Vai al contenuto

Pubblicità

sclerataxcaso

L'amante...

Recommended Posts

L'amante è "l'altra", subdola, donna senza scrupoli, colei che ruba l'uomo ad un'altra donna, sfruttatrice, faccia tosta, donna legata al sesso....

Per anni la mia idea (e quella di molti) su colei che tradisce o che ha una storia d'amore con un uomo sposato, è stata questa!

Ho sempre pensato che era un ruolo che MAI mi sarebbe appartenuto, che non aveva senso complicarsi la vita in quella maniera.... E invece... MAI dire MAI!

Sono immensamente innamorata di un uomo, un uomo sposato con 2 figli e tra i vari "lascia e prendi" stiamo insieme da 1 anno e 10 mesi. Siamo identici, parliamo in continuazione e di tutto, ci perdiamo nei nostri sguardi e le nostre coccole sono sogni nella realtà, ridiamo, ci piace fare le stesse cose, abbiamo gli stessi gusti, facciamo l'amore perdendo ogni senso della ragione e quelle pochissime persone che ci hano visto insieme hanno immediatamente capito che siamo identici e che il nostro legame è forte.

La storia non so perchè è iniziata, perchè e in quale momento ho deciso di frequentarlo, ma sicuramente l'intenzione di entrambi non era quella di legarsi sentimentalmente.

Prima di questa storia non sono mai stata con un uomo sposato e di certo alla luce dei fatti non la consiglierei neanche sotto tortura, ma quello che i miei occhi riescono a vedere è l'uomo giusto nella situazione sbagliata. E guardandomi, non riesco a vedere i vari aggettivi elencati all'inizio, ma solo una ragazza che ha paura di quel grande amore che nutre per lui. Mi guardo allo specchio e vedo una ragazza che rimane ad aspettare... Aspetto intere giornate una sua telefonata, un suo sms e molte volte invano! Tutti i sabato sera, le domeniche, le feste, le vacanze, i compleanni e le ricorrenze in generale li trascorro a casa, sola... direte... "è una tua scelta, non hai mica una pistola puntata in testa!"... magari ce l'avessi, farei partire immediatamente quel proiettile liberatorio.

Tante volte ho provato a lasciarlo e nonostante riesca a non chiamarlo, a non rispondere alle sue inisistenti telefonate, quando lo vedo, tutto crolla e mi sciolgo come ghiaccio al sole.

All'inizio lui mi disse che non avrebbe mai lasciato i figli, ma con il passare del tempo, ogni volta dopo le litigate e i miei silenzi, lui ritorna dicendomi che non riesce a vivere senza di me e che devo dargli il tempo di sistemare le cose, il lavoro e che appena possibile andremo a vivere insieme. Mi ha detto tante bugie, ma ad una cosa gli credo veramente, che in una situazione del genere, per lui sarebbe molto più facile chiudere questa storia piuttosto che cercare ripetutamente di recuperarla.

Ieri l'ennesima litigata. Dovevamo vederci ieri mattina e non è venuto, doveva pranzare a casa mia e non è venuto, dovevamo vederci dopo pranzo e non l'ho sentito fino alla sera, quando mi ha mandato un sms dicendomi che, come succede da sempre, neanche quel sabato sera saremmo usciti. Gli ho detto che non potevamo andare avanti in quella maniera e che se veramente mi voleva bene doveva lasciarmi stare e augurarmi un uomo libero da non dividere con nessun'altra, ma lui si è incavolato dicendomi che aveva avuto problemi seri e che ero ingiusta a criticarlo senza sapere com'erano andate le cose, che questa mattina sarebbe venuto da me a spiegarmi e che poi sarebbe sparito per sempre... ma neanche questa volta ha mantenuto la parola, perchè neanche stamattina l'ho visto.

Sto male, io senza di lui sto male, lui è il mio ossigeno, la mia adrenalina, la mia voglia di vivere e non so che fare! Piango senza versare una lacrima, mi dispero senza lasciar sfuggire un filo di voce...tutto questo perchè non mi sento all'altezza di poterlo fare...alla fin fine sono la causa del mio male...

Lo so che anche questa volta non lo chiamerò, ma spererò che lo faccia lui.

Alla fine di questa storia non mi aspetto di certo da voi una pacca sulla spalla, so che mi parlerete della moglie e dei figli di cui ho sempre avuto il massimo rispetto e ke, giuro, se li avessi di fronte chiederei umilmente scusa, ma non riesco a venirne fuori.

