Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Vorrei il parere di un esperto. La consultazione di siti pornografici a sfondo omosessuale denota sempre una pulsione omo, anche da una persona che dimostra attivamente di avere un forte trasporto per il sesso femminile?

Come si puo' inquadrare un comportamento di questo tipo?

grazie

moonriver

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Vorrei il parere di un esperto. La consultazione di siti pornografici a sfondo omosessuale denota sempre una pulsione omo, anche da una persona che dimostra attivamente di avere un forte trasporto per il sesso femminile?

Come si puo' inquadrare un comportamento di questo tipo?

grazie

moonriver

ciao moonriver!

te lo dico sinceramente...qui di esperti se ne vedono ben pochi. Insomma quasi nessun psicologo scrive in questo forum, riceverai al massimo opinioni personali!

io non saprei cosa dirti...magari sei un po' bisex, tanti lo sono...tu la vivresti male?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io sono del tutto etero, non parlavo di me ma del mio partner. Non mi piacerebbe affatto che fosse bisex e comuqnue speravo di trovare un parere obiettivo. Evidentemente ho sbagliato posto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

molto probabilmente avra' gusti sadistici oppure e' bisessuale. :rolleyes::Praying:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

a me piace vedere due donne, eppure sono donna etero.

credo però che nel mioo caso, il piacere derivi dall'immedesimazione nelruolo passivo, se fosse quello attivo, forse, potrebbe implicare un minimo di bisessualità.

per l'uomo la vedo in modo differente (ovviamente), cioè non vedo tendenze bisex o omo nel caso di immedesimazione nel ruolo attivo.

poi, son tutte idee mie, quindi....

però io mi chiedo perchè ci si pongano tante domande, e perchè di debba per forza trovare un motivo ad ogni pensiero. lasciamo scorrere 'sti pensieriiiiiii :D:

moonriver, al tuo compagno eccita osservare il ruolo attivo o quello passivo?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 1 month later...
Vorrei il parere di un esperto. La consultazione di siti pornografici a sfondo omosessuale denota sempre una pulsione omo, anche da una persona che dimostra attivamente di avere un forte trasporto per il sesso femminile?

Come si puo' inquadrare un comportamento di questo tipo?

grazie

moonriver

La consultazione di siti pornografici, a prescindere se a sondo omosessuale o eterosessuale, denota sempre il fatto che chi li consulta è pornodipendente.

La pornografia, come l'alcool, l'eroina e il gioco d'azzardo può diventare una droga. Cioè si può diventare pornodipendenti. E questo succede da quando abbiamo avuto la possibilità di utilizzare quel fantastico strumento che si chiama internet.

Essere pd significa passare le ore davanti al monitor a cercare/guardare pornografia, masturbandosi, ma stando attento/a a non venire/orgasmare, perché sennò finisce il gioco. All'inizio è piacevole, ti diverti, in fondo ti senti un po' figo/a. Ti rendi conto che le sedute sono un po' lunghe, ma ti dici: tanto smetto quando voglio. E continui. E quando vuoi smettere la seduta, dato che in ogni caso stavi al limite, basta un piccolo movimento accellerato della mano e te ne vieni/orgasmi. E smetti. Benissimo, e te ne vai a letto. Però, dopo qualche mese questa storia comincia a darti un po' fastidio. Cominci a trascurare il lavoro e lo studio, gli amici ti chiamano e tu dici nooo, rimango a casa. E mano a mano cominci a sentire cose strane con le donne/uomini. Cominciano a tirarti di meno, quella sera che lei/lui voleva veramente tu c'è mancato poco che facessi cilecca completa. Se poi hai una donna/uomo tua/o, cominci a sentirti meno attratto da lei/lui e cominci a non voler fare l'amore con lei/lui. E poi ti accorgi che non ti si drizza/si apre. Ti cominci a preoccupare, ma non vedi nessun nesso con il fatto delle ore davanti al monitor. Tanto smetto quando voglio. E poi un giorno vorresti smettere, e ti accorgi che non ci riesci. Vorresti smettere perché il lavoro o lo studio cominciano ad andar male, cominci a sentirti isolato, se hai la donna/uomo sono casini grossi. Insomma, ti senti di merda. E veramente non riesci più a smettere.

Ecco, questo significa essere pornodipendente. Questo è come mi sentivo io. Questo è come si sentono i milioni di pornodipendenti nel mondo.

Era diventato un inferno. Ed io mi sono detto BASTA! ed alla fine ho smesso.

Nell’aprile 2003 ho fondato il gruppo di auto aiuto on line noallapornodipendenza. Ora siamo 2900 iscritti ed abbiamo ricevuto 25.000 lettere. Abbiamo anche un sito , dove potrai cominciare a capire. Vieni a trovarci, potrebbe esserti utile. E finalmente è nata la nostra Associazione No PD

_________________

Vincenzo Punzi

www.noallapornodipendenza.it

http://it.groups.yahoo.com/group/noallapornodipendenza/

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.