Vai al contenuto

Pubblicità

soley

Scusate lo sfogo, ma ho bisogno di aiuto

Recommended Posts

Ciao a tutti, sono entrata da poco nel vostro Forum e lo trovo molto interessante. Ho bisogno di sfogarmi un po' perchè sto malissimo. Mi vergogno a parlarne, perchè non ci faccio una bella figura, ma tanto...Innanzi tutto sono vecchia, ho 53 anni e da un po' sento la vita sfuggirmi. Sono arrivata al dolente punto dei "bilanci" e ho scoperto che non ho realizzato nulla che mi piaccia veramente. Non il lavoro che svolgo da 35 anni e che detesto sempre più, non la città in cui abito, che mi fa proprio schifo, non i figli, perchè non ne ho avuti, non il primo matrimonio, nel quale credevo tanto, che dopo 7 anni di disperazione ho concluso col divorzio e nemmeno il compagno attuale, che all'inizio mi sembrava perfetto e che dopo 20 anni di convivenza scopro essere così distante pieno di difetti e di non amare forse più. E nemmeno sopratutto me stessa, che trovo piena di difetti fisici e psicologici. Ma la cosa brutta (e all'inizio bella) che mi è successa è che la primavera scorsa mi sono innamorata di un altro, uno molto più giovane di me, sposato e con figli piccoli. Non so come ho trovato il coraggio di cercarlo, di parlargli e lui non ha perso tempo. Per un po' abbiamo avuto una ,chiamiamola"relazione", anche se quello che mi ha dato era veramente poco. Però è bastato a farmi volare al settimo cielo. Tutto intorno a me era trasformato e meraviglioso, mi sembrava tutto improvvisamente bello e desiderabile, anche le cose e le persone che solitamente detestavo. Solo che ogni volta che lo vedevo lo desideravo un po' di più, proprio come una droga. Dopo qualche giorno passava l'effetto ed avevo bisogno di sentiro o vederlo. Lui è molto impegnato col lavoro e la famiglia e quando si è accorto di questo (che per me non era un'avventura ma stava diventando importante) ha preso le distanze e di li i ns rapporti si sono guastati. poi ci sono state le ferie, passate lontano, senza neanche un messaggio e io li mi son resa conto che tutta la mia vita si stava rovinando, Non riuscivo più a sopportare il mio compagno ecc. Poi in autunno ci siamo rivisti e la nostra relazione è andata avanti più o meno con me che cercavo di reprimere ogni mio cenno d'amore e alternativamente mi arrabbiavo con lui per la sua mancaza di attenzioni. Tre volte ci siamo più o meno "lasciati" ma io stavo così male che ogni volta mi sono stra umiliata affinche potessimo ancora sentirci, anche solo come amici- Ora sto sempre più male, sto prendendo degli antidepressivi (li prendevo già prima ma ora ho raddoppiato la dose, sotto consiglio del medico) e ultima trovata ho iniziato a fumare.Passo le notti in bianco pensando a lui e alla mia vita che va a pezzi, Col mio compagno sono incomprensioni continue e nemmeno riesco a litigarci perchè lui non accetta nessun tipo di dialogo. L'altra notte mi ha vista piangere disperata per due ore e nemmeno mi ha chiesto cosa avessi, sicuramente pensa che è l'età della menopausa(che non ho ancora). Non so che fare. La mia vita è legata agli incontri con questa persona che io continuo a chiedere perchè ho male alla schiena( è fisioterapista) ma sopratutto perchè è l'unico modo per vederlo e sentire le sue mani su di me, anche se lui in queste ooccasioni si comporta in modo irreprensibile e l'ultima volta che io ho cercato un approccio più confidenziale mi ha allontanata dicendomi "non fare così, non va bene". Lo so che dovrei smettere, non cercarlo più e cercare di sopportare di più il mio compagno,ma ho provato tante volte credetemi e se lo faccio sto così male che non riesco neanche più ad andare a lavorare- Vi ringrazio per aver accolto il mio sfogo. Accetto consigli, anche se so già che sarà difficile che li segua. Un saluto a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Guest filotea

Bhè che dire?

Un bel pasticcio ,mmmmmmmmmmmmm

managgia l'amore e ci si innamora a qualsiasi età.

A mio parere dovresti fare mente locale cominciando dal tuo primo matrimonio

fino ad adesso.Vedrai ti renderai conto tu stessa.........