Mi sento come un drogato, che anche nel momento in cui prende coscienza che il drogarsi lo farà morire, non riesce a fare altrimenti e continua a drogarsi...

Vorrei tanto disintossicarmi o morire di overdose...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Guest filotea

Ciao sclera.......

è normalissimo provare delle attrazioni verso una persona,

sopratutto quando questa ha gli stessi nostri interessi......

A mio parere tu ti sei spinta oltre a quello che è il desiderio........

e purtroppo sei caduta........... ti sei fatta male...............

Il matrimonio è una cosa difficile da gestire,poi se ci sono i figli ancor peggio.

Tu sei sposata?

Sclera dovresti imparare ha conoscerti meglio,

dici che tu e lui avete un certo feeling..........

Non penso che lui lascerà la moglie per te,

in primis per non dare un grosso dispiacere alla moglie e poi ci sono di mezzo i figli.

Se rifletti..........questa situazione ti fa anche soffrire..........

tu non puoi soffrire per così poco.....

Lui ti ha mai detto la vera motivazione del perchè sta con te?

E' IMPORTANTE saperlo.

COMUNQUE se tutto questo ti fa soffrire lascialo,

se poi riesci a trovare un compromesso e pensi che da parte di tutti e due questa situazione vi rende felici allora tanti auguri,ma non ti aspettare che lui metta fine al suo matrimonio a meno che non ci sono dei problemi seri da poterlo fare.

cmq in tutto questo non dovete coinvolgere i FIGLI.

HAI scritto una bella lettera dove si nota la tua sofferenza........

e hai fatto bene.......ma per datti una risposta migliore dovresti dirmi quanti anni hai,se tu sei sposata,lui quanti anni ha.

AUGURISSIMI

ehhhh non sentirti una drogata non ne vale la pena.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
L'amante è "l'altra", subdola, donna senza scrupoli, colei che ruba l'uomo ad un'altra donna, sfruttatrice, faccia tosta, donna legata al sesso....

Per anni la mia idea (e quella di molti) su colei che tradisce o che ha una storia d'amore con un uomo sposato, è stata questa!

Ho sempre pensato che era un ruolo che MAI mi sarebbe appartenuto, che non aveva senso complicarsi la vita in quella maniera.... E invece... MAI dire MAI!

...

Ciao sclerata....il tuo topic l'ha appena letto la persona giusta, ti racconto in breve la mia storia: 5 anni fa è iniziata (come un fulmine a ciel sereno) la mia storia con il mio titolare, sposato (la moglie lavorava in ufficio con me!!! e il padre di lei è proprietario di tutto), con 2 figli che conoscevo. I primi periodi sono stati di euforia e duri nello stesso tempo, incontri segreti sms nascosti ecc. Io mi sono innamorata subito di lui e lui pure di me, dopo circa un anno e mezzo ha deciso di comprare una casa e con fatica è riuscito ad uscire di casa anche se dover lasciare i bambini è stato durissimo anche se li vedeva quando voleva....Fatto sta che io andavo sempre da lui a dormire ma non potevo trasferirmi xchè era un monolocale e non ci sarei stata. I miei lo sapevano ma non mi hanno mai proibito xchè sapevano che non era solo una cottarella....

Diciamo che io ne ho sopportate di cose, a volte anch'io ho deciso di lasciarlo ma dopo una o due settimane lui faceva in modo di farmi tornare da lui. Non c'era niente da fare, eravamo troppo innamorati.....Sono passati 4 anni e a giugno dell'anno scorso abbiamo comprato una casa tutta per noi. La cosa più bella è che suo figlio viene spesso da noi nel week end (la figlia invece non l'accetta ancora ma la rispetto) e andiamo d'accordissimo. Sai, i sensi di colpa nei confronti della moglie e dei figli li ho avuti e li ho ancora ma so anche di non essere stata io la causa della loro rottura xchè già prima che iniziasse a uscire con me lui non era più innamorato di lei...e si vedeva.

Tutto questo per dirti che ti capisco e non sai quanto, sta a te capire se vale la pena andare avanti o se non sei disposta a scendere a compromessi per stare con lui, io dentro di me sapevo che dovevamo stare insieme e fortunatamente è stato così. So che è difficile ma SE E' CIO' CHE VOLETE ce la farete.

