Vai al contenuto
  • Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

mi tratterà male come ogni volta che cerco di uscire dall'idea che si è fatto di me, chissenefrega, basta, con l'ultima seduta mi ha veramente rotto le palle

non ho 12 anni e non sono tanto sprovveduta come lui crede che può dire quello che gli pare solo perchè ha i cogloni girati per i fatti suoi e malauguratamente ci capito io...

Sì, però non anticipare scenari, fallo e basta, grazie. -_-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


mi hanno molto colpita questi due post, mi sembrano collegati, chissà come

mi piace ilnon svegliate nessuno di patrina, mi fa venire in mente la canzone di bjork...

buh, non mi sembra malaccio il sogno di pat, mi embra un mettere in scena

in maniera vitale...shhh non sveglaite nessuno...!!! quello che sta vivendo interiormente, uno scenario

apparentemente mortifero, saturo di faccende come le pillole con cui uccidersi ma pieno di movimenti

chissà che accadrà poi, dietro la porta chiusa,

..certo la prima cosa che mi è venuta in mente è stata la necessità di una richiesta di aiuto,

è il momento di farsi salvare o di salvarsi, da chi, farsi aiutare da de stessi in primis dal terapeuta poi...

mo' cerco la canzone

bella :D:

io ho questa mania di nn dire mai niente a nessuno , un pò per paura di nn essere capita un pò per vergogna e per nn dare delle preoccupazioni....

in signo il nn voler svegliare nessuno , forse vuol dire che ho paura di affrontare il mio disagio e dover dare delle spiegazioni ai miei cari :Rolling Eyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Buon pomeriggio a tutte , eccomi , vi leggo sempre, ma non sempre è possibile rispondere...

La costante è sempre quella però , mi trovo in linea con gli stessi toni di umore di tutte voi o gran parte di voi , non voglio dire che ci contagiamo ,anzi, credo che ognuno di noi con il proprio terapeuta sviluppa il suo percorso e c'è un alternanza di stati d'animo comune .

Mi trovo in accordo con Euridice , che cita il fatto che si è rotta le palle di stare a sentire l'idea che si è fatto il terapeuta su di lei... e che non ha 12 anni ...

ecco questo per me è stato oggetto per un momento ( anzi più di un momento ) di riflessione uscita ieri dalla terapia , mi veniva da piangere e non sapevo neanche il motivo, mi sentivo frustrata e incaxxxx con lui , mi odiavo per essere ripiombata nell'innamoramento.... percepito nel momento in cui ieri sera con quegli occhi che penetrano e il fatto che eravamo così vicini,per un secondo ho pensato "ora ci baciamo " .... mmmmh

ieri è stata una serata di lotte , in cui mi pare lui voglia per forza far apparire che io sono fatta in una certa maniera , anche quando dice che certe volte sono troppo morbida e quindi vedo questa cosa come una critica per spronarmi a essere più combattiva e la accetto come una critica costruttiva , poi nella stessa serata mi dice tutto l'opposto mentre porto avanti un discorso su una certa circostanza e mi dice che delle volte " sono spiacevole come modi" ( quindi le palle le ho '?!!), anche se il discorso relativo a quella circostanza in oggetto non me lo ha fatto finire e viene a raccontare a me che sono spiacevole anche perchè non faccio finire di parlare .... ( il bue dice cornuto all'asino) quindi non poteva sapere come era giusto dire o fare ....

e allora ragazze piombo oltre che nell'incaxxxx anche nella confusione.... mi dà fastidio che percepisco la sensazione che salga in cattedra e immagino che se potesse leggermi mi direbbe che lui non è così....

Anche io credo che lui si sia fatto un idea su di me, ma non sempre sento vero quello che dice , lui sicuramente ne è convinto o almeno me lo vuol far sentire come vero , in realtà la mia percezione è che mi sento "manovrata " ..... non credo che sia tutto da buttare al cesso quello che sono ,sia quando sono morbida sia quando sono aggressiva anzi preciso "decisa "perchè in reraltà aggressiva credo di esserlo in rare occasioni....

e mentro scrivo risento la vocina del mio psico che mi immagino dica " non mi dire che non fai fantasie aggresive ??? " .... e mi verrebe da rispondere "non necessariamente sono così aggressive come pensi tu e nelle circostanze che vuoi tu..." non è nella mia natura....ecco appunto .. venire in terapia cosa significa snaturarsi e cambiare completamente????!!!!! .

