Vai al contenuto
  • Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

ma credo che sia normale sentirsi "pazienti", vai da loro per risolvere un problema e sai che loro sono li per curarti, nn potrai mai avere un rapporto paritario :Shame On You:

ti ricordi il topic "le frasi tipiche degli psi" loro seguono per ogni problema uno schema standard !! credo :unsure:

E' vero Patrina, ma se una va lì perché ha problemi di identità e di accettazione, non puoi confermarle che in effetti c'è ben poco da accettare.

La nuova psicologa, anche se la conosco da troppo poco tempo, non mi fa sentire così.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


E' vero Patrina, ma se una va lì perché ha problemi di identità e di accettazione, non puoi confermarle che in effetti c'è ben poco da accettare.

La nuova psicologa, anche se la conosco da troppo poco tempo, non mi fa sentire così.

infatti io non so se lui abbia sbagliato o no con te, il problema però è quanto noi ci sentiamo vulnerabili di fronte a queste cose no?

Cioè c ista benissimo a non piacere a qualcuno...però a sto punto tu dovresti solo essere incazzata con lui per non avertelo detto prima e non sentirmi annientata da quel "no"!

Comunque anche io ho sempre avuto l'impressione id essere antipatica alla mia psi...solo da quando sono ritornata in analisi le cose sono cambiate, però anche lei è cambiata...mi ha detto specificatamente che adesso non ha bisogno di usare "giochetti" con me...perchè riesco a essere centrata su di me....e non sulla conquista di lei!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

infatti io non so se lui abbia sbagliato o no con te, il problema però è quanto noi ci sentiamo vulnerabili di fronte a queste cose no?

Cioè c ista benissimo a non piacere a qualcuno...però a sto punto tu dovresti solo essere incazzata con lui per non avertelo detto prima e non sentirmi annientata da quel "no"!

Comunque anche io ho sempre avuto l'impressione id essere antipatica alla mia psi...solo da quando sono ritornata in analisi le cose sono cambiate, però anche lei è cambiata...mi ha detto specificatamente che adesso non ha bisogno di usare "giochetti" con me...perchè riesco a essere centrata su di me....e non sulla conquista di lei!!!

In effetti un po' di ... non saprei, rancore non è la parola giusta, ma fastidio nei suoi confronti lo provo perché secondo me il nodo è tutto lì, nella sua mancanza di autenticità nei miei confronti, in quel qualcosa di sbagliato fra noi che ho percepito fin dalle prime sedute e che forse stava a lui chiarire, non certo a me che avevo timore perfino della mia ombra.

Fermo restando che sono molto cambiata in questi tre anni, sicuramente grazie a lui, provo al tempo stesso la sensazione che buona parte della terapia sia stata falsata da questa percezione di disprezzo latente che ho anche cercato di analizzare ricevendo in cambio solo dei "Ma no, non è vero, sono solo proiezioni tue" ma niente nei suoi gesti che riuscisse a farmi cambiare idea. Di conseguenza le ho provate tutte per riuscire a piacergli almeno un po' - tutte ovviamente tranne la guepière di pizzo nero :icon_twisted: e lì la terapia si è bloccata perché non si può cavare sangue dalle rape, no?

Ovvia conseguenza, metto la seduttività in naftalina e ricomincio altrove e con altri abiti più consoni alla mia natura.

Solo che, ragazze, quanto è scomodo camminare con un sassolino nella scarpa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Muchacha mi sbaglierò ma a me sembra più un tuo viverlo che una realtà oggettiva

(io data la mia condizione non posso permettermi di elargire consigli) comunque orse quando lo riaffronterai dovrai analizzare

il perchè vivi le persone che ami in modo così scostante. quanto piuttosto il cercare d piacergli..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Muchacha mi sbaglierò ma a me sembra più un tuo viverlo che una realtà oggettiva

(io data la mia condizione non posso permettermi di elargire consigli) comunque orse quando lo riaffronterai dovrai analizzare

il perchè vivi le persone che ami in modo così scostante. quanto piuttosto il cercare d piacergli..

