Vai al contenuto

Messaggi consigliati

"Qui abbiamo la storia di due fratelli londinesi, Ian e Terry, di famiglia proletaria, ma entrambi ambiziosi e un po' sfaccendati, sebbene in modo diverso. Terry, il piu' semplice tra i due, lavora come meccanico in un'autofficina, ama la sua fidanzata con cui cerca casa, ma non riesce a fare a meno di bere e giocare, per arrivare a 'quel tanto in piu' che gli permetta di pagare i suoi debiti e, forse, essere alla pari del fratello. Ian, infatti, bellissimo e dall'aria scanzonata, coltiva il sogno di far soldi facili con improbabili affari immobiliari, trascurando cosi' il lavoro nel ristorante del padre, e ponendosi come meta ideale diventare come il ricco zio Howard, fratello della madre, uomo d'affari spregiudicato alla cui ombra i due ragazzi sono comunque cresciuti, sotto la spinta idealizzante della madre.

Ian e Terry si vogliono bene, sono solidali l'uno con l'altro nei loro reciproci fallimenti, ma non riescono a vivere nei panni stretti della loro condizione sociale. Come in molte famiglie che capita oggi (e forse anche ieri) di incontrare, abbiamo un padre onesto e svalutato da una madre insoddisfatta ed ambiziosa che pone lo zio, e non il proprio marito, a modello identificatorio dei figli. Ian e Terry crescono cosi' con il mito dello zio, del denaro facile anche se non e' chiaro da dove provenga, non paghi di quello che hanno - soprattutto Ian - ma nel contempo incapaci di costruirsi una valida e credibile alternativa."

Il rilievo è molto interessante perchè capita assai di frequente che certe donne, pur sposate e con figli, rimangano psicologicamente radicate in modo forte nella loro famiglia d'origine senza smettere di sentirsi soprattutto figlie e sorelle,e assumendo un comportamento escludente e svalutativo verso i loro mariti.

Sul film ho letto l' interessante recensione di una psicoanalista da cui ho tratto il brano riportato e a cui rimando per la ricchezza degli spunti e delle riflessioni qui

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.