Lui per certi versi mi fa sentire nuda ( :Broken Heart: ) ma questo non significa che ciò che lui vede o crede di vedere di me mi appartenga completamente ....

Ultimamente sono molto critica nei suoi confronti e pensare che ieri non avevo nulla da dirgli, ma il suo atteggiamento di ieri è diventato oggetto di discussioe per la prossima volta , e sarà un 'altra lotta .... ieri mentre gli dicevo che mi veniva voglia di picchiarlo,pensavo tra me e me, questa mia voglia di picchiarlo sarà un messaggio della mia psiche che in realtà vuole dire che vorrei all'opposto ...accarezzarlo.....????

Allora potrei fare anche delle fantasie sul suo conto rispetto a me , perchè lotta pure lui , ma è meglio che non le faccio ... e anche questo punto sarà oggetto di discussione, da un lato io dovrei a suo avviso fare fantasie omicide anche sul primo stxxxx che mi fa incxxxx, dall'altra non posso fare manco una mezza fantasia su di lui ( perchè dice che devo tenrlo nell'ombra)e quando ho chiesto o espresso fantasie sul suo status ( famiglia casa , studio) richiesto anche da lui non c'è stata manco mezza risposta alle mie richieste ....

poi magari mentre parliamo di un discorso "x" mi accenna a eventi della sua famiglia , della compagna, del figlio, solo leggermente accennati e si vede che si trattiene nel dire.....

Gli voglio Bene ma mi fa incaxxxx da morire anche perchè non so nulla di lui e la cosa più assurda è fino ad ora ho dato per scontato che anche lui me ne voglia , mentre invece non lo so se me ne vuole, e sono sempre solo io a farmi i film con uno che invece che monta solo in cattedra e che non mi dice mai nulla di lui .... e sono questi i momenti che mi chiedo che ci vado a fare pr aggiungere ancora più confusione??? non sono abituata a non sapere nulla dell'altro interlocutore , e posso essere anche io critica nei suoi confronti o a me nulla è permesso ???? dopotutto mi viene di essere ciritica proprio perchè non consoco chi è e quindi sparo critiche solo in base a quello che percepisco.

Anche io mi sono rotta di aspettarmi l'approvazione del mio psi, anche io mi sono rotta di sentire le sue interpratazioni che sembrano uscite fuori dal cilindro ....

Dispiace anche a me perchè credo sia una persona con i valori anche lui, lo percepisco da come mia parla nel suo accennare al figlio ad esempio, ma mi fa inxxxxx , inxxxxx , e mi riimaggino la sua vocina che mi dice che queste sono... resistenze..... ma va a farti fottere ..... ogni mia critica è una resistenza..... vi aggiorno alla prossima puntata ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

ragà ho detto tutto quello che ho scritto ieri e nel w.e. ma la pizza è stata rigirata e quindi sono io

che ho frainteso perchè a detta sua ''ho un giudice ipercritico dentro di me''...

non ci capisco più niente so solo che non ho mangiato e ho a malapena la forza di scrivere sto post...

forse è vero, non lo so..

ciao a tutte

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il problema è che io voglio al mio analista un bene dell'anima e forse anche lui me ne vuole

ma a volte il ''non prendersi'' prende il sopravvento

scusate, non ho letto i post precedenti, ma sto troppo male, non ho la testa per farlo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ieri ho fatto la mia prima "sabbia"..... mi sentivo una perfetta idiota , ma è stato divertente !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Euridice ciò che conta é star molto meglio anche se attraverso un sereno metterci in discussione, se il tuo psi ha ragione bene, se ha torto sempre bene ma sei tu che puoi valutare le cose meglio di altri che comunque non possono conoscerci davvero o totalmente anche se psi eccellenti. Dargli ragione potrai vedere che nulla ti toglierà. Ne so qualcosa da qualche mese a questa parte....ho modificato molto mio atteggiamento e poco mi deve contare se lui magari non si sia ammorbidito o che il mio parere di fondo sia rimasto un pò quello....diciamo meglio che nulla ho tolto ma solo aggiunto alla mia visione d'insieme.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ieri ho fatto la mia prima "sabbia"..... mi sentivo una perfetta idiota , ma è stato divertente !!