Non so se lo riaffronterò, anzi più vado avanti e più sono contenta di essermi liberata da questa schiavitù. Le cose che scrivo in questi giorni sul forum sono elaborazioni "in diretta", che affronterò piuttosto con la nuova psicologa. Lui è bravo, lo ha dimostrato in più occasioni, ma forse non ha avuto l'umiltà di ammettere questo "qualcosa di sbagliato" tra noi. Le anime non sempre si incontrano e, se è giusto che un terapeuta guidi senza colludere, trovo però che questo incontro sia indispensabile nel rapporto terapeutico, e se non c'è fa solo male ostinarsi a cercarlo. Il che non significa che non gli farò sapere il mio pensiero non appena lo avrò metabolizzato a sufficienza da filtrare via le emozioni negative.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
 
 

Una volta alla mia amica prima di andare a fare la seduta si è fermata la macchina, la sua psi, cognitiva credo, la è andata a prendere senza troppe storie...

fioccò così la battuta '' eheh se eri un'analista mi avresti lasciata a piedi!!''... ti ho detto tutto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Una volta alla mia amica prima di andare a fare la seduta si è fermata la macchina, la sua psi, cognitiva credo, la è andata a prendere senza troppe storie...

fioccò così la battuta '' eheh se eri un'analista mi avresti lasciata a piedi!!''... ti ho detto tutto

Deduco che se l'Ex-celso fosse stato cognitivo mi avrebbe dato una bella ripassata? :icon_twisted:

Scusa Euri, ho qualche lacuna tecnica da colmare: perché hai dedotto che facessi una terapia di tipo psicodinamico?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Perchè, ipotizzo, che quanto più il trattamento sia verso un polo espressivo-introspettivo tanto più il terapeuta deve assumere un atteggiamento di neutralità...fino agli psicoanalisti che neanche ti salutano quanto ti incontrano, sempre salvo eccezioni

la verità è che se il mio analista non fosse così carino sarei contenta del necessario distacco tra terapeuta e paziente, capisco quando muchacha dice che serve per preservarci...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Perchè, ipotizzo, che quanto più il trattamento sia verso un polo espressivo-introspettivo tanto più il terapeuta deve assumere un atteggiamento di neutralità...fino agli psicoanalisti che neanche ti salutano quanto ti incontrano

Qui però qualcosa non quadra perché l'Ex-celso era tutt'altro che una figura neutra e opaca. Mi ha permesso di occupare la sua poltrona e di sedermi sul pavimento, mi ha abbracciata, ha risposto alle mie domande di carattere personale, e fino a un certo punto mi ha fatto bene avere a che fare con un terapeuta del genere, non fosse per il fatto che a un certo punto ho capito in maniera piuttosto brusca che si trattava solo di una strategia per farmi aprire e non ho retto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ragazze non perdiamoci d'animo, anche se non ci sposeremo col nostro psi, male che vada con gran probabilità guariremo dei nostri disagi!! Ah poi ho fatto ancora la pace con lui, è un tira e molla che manco due fidanzati passionali!!

Sapete cosa credo, ci vorrebbe una grandissima dose di fiducia nel percorso intrapreso e nella vita altrimenti uno si limita a sperare solo un pò di sesso e affetto. Devo puntare più in alto! e qualcosa si smuoverà come sta già accadendo!

Quindi dedico il mio ultimo pensiero d'amore per psico.

Dottore io le voglio bene, so che è un modo strano forse di amare qualcuno, forse non è amore, prenda questo affetto per quel che sono in grado di darle insieme a tutti gli scritti che le dò ecc. Non chiedo niente a lei se non che si renda conto bene di questo. Dopodiché possiamo proseguire come sempre il nostro percorso faticoso.

Con fiducia in lei, ma soprattutto in me stessa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ragazze non perdiamoci d'animo, anche se non ci sposeremo col nostro psi, male che vada con gran probabilità guariremo dei nostri disagi!! Ah poi ho fatto ancora la pace con lui, è un tira e molla che manco due fidanzati passionali!!