Se hai domande o consigli sono qui ^_^

Stellina :cry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

l'amante....eheh brutto ruolo da interpretare...e menomale che siamo nel 2008!!!!

Ciao sclerata (mi scoccia un pò chiamarti così, mi sembra di offenderti!!!), io sono una moglie, ma sono anche stata un'amante per un brevissimo periodo della mia vita....della peggiore specie, perchè ero amante e moglie di un uomo che mi amava molto....poi e riornato tutto in sè, io amo mio marito non ho mai provato i sentimenti forti che tu provi per quest'uomo, diciamo che per me è staot solo un periodo particolare del matrimonio e della mia vita, in cui mi sono scontrata con la persona sbagliata....però so cosa vuol dire incontrarsi, di nascosto, mandare sms, telefonarsi, aspettare ecc.e so quanto ci si sene in colpa....da morire....però non esiste una ricetta del vivere bene, non esiste un modo per star bene e non far male a nessuno...a volte una cosa contrasta con l'altra e le scelte sono molto più difficili di quanto sembrano dall'esterno....

Da quello che racconto ho come l'impressione che l'uomo di cui tu parli non ha molta intenzione di lasciare lafamiglia...ne hai mai parlato seriamente? Già il caso di stellina è diverso, dopo un anno (realtivamente poco per questo tipo di relazioni) lui è andato a vivere da solo, mettendo a repentaglio tutto, visto l'intreccio tra affetti e lavoro....(e questo dimostra che tutto è possibilie quando lo si vuole!!!!)...ma a te lui cosa ti dice? Fa solo promesse?

Sai io distinguo gli uomini che hanno l'amante in due categire principali (per lo meno secondo le mie esperienze, diretta e indirette), quelli che non lasceranno mai la famiglia e che non hanno problemi ad avere la doppia vita, e quelli che invece tradiscono perchè hanno problemi di fondo con la molgie e che potrebbro lasciare la famiglia (considerando sempre i figli!!!)....poi daqui tutte le varie "sottocategorie", ma in generale è così, noi donne invece difficilmente tradiamo per il gusto di farlo....specialmente se siamo madri....però credo che anche noi siamo un pò restie a lasciare per paura del dopo!!!!

Dovresti cercare di capire che tipo di uomo hai di fronte, io non starei tutta la mia vita ad aspettare un uomo che riesce a star tranquillamente con il piede in due scarpe per molto tempo....a un certo punto deve pur prendere una decisione, come si fa a tornare a casa e far finta che è tutto bello? Non lo si può fare per molto, ammenochè stiamo parlando di quegli uomini a cui piace avere il piede in due scapre e ci sguazza anche dentro....

Riguardo alla molgie io non mi sentire in colpa più di tanto...è lui che ha deciso i tradirla in fondo...è lui che fa il doppio gioco, fosse per te sarebbe facile la soluzione...e poi la colpa è sempre reciproca....una moglie innamorata (uguale per un marito) prima o poi si accorge di qualcosa che non va e ne parla con ilmarito....ti posso chiedere che scusa trova lui con la moglie quando esce con te il sabato? Sarebbe interessante capire quanto lei faccia finta di non vedere....detto questo, non la critico, anche lei avrà i suoi buoni motivi....purtroppo bisogna stare nei panni della gente, prima di dare un giudizio...questa è l'unica cosa di cui sono sicura....il mio consiglio è di cominciare a guardare il tuo rapporto con quest'uomo dall'esterno e non con gli occhi dell'amore...e renderti conto se ne valela pena continuare o no!!!!

Ti auguro il meglio per la tua vita....con affetto

Giusy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Sono d'accordo con te Giusy, è prorpio vero che quando una persona sa quello che vuole e lo vuole con tutto il cuore ce la puo' fare, è difficile ma sarebbe più difficile stare con un piede in due scarpe, all'inizio lo si fa poi non lo si sopporta più e si prende una decisione....ancora piu' difficile se ci sono i figli come nel mio caso.

"Sarebbe interessante capire quanto lei faccia finta di non vedere....detto questo, non la critico, anche lei avrà i suoi buoni motivi....". E' capitato anche nella mia situazione, la moglie secondo me sapeva ma faceva finta di non capire per poter tirare il piu' possibile con lui xchè ne era innamorata, era impossibile che non lo sapesse xchè alla fine un po' di gente ci ha visto e la voce era ormai sulla bocca di tutti....