Penso che il fisioterapista fà bene a tenerti lontana,

vorresti vedere i figli rovinati per l'egoismo che purtroppo ti attanaglia?

Ricordati una cosa l'uomo è cacciatore e la donna è la preda,

quindi quando il cacciatore prende la preda(è ti ha preso) dopo un pò

si stanca e ne cerca un'altra.

Ciao

P.S.non prendere antidepressivi,ti fanno male cerca di farti coraggio quella medicina

è una scusa per fuggire dal tuo stato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
P.S.non prendere antidepressivi,ti fanno male cerca di farti coraggio quella medicina

è una scusa per fuggire dal tuo stato.

IO LI PRENDO PROPIO PER NN FUGGIRE DAL MIO STATO.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Guest filotea
IO LI PRENDO PROPIO PER NN FUGGIRE DAL MIO STATO.

Io non li ho mai presi.

Nemmeno gli antibiotici non prendo.........

Comunque quando gli antidepressivi servono,servono!

l'importante non creare una dipendenza,a lungo andare oltre alla dose maggiore

succede la dipendenza.

Io ho un amica giovanissima che la notte non dorme più e poi ha paura di dormire,

oggi lei prende antidepressivi..............è molto triste vederla così.

Buona Domenica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Guest filotea
Ora sto sempre più male, sto prendendo degli antidepressivi (li prendevo già prima ma ora ho raddoppiato la dose, sotto consiglio del medico) e ultima trovata ho iniziato a fumare.

BUONA DOMENICA SOLEY!

Fumare fa malissimo ma è molto meglio che prendere antidepressivi.

A proposito il consiglio di aumentare la dose chi te l'ha dato il medico generico o lo psicologo?

Esistono terapie nel campo della psicologia dove aiutano il paziente piano piano senza aiuto di medicinali.

Penso che avete bisogno di un aiuto del genere..........poi per quanto riguarda la storia con il fisioterapista

è la conseguenza..................

non sei l'unica che pensa come la stai pensando.

Scusami la durezza delle parole

Un ^_^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Cara Filo, sono più di 2 anni che prendo antidepressivi e mia madre più di 50. Probabilmente è una tara genetica.

Per lo meno così la vita mi è sopportabile, visto che non posso cambiarla. Guarda che non mi sognerei mai di rovinare la sua famiglia per questa storia. Mi accontenterei di sentirmi un pò desiderata. Non sono egoista, anzi, la mia preoccupazione è proprio quella di non far soffrire gli altri. Ciao e grazie per le risposte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Cara Filo, sono più di 2 anni che prendo antidepressivi e mia madre più di 50. Probabilmente è una tara genetica.

Per lo meno così la vita mi è sopportabile, visto che non posso cambiarla. Guarda che non mi sognerei mai di rovinare la sua famiglia per questa storia. Mi accontenterei di sentirmi un pò desiderata. Non sono egoista, anzi, la mia preoccupazione è proprio quella di non far soffrire gli altri. Ciao e grazie per le risposte

io non sono contraria agli antidepressivi, non mi sento in grado di dare giudizi in merito, di solito cerco di affidarmi al dottore che mi ha in cura e poi a quello che sento....però nel tuo caso vedo una certa rassegnazione, il fatto di accontentarsi, di rendere la vita sopportabile....ma questo è solo un tampone momentaneo, è chiaro che quando succederà qualcosa di importante ti risconvolgerà, perchè non hai afffrontato il problema alla radice...

Accontentarsi di un pò d'affetto, tradendo la propria famiglia e quella altrui non è vivere, è solo far finta di vivere cara soley, e non è un discorso moralistico credimi, lungi da me davvero non me lo posso permettere....ma almeno cerca di essere più coerente, sechiedi aiuto è perchè dovresti voler sentire il parere degli altri e non sentirti dire quello che ti aspetti...e questo lo hai ben specificato all'inizio quando hai detto che sapevi già che comunque non avresti seguito nessun consiglio....soley la depressione è un male davvero fra i peggiori, proprio perchè ti fa morir dentro mentre fuori tutti credono che tu stia bene....però se vogliamo uscirne dobbiamo anche volerlo veramente ed accettare eventuali cambiamenti e critiche...rivoluzionamenti della nostra vita, dolore e gioie ma tutte con consapevolezza!!!!

