Vai al contenuto

il suicidio


Messaggi consigliati

 

Pubblicità


  • Risposte 187
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

com'è? :im Not Worthy:

è brutta. un conto è la solitudine desiderata, quella che ti consente di entrare in sintonia con i tuoi pensieri. altra storia è la solitudine imposta dalle circostanze, che non dipende certo dal numero di persone che ti circondano.

mi fa piacere per te, mio, che non hai mai avuto pensieri autodistruttivi, ma come esiste il bianco esiste anche il nero, e l'uno non è più vero dell'altro: ci sono persone che amano la vita e persone per le quali la vita è solo un peso, e non c'è ragionamento che valga.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
altra storia è la solitudine imposta dalle circostanze, che non dipende certo dal numero di persone che ti circondano.

da cosa dipende

mi fa piacere per te, mio, che non hai mai avuto pensieri autodistruttivi,

pultroppo sbagli.....e non solo pensieri ma fatti concredi con un disprezzo totale della mia vita....non piagniucolii...vanii....fatti...

ma come esiste il bianco esiste anche il nero, e l'uno non è più vero dell'altro: ci sono persone che amano la vita e persone per le quali la vita è solo un peso, e non c'è ragionamento che valga.

ma non è il ragionamento il fattore diversivo....

ps possiamo se vuoi continuare ma con calma,,,,,senza irritarsi....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

La vita in societa' ci e' necessaria per soddisfare diversi bisogni di genere pratico, emozionale, e sociale.

Nella letteratura possiamo trovare descrizioni e testimonianze di persone che vivendo in completa solitudine [generalmente costretta], in ambiente povero o carente di stimoli perde parte delle sue facolta' come ad esempio il senso di orientamento. Se non sbaglio si sono fatti studi di laboratorio su topi, che hanno confermato i danni di un'esistenza in segregazione. Ma questo naturalmente in casi estremi. Personalmente conosco bene i vantaggi di stare ANCHE con se stessi per conoscerci meglio.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
da cosa dipende

saperlo...

pultroppo sbagli.....e non solo pensieri ma fatti concredi con un disprezzo totale della mia vita....non piagniucolii...vanii....fatti...

allora mi correggo: sono contenta per te che hai cambiato visione :im Not Worthy:

ma non è il ragionamento il fattore diversivo....

mi riferivo alle persone che, con le migliori intenzioni, cercano di tirar su il morale e far capire che la vita è bella. semplicemente, può anche non piacere. a prescindere.

ps possiamo se vuoi continuare ma con calma,,,,,senza irritarsi....

non mi irrito, anzi apprezzo l'intensità con cui difendi le tue idee. ma è come parlare della cioccolata: sembra impossibile che a qualcuno non piaccia, ma vallo a spiegare alle sue papille gustative.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

tu la metti sul ....non c'è spiegazione....hai dunque la spiegazione! Sai che non c'è motivo.....anche se inizi dicendo "saperlo"...

dunque non c'è spiegazione o non la sai....se non la sai perchè pensi che non ci sia spiegazione?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
tu la metti sul ....non c'è spiegazione....hai dunque la spiegazione! Sai che non c'è motivo.....anche se inizi dicendo "saperlo"...

dunque non c'è spiegazione o non la sai....se non la sai perchè pensi che non ci sia spiegazione?

Mio Mietto, sei tanto caro ma a volte a leggerti perdo l'orientamento ^_^

:abbr:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
tu la metti sul ....non c'è spiegazione....hai dunque la spiegazione! Sai che non c'è motivo.....anche se inizi dicendo "saperlo"...

dunque non c'è spiegazione o non la sai....se non la sai perchè pensi che non ci sia spiegazione?

allora mi rispiego...

tu dici che non c'è spiegazione al fatto che alcuni non amino la vita....io ti chiedo ne sei assolutamente certa o semplicemente tu non lo sai?

io lo so per esempio....dunque per me c'è una spiegazione....

la causa è conflitto e desiderio...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
allora mi rispiego...

tu dici che non c'è spiegazione al fatto che alcuni non amino la vita....io ti chiedo ne sei assolutamente certa o semplicemente tu non lo sai?

Non conosco la spiegazione. Mi limito a constatare che alcuni non amano la vita.

io lo so per esempio....dunque per me c'è una spiegazione....

la causa è conflitto e desiderio...