Il fatto sta solo nel capire cosa volete entrambi, poi il resto viene da sè.....anche se con molti rospi da ingoiare e ostacoli da superare.....insieme!!

con affetto! :Waiting:

Stellina :muttley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

............xcaso Ma Noi, Tu cosa vuoi dalla vita?

voglio dire non esiste in assoluto il lato giusto o sbagliato...

l'amore viene e va senza preavviso.....è un sentimento trasversale..

poi ci sono, che non son da meno, gli aspetti pratici della vita........

Sicuramente Tu se affascinata dalla ambivalenza dell'amore da cercare che c'è e che non c'è,.... una sorta di dicotomia affettiva

una sorta di schizofrenia affettiva per dicotomie

tipo : negativo-positivo, acuzie-cronicità, comprensibile-incomprensibile, persona-disturbo, cognitivo-affettivo, demenziale-iper-razionale..........

Voglio dire che il tuo comportamento e le tue aspettative nel campo affettivo sono disturbate.....

forse non sai costruire l'amore ... ma non lo vuoi perdere quando si incarna ?

DEVI CHIEDERTI VERAMENTE COSA VUOI. Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

ciao sclery...questa sorta di dipendenza l'ho provata anchio.

tu stai perdendo di vista te stessa e la realtà...

...cerca di fare qualcosa durante la giornata...di non rimanere immobile in attesa di una sua chiamata ecc....dedicati a te stessa, a qualcosa che ti piace...immaginati libera, sei una donna libera, conosci altra gente, esci con le amiche quando lui non c'è...comincia piano piano a convincerti di non aver bisogno di lui.

ci sono tante persone interessanti da conoscere...se lo ami amalo, ma non dedicargli la tua vita e tutto il tuo tempo.

....trova altre "droghe" insomma ;-)

per me questo è stato un modo per riprendermi

un abbraccio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Penso che ci siano due tipi di amante:

- una arrivista, egoista, calcolatrice, incurante della famiglia che soffre;

- l'altra sognatrice, romantica, innamorata, altruista, in attesa di briciole di momenti da trascorrere insieme, che lascia spazio e precedenza alla famiglia.

In ogni caso, il problema è complicato, non si può condannare o processare l'amore, difficile da gestire e manipolare.

Ritengo quindi che sia anche difficile dare un consiglio giusto e che ognuno di noi deve fare un percorso di crescita, per capire al meglio come vivere la propria vita.

E' capitato anche a me (io sono del II tipo), si soffre perchè l'altra metà non è presente in particolari momenti, giorni di festa senza avere nessuna possibilità di comunicazione e di affettività, ma quei pochi momenti di comunione sono capaci di colmare e di far dimenticare tutti i pensieri tristi vissuti in solitudine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Penso che ci siano due tipi di amante:

- una arrivista, egoista, calcolatrice, incurante della famiglia che soffre;

- l'altra sognatrice, romantica, innamorata, altruista, in attesa di briciole di momenti da trascorrere insieme, che lascia spazio e precedenza alla famiglia.

In ogni caso, il problema è complicato, non si può condannare o processare l'amore, difficile da gestire e manipolare.

Ritengo quindi che sia anche difficile dare un consiglio giusto e che ognuno di noi deve fare un percorso di crescita, per capire al meglio come vivere la propria vita.

E' capitato anche a me (io sono del II tipo), si soffre perchè l'altra metà non è presente in particolari momenti, giorni di festa senza avere nessuna possibilità di comunicazione e di affettività, ma quei pochi momenti di comunione sono capaci di colmare e di far dimenticare tutti i pensieri tristi vissuti in solitudine.

Ciao nuccia, sono pienamente d'accordo con te, anche io ERO del II tipo e ho sofferto molto la sua mancanza in molti momenti, xo' ne è valsa la pena xchè il nostro percorso si è incrociato e ora siamo felici insieme. :Whistle: . L'amore quando è forte e vero non si puo' controllare e non si puo' giudicare. :Batting Eyelashes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

avete sofferto la mancanza in quei momenti perchè presumo eravate libere....se foste voi ,( o anche voi) ad essere sposati, allora capireste e vi accontentereste....ma la colnclusione finale sarebbe la stessa......che non si può andare avanti così all'infinito...c'è chi lo farebbe volentieri ma non è il solo a decidere.....comunque queste storie comunque vadano fanno soffrire qualcuno.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

nel mio caso ero io la persona sposata, e vi posso assicurare che anche stando dall'altra parte si soffre durante le festività, quando un imprevisto manda all'aria un incontro, quando non c'è modo di comunicare.