Ti auguro tanto bene ma solo tu puoi dire basta a questo sistema di cose...te lo dice una che se ne sta accorgendo adesso, rendendosi conto di quanto le costerà essere serena.....e credimi è più facile continuare a vegetare.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Nemmeno gli antibiotici non prendo.........

ma sei forte oppure hai paura dei medicinali?

sai quanti milioni di persone son morte per delle stupide infezioni perche' nn c'erano antibiotici

per combattere i batteri?

e se un giorno avresti bisogno di antibiotici cosa faresti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Guest filotea
ma sei forte oppure hai paura dei medicinali?

sai quanti milioni di persone son morte per delle stupide infezioni perche' nn c'erano antibiotici

per combattere i batteri?

e se un giorno avresti bisogno di antibiotici cosa faresti?

Psicologicamente sono forte,per modo di dire..........

Si! Ho paura dei medicinali,gli antibiotici li prendo raramente,

faccio uso,quando non sono in forma di paracetamolo.

Da piccola non ho mai preso antibiotici , non avendo famiglia

andavo avanti fin quando mi passava,così oggi mi sono fatta gli anticorpi :D:

La prima cosa che ho detto allo psicologo è di non voler prendere medicinali antidepressivi,

lui si è fatto una bella risata e mi ha detto che vado proprio bene e che comunque io non è ho bisogno

e che la mia terapia è cognitiva,ma questo non vuol dire che ch tutti non nè hanno bisogno.

Io ho paura di prendere antidepressivi perchè non voglio considerarmi un caso patologico è di questo ho le mie motivazioni ^_^

buona giornata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Guest filotea
così la vita mi è sopportabile, visto che non posso cambiarla. Guarda che non mi sognerei mai di rovinare la sua famiglia per questa storia. Mi accontenterei di sentirmi un pò desiderata. Non sono egoista, anzi, la mia preoccupazione è proprio quella di non far soffrire gli altri. Ciao e grazie per le risposte

La vita la puoi cambiare,si può cambiare basta volerlo.

Come dice Digi79 non puoi rassegnarti.

Non sono una psicologa ma mi permetto di consigliarti di farti aiutare da uno psicologo,

vedrai ti troverai benissimo.

:D:^_^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Da piccola non ho mai preso antibiotici , non avendo famiglia

andavo avanti fin quando mi passava,così oggi mi sono fatta gli anticorpi :abbr:

hoooooo capisco !!! ma i tuoi anticorpi son armati?

sono part time ? io nn ho quelle possibilita'

finanziare per farlo......cmq, fai bene! <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao Soley, leggo ora il tuo post e devo dire che mi ha colpito molto. Una delle prime cose che dici è che sei vecchia....io non credo. Non esiste un limite di età per meritarsi una vita serena accanto al proprio compagno e anche tu evidentemente stai cercando quella parte di serenità che ti manca.

Se con il tuo compagno oramai non c'è più intesa da tempo, cosa ti obbliga ancora a continuare a stare con lui? Sei una donna indipendente, sicuramente piacente, autosufficiente, senza figli.....cosa ti trattiene ancora in questa situazione senza uscita?

Scusa se insisto su questo punto ma onestamente ho l'impressione che tu stia aspettando la grande occasione per fare il salto di qualità e visto la tua grande voglia e legittima di innamorarti di nuovo, credo che tu ti stia attaccando alla tua storia parallela, proprio per il desiderio di ricominciare da capo.

Il problema è però che questo uomo fisioterapista secondo me non è la persona giusta. Credo che per lui si tratti della solita scappatella (e aggiungo bastarda) matrimoniale. Non a caso quando ha visto che per te cominciava a cambiare, lui si è allontanato.....!!

Se posso esprimere una mia opinione personale, io lascerei perdere questa persona che tanto non può offrirti di più e casomai proverei ad ampliare le conoscenze su altri fronti, magari verso uomini non impegnati.

Cerca di avere la forza di prendere la decisione giusta e stai sicura che la tua vita ne riceverà beneficio.

Ciao Alely

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Cara, carissima Soley. Il tuo messaggio mi fa male perchè sento una sofferenza atroce. La sento tutta e me ne dispiaccio profondamente.

Credo che Alely abbia ragione e infatti sono molto d'accordo con quanto ha scritto.

Vero è che il tuo rapporto con il tuo compagno è finito. Non lo ami più. Non ti basta più. Hai bisogno di voltare pagina definitivamente...finalmente. Hia bisogno di aria fresca e di un nuovo legame.

