare una cosa da niente ma a me ha tolto molto....anche per quesot la mia psi ha dovuto spesso essere "silenziosa"!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
invece secondo me te l'ha chiesto perchè hai fatto un gesto diverso del solito....probabilmente dando un significato diverso anche alal seduta o a quel pianto di cui parli!!! Voleva fartelo notare anche a te....

sai che ci avevo pensato anch'io? secondo me un'analista, durante una seduta, non dice mai niente per caso..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

infatti la mia psi, mi faceva notare anche le cose che a me parevano più casuali....e a volte nemmeno ci volevo credere, mi dicevo deformazione professionale, ma capitava che poi da sola la mente ritornava lì e da sola comprendevo il vero mitivo di quei gesti e di quelle parole! Non dicono nulla per caso!!!

Caspita ne sto parlando al passato.... :(:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
invece secondo me te l'ha chiesto perchè hai fatto un gesto diverso del solito....probabilmente dando un significato diverso anche alal seduta o a quel pianto di cui parli!!! Voleva fartelo notare anche a te....

No, non credo perché qualche volta capita che mi lego i capelli dopo essere uscita, non darei troppo peso "simbolico" a questa faccenda e poi,se fosse stato così, allora me lo avrebbe detto nel momento in cui gli ho chiesto il perché di quella osservazione, ti pare?

sarebbe una contraddizione voler portare l'attenzione su un gesto e poi dare una risposta generica subito dopo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
si ma intanto quello attacca ME. sai che consolazione sapere che in realtà sta inseguendo qualche suo fantasma... quando nemmeno lui ne è consapevole!

mi rendo conto che non è il massimo però a me è capitato di trovarmi in una situazione con alcuni amici ed è successo qualcosa che fino a qualche tempo fa mi avrebbe fatto star male. poi però mi sono resa conto che il problema non era mio, era solo loro e così non me la sono presa per il loro comportamento.

cioè ho visto che si comportavano in un certo modo , ma il problema non era mio , era loro e questo mi ha permesso di non farmi sentire ferita

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
mi rendo conto che non è il massimo però a me è capitato di trovarmi in una situazione con alcuni amici ed è successo qualcosa che fino a qualche tempo fa mi avrebbe fatto star male. poi però mi sono resa conto che il problema non era mio, era solo loro e così non me la sono presa per il loro comportamento.

cioè ho visto che si comportavano in un certo modo , ma il problema non era mio , era loro e questo mi ha permesso di non farmi sentire ferita

ho capito... ma se qualcuno ti tratta in maniera sgarbata, ti tratta in maniera sgarbata!

magari ridimensionerai, non ti sentirai toccata nell'intimo, ecc... però le rispostacce te le becchi. il fatto che siano "proiezioni" non riduce il fastidio o il giramento di balle.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Infatti è un casino, le balle girano comunque, però secondo me, il peggio non è che ti girino momentaneamente le balle, è se ci ripensi e ti partono le fantasie aggressive, che puoi scambiare per paura: ti faccio un esempio: mi sono immaginata che Tizio, che mi ha offeso o aggredito, mi potrebbe domani accoltellare, persino.

Sono io che proietto su Tizio il mio "desiderio" inconscio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.