è vero che queste storie fanno sempre soffrire qualcuno, ma soprattutto soffriamo noi, comunque vada... il marito/moglie e i figli quando ci sono soffrono solo per le ripercussioni che potrebbero esserci sulla famiglia.

io non sento di avere danneggiato la mia famiglia, anzi IO soffro per i sensi di colpa da un lato e per la nostalgia di quell'amore dall'altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

io ho solo una domanda? Perchè non essere sinceri...si risolverebbe tutto o almeno sarebbe tutto chiaro fin dall'inizio...

vedo nel nascondersi, l'imbroglio, il vergognoso tentativo di tenere i piedi in due scarpe diverse....il pensare bhè se andasse male mi resta la mia famiglia....

io se avessi dei dubbi su mia moglie, sulla mia scelta, (io non me ne andrei e mi sacrificherei tutta la vita, ma mi rendo conto che amandola non posso fare questo discorso), comunque prima la lascerei, mi chiarirei e solo dopo penserei ad una storia, non il contrario, quello e tradimento, quella è oltraggio, cattiveria, mancanza di amore, totale egoismo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

[quote name='mirtilla' date=' 13 4 2008, 20:03 ' p

IO soffro per i sensi di colpa da un lato e per la nostalgia di quell'amore dall'altro.

................................................................................

....................................................... .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
io ho solo una domanda? Perchè non essere sinceri...si risolverebbe tutto o almeno sarebbe tutto chiaro fin dall'inizio...

vedo nel nascondersi, l'imbroglio, il vergognoso tentativo di tenere i piedi in due scarpe diverse....il pensare bhè se andasse male mi resta la mia famiglia....

io se avessi dei dubbi su mia moglie, sulla mia scelta, (io non me ne andrei e mi sacrificherei tutta la vita, ma mi rendo conto che amandola non posso fare questo discorso), comunque prima la lascerei, mi chiarirei e solo dopo penserei ad una storia, non il contrario, quello e tradimento, quella è oltraggio, cattiveria, mancanza di amore, totale egoismo!

sì, io capisco il tuo punto di vista, anche perchè è quello della maggior parte delle persone... ora prova a capire tu il mio.

secondo il mio punto di vista tu hai giudicato, io ho amato.

ora dimmi... tra noi due, tra me e te,chi ha fatto qualcosa di positivo e chi di negativo, e perchè.

io intendo il tradimento come il non rispetto della fiducia che qualcuno ripone in te, e nel mio caso sarebbe da valutare se il mio è stato un tradimento o meno. io credo di no.

comunque, ammesso che lo fosse... io non ho danneggiato nessuno... io ho solo amato. e tu?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
sì, io capisco il tuo punto di vista, anche perchè è quello della maggior parte delle persone... ora prova a capire tu il mio.

secondo il mio punto di vista tu hai giudicato, io ho amato.

ora dimmi... tra noi due, tra me e te,chi ha fatto qualcosa di positivo e chi di negativo, e perchè.

io intendo il tradimento come il non rispetto della fiducia che qualcuno ripone in te, e nel mio caso sarebbe da valutare se il mio è stato un tradimento o meno. io credo di no.

comunque, ammesso che lo fosse... io non ho danneggiato nessuno... io ho solo amato. e tu?

nessuno ha fatto meglio o peggio...

tu per egoismo (il che non è un male , ma è un movimento atto ad agevolare se stessi, non è un giudizo, ma è un tipo di comportamento) hai nascosto ad una persona con la quale ti eri accordata, il tuo fregare, il tuo evadere, il tuo tradire. Perchè? per te stessa per stare in pace, per star quieta, tutto cio camuffato con quel patetico (questo è un giudizio) "non volevo farte soffrire"...fosse così non tradiresti..

io se mi innamorassi di un'altra che colpa ne avrei, mia moglie soffrirebbe, ma se amo un altra il fatto sussiste e lei deve essere libera di decidere dopo aver chiara la situazione, .....Io non agirei per un impulso sessuale ed egoistico....perchè tradire...

una donna che io amo come minimo deve capire e deve poter trattenere il desiderio fino a che io non mi liberi, se non può meglio perderla e comunque io, Mio, non potrei amare una persona simile.

mi chiedi se amo....

bhè evito di ripete cosa intendo per amore, ma io amo di quell'amore che spesso qui sento raccontare, ma lo trovo sempre seguito dall'incapacità di provare quell'amore purò che non è egoismo...