racconta un po'...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ieri ho fatto la mia prima "sabbia"..... mi sentivo una perfetta idiota , ma è stato divertente !!

cos'è?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

è qualcosa di più sotterraneo che percepisco...come se mi rifiutasse, anche nel volermi bene, come se si riparasse allontanandomi da lui..

ho come l'impressione che siano tutte cose che dice per mantenere le distanze, va bene qualsiasi osa, ver o non vera, basta che io venga tenuta a bada, ho questa sensazione

perchè? In fondo può pure massacrarmi di cose che vede solo lui, ma perchè mi allontana, perchè allontana il mio affetto, è questo che mi uccide

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il problema è che io voglio al mio analista un bene dell'anima e forse anche lui me ne vuole

ma a volte il ''non prendersi'' prende il sopravvento

scusate, non ho letto i post precedenti, ma sto troppo male, non ho la testa per farlo

Non devi starci male. Anche io mi sento sconfortata a volte se non ci si capisce tra noi, Psi mi dice però giustamente, ci vuole tempo per tutto e io aggiungo pure bisogna perseverare. E' questo che intendi con non prendersi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il problema è che io voglio al mio analista un bene dell'anima e forse anche lui me ne vuole

ma a volte il ''non prendersi'' prende il sopravvento

scusate, non ho letto i post precedenti, ma sto troppo male, non ho la testa per farlo

:abbr:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

è qualcosa di più sotterraneo che percepisco...come se mi rifiutasse

Ecco, lo definirei un momento importante questo, è un nodo importante quindi sappi che presto potrai scioglierlo, ne devi dunque star serena e persino risollevata Euridice. Lo so perché spesso gli ho detto a psi che mi rifiutava a priori per dei comportamenti che ho avuto in passato....e poi so di non essere tanto pronta per affrontare la questione transfert.

C'è anche un mio vissuto di rifiuto subìto in buona parte, che non mi va di ritirar fuori ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

scusami roby, hai perfettamente ragione, è importante per la mia crescita ma comunque non riesco a vederne l'importanza perchè io lo amo, come devo fare? oggi non ho mangiato per il dolore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma io lo amo, come devo fare, oggi non ho mangiato per il dolore

ma con lui nn hai speranza???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

mmm attualmente non contemplo speranze di sorta, anche perchè io ci tengo a fare bene l'analisi

lo so che così non faccio nè l'uno nè l'altro, non vado avanti e non ho neanche la prospettiva di amarlo, ma non ho la forza di separarmi da lui e cambire analista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

è qualcosa di più sotterraneo che percepisco...come se mi rifiutasse, anche nel volermi bene, come se si riparasse allontanandomi da lui..

ho come l'impressione che siano tutte cose che dice per mantenere le distanze, va bene qualsiasi osa, ver o non vera, basta che io venga tenuta a bada, ho questa sensazione

perchè? In fondo può pure massacrarmi di cose che vede solo lui, ma perchè mi allontana, perchè allontana il mio affetto, è questo che mi uccide

Cara Euri io non so quanto ti conforterebbe sapere che il tuo psi non si preservi abbastanza dal tuo dolore, e ancor meno forse ti rassicurerebbe un terapeuta che non sappia controllarsi o troppo preso da te....non ti aiuterebbe a uscirne....non gli fai un torto se TI vuoi bene e prosegui con fiducia per la tua strada...non ora, ma mettiti nell'ottica....se riesci, un pochino...un bacio :air_kiss:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

scusami roby, hai perfettamente ragione, è importante per la mia crescita ma comunque non riesco a vederne l'importanza perchè io lo amo, come devo fare? oggi non ho mangiato per il dolore