Anche di quella patologia ben specifica, studiata e riconosciuta che si chiama depressione? :abbr:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
costrizione....che termine privo di "pggettività"? Esiste qualcosa che non sia costrizione?......il discorso è lungo e ampio....

ma il fatto e che IO AMO LA MIA SOLIDUTIDE.....COSTRETTA O CERCATA! Poi tu amala solo se è cercata,,,,e lascia che io ami comunque la mia!!! :abbr:

ma tu non sei solo . che racconti a fare balle ?.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ma tu non sei solo . che racconti a fare balle ?.

perchè la solitudine è essere soli...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...
Il suicidio, cosa porta a tale gesto?

La perdita di speranza.

L'infelicità assoluta è probabilmente la sofferenza senza speranza, senza speranza in un miglioramento. Le persone che si suicidano in genere hanno vissuto varie sofferenze (è la frequenza che conta, più dell'intensità), arrivando al punto di credere che il mondo è sofferenza, le cose stanno così e non c'è più nulla da fare, non può più accadere nulla per migliorare la situazione.

Per questo è bene che chi ha perso ogni speranza di ritrovare la felicità non stia da solo, ma in compagnia.

Le persone "normali" pensano positivo in situazioni di sofferenza, sanno in un certo qual modo che dopo un temporale rispunterà il sole, cosa che invece chi tenta il suicidio non crede e pensa più.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Chi si suicida soffre spesso di ipersensibilità, non certo di mancanza di intelligenza. Soffrire non è mai da idioti, mentre non soffrire può essere da idioti (vedi la famosa frase "beato te che non capisci niente"...). La rappresentazione che ci facciamo della realtà è sempre soggettiva, sia che la dipingiamo di rosa che di nero. E' la nostra realtà virtuale personale, per cui conviene vederla in positivo, tanto comunque nessuno conosce quella vera.

Come si fa a dire "la vita è bella" o "la vita è brutta"? Non sappiamo chi siamo noi e pretendiamo di giudicare il mondo? Il nostro modo di percepire la realtà è frutto soltanto delle nostre esperienze soggettive e di come le abbiamo elaborate.

Una delusione in amore porta qualcuno a restare scapolo e un altro a ostinarsi nel cercare una donna...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
perchè la solitudine è essere soli...

La vera solitudine è sentirsi soli quando si è in compagnia...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

la causa è conflitto e desiderio...

Non credo. Ci sono persone che si suicidano proprio perché sono diventate incapaci di desiderare qualcosa, perché nulla ha più significato per loro. Il desiderio ed il conflitto sono spesso stimolo a vivere, finché esistono, ed anche se fanno soffrire.

Un tempo uscì un bel libro, il cui titolo era "Infelicità senza desideri"...

Ciò non toglie che io cerchi di uscire da questo giro vizioso di desiderio-attaccamento. Perché il momento più pericoloso è proprio quando ti ritrovi stanco di desiderare...e non hai risposte da offrire a te stesso.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
La vera solitudine è sentirsi soli quando si è in compagnia...

quoto

Link al commento
Condividi su altri siti

 

[Perché il momento più pericoloso è proprio quando ti ritrovi stanco di desiderare...e non hai risposte da offrire a te stesso.

]

Hai centrato il problema! Solo se avete avuto modo di conoscere qualcuno che ha compiuto "l'insano gesto" o se avete sperimentato personalmente si può capire quanto rilievo possa avere l'incapacità di trovare risposte.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...

Ho vissuto molti momenti in cui avrei voluto morire ma non avrei mai avuto il coraggio di suicidarmi per tanti motivi e credo che possa aiutare pensare che tutto finisce, che ogni cosa deve fare il proprio corso secondo natura o secondo la volontà di Dio o anche secondo le Leggi dell'Universo. Perfino il dolore finisce. Se chiudi un attimo gli occhi e pensi all'infinito te ne rendi conto per un istante. Credere inoltre di dover affrontare ogni giornata con coraggio come un soldato che va incontro alla sua battaglia. Trovare questo coraggio in noi davanti a ogni evento doloroso. E pensare che nessuno sa cosa ci aspetta dopo la morte. Essa pone davvero fine alla sofferenza o continueremo a "sentire" ma su un piano diverso? E chi l'ha detto che la morte pone davvero fine alla vita? Per chi crede nella reincarnazione il suicida nella vita successiva andrà incontro agli stessi problemi da cui è voluto scappare. Anzi avrà un karma più negativo. Un altra cosa su cui riflettere è lo spaventoso gesto di violenza verso se stessi che accompagna il suicidio, penso che coloro che mettono fine alla propria vita sul serio sono travolti da una violenza che onestamente mi fa paura. Un conto è dirlo e un altro è fare i fatti.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 4 weeks later...
La stupidità porta al suicidio. Una persona intelligente non lo farebbe mai.