Io amo a tal punto di non agire per me stesso , ma per coloro i quali amo. Io non posso innamorarmi di un'altra donna sessualmente, perchè non c'è nessuno che possa innamorarsi , cio che ero lo donato alla mia famigia, cio che sono è la mia famiglia.

Il vostro è desiderio sessuale camuffato da amore, l'amore è sacrificio, l'amore è sofferenza, l'amore non può mai essere un qualcosa che torna bene a noi....perchè solo quando l'idea del me muore, c'è amore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Ascolta mio, quando leggo i tuoi commenti, ho spesso la sensazione che, tu neghi di tutto e moltissimo a te stesso, tale maniera di vivere mi chiedo in fondo non porta alla sofferenza?

Sembra quasi che tu abbia una maschera d'acciaio intorno a te stesso, ai tuoi sentimenti, desideri, emozioni, probabilmente mi risponderai che non hai desideri.

Io non ci credo, sebbene tu abbia fatto un lavoraccio su te stesso, non credo sia possibile non lasciarsi mai andare...

La tua è una filosofia acquisita, sicuramente pratichi yoga, vorrei chiederti, quando hai deciso di diventare quello che sei, solitamente tale maniera di vivere viene intrapesa dalle persone che non riescono a dare un senso alla vita o quando qualche avvenimento negativo e burrascoso è stato vissuto, sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Ascolta mio, quando leggo i tuoi commenti, ho spesso la sensazione che, tu neghi di tutto e moltissimo a te stesso, tale maniera di vivere mi chiedo in fondo non porta alla sofferenza?

Sembra quasi che tu abbia una maschera d'acciaio intorno a te stesso, ai tuoi sentimenti, desideri, emozioni, probabilmente mi risponderai che non hai desideri.

Io non ci credo, sebbene tu abbia fatto un lavoraccio su te stesso, non credo sia possibile non lasciarsi mai andare...

La tua è una filosofia acquisita, sicuramente pratichi yoga, vorrei chiederti, quando hai deciso di diventare quello che sei, solitamente tale maniera di vivere viene intrapesa dalle persone che non riescono a dare un senso alla vita o quando qualche avvenimento negativo e burrascoso è stato vissuto, sbaglio?

si sbagli...

pratico yoga ma è ginnastica per me...più o meno....

dare un senso alla vita? Bhè prima lo cercavo, ho smesso da un po'

filosofia acquisita, io nego tutto cio non provi e viva come vero...

rinuncie,.....non dire solo perchè amo tanto il prossimo che gioisco nel far del bene piuttosto che del male? Volete giustificare i vostri tradimenti....

sofferenza? Io la chiamo beatitudine....lavoraccio? Macchè semplice osservazione e costatazione della vita senza giudizi....

se tradisco sto male, stanno male, se amo sto bene stanno bene,,,,,dovrei star male sapendolo solo per vizio, come mangiare dei funghi velenosi solo perchè sono buoni...per me è assurdo!

Io non potrei tradire ma non perchè mi impongo la cosa, perchè io sono quella cosa, non posso trascendere me stesso....

dici "non lasciarsi andare" bhè io vivo nella totale libertà dal mio essere, tu per lasciarsi andare intendi il soddisfare gli appetiti della mente e del corpo, per me lasciarsi andare e non avere più appettiti da soddisfare e finalmente essere....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
nessuno ha fatto meglio o peggio...

tu per egoismo (il che non è un male , ma è un movimento atto ad agevolare se stessi, non è un giudizo, ma è un tipo di comportamento) hai nascosto ad una persona con la quale ti eri accordata, il tuo fregare, il tuo evadere, il tuo tradire. Perchè? per te stessa per stare in pace, per star quieta, tutto cio camuffato con quel patetico (questo è un giudizio) "non volevo farte soffrire"...fosse così non tradiresti..

io se mi innamorassi di un'altra che colpa ne avrei, mia moglie soffrirebbe, ma se amo un altra il fatto sussiste e lei deve essere libera di decidere dopo aver chiara la situazione, .....Io non agirei per un impulso sessuale ed egoistico....perchè tradire...

una donna che io amo come minimo deve capire e deve poter trattenere il desiderio fino a che io non mi liberi, se non può meglio perderla e comunque io, Mio, non potrei amare una persona simile.