Ma piccola non devi fare nulla. Devi solo provare a pensare di poter continuare la cura con lui, miraccomando, o posticipi solo la soluzione di un problema se lo cambi, sappi che entro qualche mese (ne son sicura quasi al cento per cento) la terapia ti permetterà di star meglio anche su questo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

grazie roby, grazie tante, è difficile

Lo so, e tu sai perché lo so bene? perchè ogni cosa che tu scrivi mi ricorda qualcosa a cui non sempre dò retta, cioè il dolore per questo transfert che non descrivo mai troppo ma è indefinibile davvero. Mi ricordi pure, che posso ascoltare di più le mie emozioni invece di rinchiuderle nell'angolino dell' "inutile e stupido" quale non è mai un sentimento così. Anche te dunque grazie. Miraccomando se vuoi puoi stare male ma non lasciarti del tutto andare ok? dopo senò subentrano altri problemi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Froggy aspettiamo il tuo resoconto sulla lettiera... :Just Kidding:

(scherzi a parte sono curiosissima!!! ^_^ )

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il problema è che io voglio al mio analista un bene dell'anima e forse anche lui me ne vuole

ma a volte il ''non prendersi'' prende il sopravvento

scusate, non ho letto i post precedenti, ma sto troppo male, non ho la testa per farlo

il non prendersi ci destabilizza perchè cerchiamo questo , per lasciare andare le emozioni sentiamo il bisogno di prenderci , credo sia questo.....e credo che sai anche logico, voi riuscireste a lasciarvi andare sensa prendervi con l'interlocutore, cerchiamo delle affinità ??? e il fatto che ci "picchino " ci fa stare male non ci sentiamo accettate ....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Euridice ciò che conta é star molto meglio anche se attraverso un sereno metterci in discussione, se il tuo psi ha ragione bene, se ha torto sempre bene ma sei tu che puoi valutare le cose meglio di altri che comunque non possono conoscerci davvero o totalmente anche se psi eccellenti. Dargli ragione potrai vedere che nulla ti toglierà. Ne so qualcosa da qualche mese a questa parte....ho modificato molto mio atteggiamento e poco mi deve contare se lui magari non si sia ammorbidito o che il mio parere di fondo sia rimasto un pò quello....diciamo meglio che nulla ho tolto ma solo aggiunto alla mia visione d'insieme.

Per ora mi sembra , almeno per me che qualche passo avanti c'è ma alle volte anche qualche passettino in dietro.... concordo con la tua visione , sicuramente noi avremo aggiunto una maniera diversa di vedere le cose , io ora ho meno paura di dire ... anche con lui... ma non solo ... certo non ho slanci ecessivi, ma è un passetto.....

Come dice Euridice , è difficile perchè è importante l'obbiettivo, la nostra serenità , ma sentiamo in contemporanea questo terremoto di emozioni verso il nostro terapeuta e molte di noi non sono single .... io mi sto dando tempo , e per ora non immagino come andrà a finire anche con lui ... e di solito sono una che si fa dei film giganteschi , in questo sento di essere un pò cambiata , mi voglio godere il finale, non bruciare le tappe come al solito.... in ogni caso ripeto gli volgio bene , mi piace , eccome se i piace , mi fa sentire bene , anche più donna anche se ale volte mi picchia come una bambina , cerco anche io approvazione .... ma è sbagliato?? non la cerco sempre e comunque ....Capisco bene il tuo dolore Euri .... lo capisco fa stare male anche me e sappi che per me c'è pure la consapevolezza di far soffrire anche chi mi è vicino, mi prendo tempo perchè magari mi sbaglio su "me e lui " magari lui mi vede solo come una sua paziente e nulla più , e magari più in là rivedendomi indietro vedrò le cose i un altra prospettiva .... anche se il pensiero di "noi " mi stuzzica ....

Fantasia : immagino io e luiinsieme , però lui per come lo vedo io ora sta sempre nel suo studio, ma la sua vita privata quando c'è ??? e io sarei disposta d aspettare tutte quelle ore'?? soffrirei nel non vederlo, accetteri tutte le su spasimanti transferate .... forse si , bisgna vedre quanto scalderebe il io cuore.. per ora litighiamo in maniera moderata ma litighiamo ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.