Suicidarsi significa annullarsi, che "soluzione" sarebbe questa?

La mia vita è la cosa più preziosa che ho, ed è tale solo per me (per chiunque la cosa più preziosa che si possiede è se stessi), qualsiasi problema o situazione estrema non giustificherebbe mai un gesto del genere, sempre che uno agisca con cognizione di causa.

"Mando al diavolo" tutto il resto che mi circonda piuttosto che me stesso! Essendo nella condizione che niente ha più valore e non vale la pena di vivere la vita che si sta vivendo, il gesto disperato consiste nello stravolgere tutto, tanto non vale niente! Il suicidio è l'emblema della stupidità: si crea un danno assoluto a se stessi e presumibilmente anche agli altri, non vedo cosa ne gioverebbe.

Non credo che isolarsi equivalga al suicidio, assolutamente, semmai è l'esatto contrario, il voler proteggere troppo quello che si ha di più prezioso... sul fatto che sia "sbagliato" se ne può discutere, ovviamente senza poter dare una risposta universale... ovvero *utile*...

NB: Il termine "stupidità" non è usato in modo offensivo, ma come contrario di "intelligenza"!

secondo te quindi tutte le persone che si sono suicidate erano degli stupidi?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

A me pare che octopus, sostenga:

che chi si suicida sia preda da condizionamenti che gli impediscono di valutare la situazione con "intelligenza" il che implica un comportamento "stupido" dove tale termine non è un offesa....ma è utilizzato proprio come contrario di intelligente..

l'intelligente infatti cerca la soluzione ad una situazione , e cerca la migliore possibile, mentre in questi casi , appunto l'impedimento a causa di condizionatamenti più o meno devastanti portano alla non-scelta, al risultato peggiore possibile, dando così più importanza ai condizionamenti che non alla vita stessa senza vedere la banalità del fatto che quelli stessi sono solo una briciola (immaginata immane, ma solo immaginata tale) rispetto al miracolo della vita.....

e come preferire di andare a piedi piuttosto che con una macchina rigata,,,,o ammaccata....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Mio ne io ne tu possiamo stabilire se sia giusto o meno,certo è, io credo che quando si è in uno

stato di non collegamento forse ti porta a commettere gesti assurdi,e non credo che sia appunto un discorso di intelligenza......

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
Mio ne io ne tu possiamo stabilire se sia giusto o meno,certo è, io credo che quando si è in uno

stato di non collegamento forse ti porta a commettere gesti assurdi,e non credo che sia appunto un discorso di intelligenza......

noto l'avversione ai termini...

comunque hai detto la stessa cosa....

ecco:

stato di non collegamento...sicuramente non è intelligenza....

comunque inutile accaponarsi sui termini...

poi di giusto io non ho MAI parlato....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

io conosco delle persone con una grande intelligenza che hanno deciso di togliersi la vita , certo probabilmente non hanno trovato nessuno a tendergli una mano , a farli desistere da quella decisione, ma in fondo credo che chi decida di fare questo atto estremo abbia le sue motivazioni, che prima di decidere di compiere questa scelta abbia tentato di vivere la vita ma evidentemente si è reso conto che questa non aveva che offrirgli che del dolore!!!!!!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

a me sta profondamente sul xxxx la frase: "la stupidità porta al suicidio"

però allo steso modo non approvo chi si "compiace" dei propri pensieri di morte!!!!

tu a volte ciao fai questo.

ecco perché ti volevo sgridare...

e se da soli non ce la si fa, si chiede umilmente aiuto!

fregandosene di chi ti da del debole o dello stupido...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.