Il vostro è desiderio sessuale camuffato da amore, l'amore è sacrificio, l'amore è sofferenza, l'amore non può mai essere un qualcosa che torna bene a noi....perchè solo quando l'idea del me muore, c'è amore.

ma tu parli di una cosa che non conosci...

a parte che non conosci la mia storia, cosa mi ha portata ad innamorarmi diun'altra persona e anche se losapessi, siccome non sei me e non sei una persona empatica, non puoi capire e giudicare.

inoltre non hai mai tradito, non ti seimai innamorato di un'altra donna e sei stato fortunato a non dover scegliere tra il 'non amare' e il 'far soffrire i tuoi figli'...

nonostante questo sei convinto di conoscere la verità di ogni cosa e non ti interessa cambiare punto di osservazione (non dico cambiare opinione eh, leggi bene: cambiare punto di osservazione)

che tristezza :|

vabbè, tienti le tue opinioni :)

si sbagli...

pratico yoga ma è ginnastica per me...più o meno....

non avevo dubbi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

OOOOHHHHHHHHH NARCISIO...

ma chi parla con te!!!!io parlavo della figura dell'amante neanche ho letto quello che hai scritto tu.......

quale punto di osservazioni...

senti un po gatto con gli stivali....

quando scegli tra amare o i tuoi figli e scegli amare....non lo fai per te....non un fatto rivolto a te stessa, te stessa è "ego" dunque sei egoista!

vedilo è un fatto, amati per cio che sei,.....ora non passi che è un atto di amore...

un atto d'amore sarebbe mettere gli altri davanti a te.....ma lungi da me l'intenzione di suggerire tale mostruosità...

io sono felice in funzione della felicità altrui ho un difetto di fabbrica....

ps. yoga ...invece voi parlate di cose che sapete.....ahahhahha

inciso : lo yoga, il cristianesimo, il buddismo , lo zen , per me dicono tutte le stesse cose, lo yoga da te citato visto come disciplina dove ti siedi e trovi il nirvana per me è una xxxxxxx......a me serve per respirazione, schiena e altro......

lo so,,,ma cosa sai,.....!!??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

no, tu hai giudicato la persona che tradisce, e siccome prima del tuo commento-giudizio avevo postato la mia esperienza ti ho risposto...

tu giudichi!!! sei un bigotto con le croste!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

e tu sai che cio che dico è vero....

lo sai perchè soffri....aver fatto soffire fa soffrire...e soffri perchè non è stato un gesto qualunque , ma un gesto pensato atto solo alla soddisfazione personale....

se sbaglio non attaccare me come persona dimmi dove erro....io non ho mai detto che hai fatto male, non lo so, so che fare cio che hai fatto fa soffrire tutti.....ma se sbaglio non ha che dirmelo....

poi siete un po ignorantelli bigotto è colui che crede e non applica cio che crede.....io non credo e applico cio che mi sento di applicare....

xxxxx chiamami così, forse posso sembrarlo....e pensare che io tutto cio lo faccio perchè ti voglio bene....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
e tu sai che cio che dico è vero....

lo sai perchè soffri....aver fatto soffire fa soffrire...e soffri perchè non è stato un gesto qualunque , ma un gesto pensato atto solo alla soddisfazione personale....

se sbaglio non attaccare me come persona dimmi dove erro....io non ho mai detto che hai fatto male, non lo so, so che fare cio che hai fatto fa soffrire tutti.....ma se sbaglio non ha che dirmelo....

poi siete un po ignorantelli bigotto è colui che crede e non applica cio che crede.....io non credo e applico cio che mi sento di applicare....

xxxxx chiamami così, forse posso sembrarlo....e pensare che io tutto cio lo faccio perchè ti voglio bene....

è qui che sbagli!!! io non ho fatto soffrire, ho amato ed ora soffro... ma soffro solo io e questo perchè non ho voluto coinvolgere chi pagherebbe con il dolore una colpa solo mia...

bigotto: <<di persona o pensiero che mostra una grande religiosità unita ad altrettanta intolleranza e mancanza di flessibilità.>>

ah noi siamoignorantelli eh? sarcasticxu2.gif

bigotto ed ignorantello...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
è qui che sbagli!!! io non ho fatto soffrire, ho amato ed ora soffro... ma soffro solo io e questo perchè non ho voluto coinvolgere chi pagherebbe con il dolore una colpa solo mia...

ah noi eh? sarcasticxu2.gif

bhè parliamone...

perchè soffri....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.