Sapete cosa credo, ci vorrebbe una grandissima dose di fiducia nel percorso intrapreso e nella vita altrimenti uno si limita a sperare solo un pò di sesso e affetto. Devo puntare più in alto! e qualcosa si smuoverà come sta già accadendo!

Quindi dedico il mio ultimo pensiero d'amore per psico.

Dottore io le voglio bene, so che è un modo strano forse di amare qualcuno, forse non è amore, prenda questo affetto per quel che sono in grado di darle insieme a tutti gli scritti che le dò ecc. Non chiedo niente a lei se non che si renda conto bene di questo. Dopodiché possiamo proseguire come sempre il nostro percorso faticoso.

Con fiducia in lei, ma soprattutto in me stessa.

:im Not Worthy:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Judi, :good: Ah poi mi ero impegnata a scrivere la diagnosi di psicoterapia in qualche topic, ma vedo che han cancellato la discussione. Niente di eccelso per carità, però uno scrive due righe e poi...boh??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Judi, :good: Ah poi mi ero impegnata a scrivere la diagnosi di psicoterapia in qualche topic, ma vedo che han cancellato la discussione. Niente di eccelso per carità, però uno scrive due righe e poi...boh??

ultimamente va così... :unknw:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Perchè, ipotizzo, che quanto più il trattamento sia verso un polo espressivo-introspettivo tanto più il terapeuta deve assumere un atteggiamento di neutralità...fino agli psicoanalisti che neanche ti salutano quanto ti incontrano, sempre salvo eccezioni

la verità è che se il mio analista non fosse così carino sarei contenta del necessario distacco tra terapeuta e paziente, capisco quando muchacha dice che serve per preservarci...

Nell'ultima seduta gli ho sparato che era moscio e piatto, troppo neutro, e lui mi ha risposto che confondevo un rapporto di lavoro con altri miei rapporti "em :Broken Heart: ot :Sigh: ivi"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
Roby: ci vorrebbe una grandissima dose di fiducia nel percorso intrapreso e nella vita altrimenti uno si limita a sperare solo un pò di sesso e affetto. Devo puntare più in alto!

parole sante...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

io t'ho risposto. se lo fa può venire radiato... ergo l'ordine degli psicologi non lo considera un serio professionista.

non riesco a capire cosa vuoi sapere di preciso oltre a questo...

Che a seguito di denuncia sostenuta da prove (altrimenti s'incorre nel reato di calunnia) l'ordine lo radierebbe, ci arrivavo da me.. Ciò che volevo sapere era se un fatto increscioso del genere si presenti con una certa frequenza. Dai vostri discorsi un tantino morbosi - se mi consentite - deduco che non solo capita, ma che diverse di voi lo considererebbero un terno al lotto..

Scuserete, ma io resto dell'avviso che fatti del genere non dovrebbero accadere - fantasie erotiche a parte - perchè pregiudicherebbero irreversibilmente mesi o anni di cura. Un'ultima nota: a mio modesto parere, fantasticare sullo psico non dipende dal fatto che sia un macho bellissimo, altrimenti potreste incapricciarvi di chiunque, che so, dell'apollineo garzone del macellaio. L'attrazione discende dal valore che attribuite alla mente dell'uomo: una volta una donna mi disse che in un uomo l'organo più erotico è il cervello

e fino ad oggi non ne ho trovato una che la pensasse diversamente.

Felice 2011 a chiunque legge, che l'anno nuovo risplenda per voi dei colori dell'arcobaleno. :hi:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma scusa... dai nostri discorsi deduci che capita cosa? :huh: mi dispiace deluderti ma siamo andate tutte in bianco, quindi i nostri psi superano alla grande il test "deontologia".

non c'è niente di morboso nei nostri discorsi. semplice transfert. tra cui anche pulsioni erotiche... che è una gran fortuna poter analizzare in terapia, soprattutto se si hanno delle difficoltà in quel settore.

se poi le pulsioni sessuali per te sono morbose... :icon_rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.