Attenta pero': ho detto aria fresca. Percio' via anche dallo xxxxx fisioterapista delle mie palle. Mandalo al diavolo. Trovala la forza. Secondo me tu hai bisogno di innamorarti DI NUOVO. Ed è probabile che tu ti sia attaccata cosi' tanto al fisioterapista non tanto x lui ma per la situazione in generale....come a dire che hai bisogno di innamorarti dell'amore di nuovo. E qui, di nuovo, ha ragione Alely: tutot questo va bene: in fondo non hai vincoli e sei giovane (alro che vecchia, sciocchina!) percio' hai tutto il diritto di ricostruire qualcos'altro da qualche altra parte con qualcun'altro.

CAMBIA SOLEY.

Hai bisogno di cambiare. Allontanati da tutti e due. Cerca di ritrovare te stessa, che è la cosa + importante.

E molla il fisioterapista perchè è uno xxxxx (lo so che fa male pero' è cosi' mannaggia) e dai un calcio nel sedere anche al tuo compagno ...che dopo 20 anni di convivenza non ti chiede neppure il motivo x il quale piangi.

Ehi tu, io dico che meriti decismaente di meglio.

Fai un casino! Sconvolgi la tua vita. Che te ne frega! Coraggio!

Ti mando un abbraccio grandissimo e ti auguro tutta la serenità del mondo e tui auguro di essere di nuovo felice al più presto!

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Innanzitutto non sei "vecchia", quindi non ti buttare giù. La tua vita, da quel poco che hai raccontato, è stata molto vissuta e hai trovato uomini che non ti hanno dato ciò di cui avevi bisogno. Gli antidepressivi ti fanno star "bene" solo in quel momento ma i problemi rimangono. Un consiglio che posso darti è andare da un terapista per rivivere tutta la tua vita, poichè, a mio modesto avviso, le cause sono da ritrovare nel passato e, forse, nel tuo rapporto con tuo padre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Innanzitutto non sei "vecchia", quindi non ti buttare giù. La tua vita, da quel poco che hai raccontato, è stata molto vissuta e hai trovato uomini che non ti hanno dato ciò di cui avevi bisogno. Gli antidepressivi ti fanno star "bene" solo in quel momento ma i problemi rimangono. Un consiglio che posso darti è andare da un terapista per rivivere tutta la tua vita, poichè, a mio modesto avviso, le cause sono da ritrovare nel passato e, forse, nel tuo rapporto con tuo padre.

si e' vero ! e' come portare la macchina sporca a farla lavare dopo di che ridiventa quasi nuova.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Lo so che dovrei smettere, non cercarlo più e cercare di sopportare di più il mio compagno,ma ho provato tante volte credetemi e se lo faccio sto così male che non riesco neanche più ad andare a lavorare- Vi ringrazio per aver accolto il mio sfogo. Accetto consigli, anche se so già che sarà difficile che li segua. Un saluto a tutti.

La vita è solo un attimo sospeso tra infiniti attimi di eterno. Le facce che incontriamo sono solo visioni fugaci che passano e vanno. Ogni attimo può essere quello giusto per realizzare la nostra eternità. Siamo esseri unici, soli e nello stesso tempo uniti all'universo, agli infiniti universi. Le nostre vite sono collane che si intrecciano per arrivare a Chi le lavora. Quando ci arrivi, ti accorgi di essere Lui. Di essere sempre stato Lui. A fare collane. E a sospirare illusori piaceri e dolori, fatti della stessa materia. Le persone hanno la stessa consistenza dei sogni, appaiono e svaniscono di continuo. Anche se le chiamiamo MOGLI, MARITI, PADRI, MADRI...sono fantasmi, solo fantasmi. Ai quali dovremmo voler bene per il semplice fatto che sono esseri umani, al di là di ogni ruolo illusorio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
IO LI PRENDO PROPIO PER NN FUGGIRE DAL MIO STATO.

E' questa la filosofia Tex è questa!!

Se non fossi un po' pazzo saresti il più pazzo di tutti

l'anormalità è salutare

e la normalità è follia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
E' questa la filosofia Tex è questa!!

Se non fossi un po' pazzo saresti il più pazzo di tutti

l'anormalità è salutare

e la normalità è follia

bertelli,

si ,pazzo come una volpe!!!

se avete qualcosa da offrire a parte

le parole ....fatevi avanti

son pronto ad ascoltare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.