Vai al contenuto

SENZA FIGLI


betsabea

Messaggi consigliati

Salve a tutti, è da molto tempo che conosco e a volte "frequento" questo forum, ma non mi sono mai presentata.

Ora ritengo giusto farlo prima di esporre quello che stò cercando.

Ho quasi quarant'anni, un lavoro che mi piace molto e mi permette di mantenermi e di vivere da sola un una città che io ho scelto.

Quando qualcuno mi chiede : hai figli? Io rispondo : no. E puntualmente ribattono : perché?

Ho fatto vari tentativi, su questo forum e fuori, ma non riesco a trovare nessuno che abbia voglia di parlare di questo argomento. Possibile che non interessi a nessuno?

Siamo così dei fenomeni, non che per varie ragioni non abbiamo riempito tutte le "caselle" che la società normale si affretta a riempire prima degli 'anta?

Chiedo scusa in anticipo se la mia presenza su questo forum non sarà troppo assidua, ma sono veramente molto interessata a parlare con qualcuno di questo tema.

Grazie comunque.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


ma non ho capito , non vuoi, non puoi , sei singol....

perchè lo vuoi?

a me intessi tu, come chiunque altro e fino a che vorrai parlare io ti ascoltero,,,,

fino a lunedì non so se potrò scrivere,,,,ma tu rispondi io ci sarò

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Siamo così dei fenomeni, non che per varie ragioni non abbiamo riempito tutte le "caselle" che la società normale si affretta a riempire prima degli 'anta?

No, non siete dei fenomeni, semplicemente inciampate in persone diverse da voi.

Io ho 39 anni e sono mamma di due bambini. Non avrei potuto vivere senza. I miei figli sono arrivati subito, non appena ho deciso che era il momento.

Ho avuto due gravidanze terribili ma le ho sopportate benissimo perchè c'era in ballo la cosa più importante della mia vita. Sapevo che era così, per questo ero invincibile.

La mia più cara amica ha 42 anni. I miei figli la chiamano zia, è una persona di famiglia. E' sposata soltanto da qualche anno e comunque non ha riempito "quella casellina" come la chiami tu. Io voglio bene a lei come fosse mia sorella ed ho faticato a capire la sua scelta. Ne abbiamo parlato decine di volte. Allora ho capito che è così. Che non siamo tutte uguali. Che non per forza gli elementi indispensabili per qualcuno lo sono anche per tutti gli altri.

Quando sono depressa, stanca, sfiduciata guardo mia figlia. Ha 7 anni.

E' bellissima, lo è davvero, è simpatica, schietta, interessante, grintosa.

Io ho bisogno di Lei.

Se Lei non ci fosse nei momenti di diffficoltà non so se sarei in grado di andare avanti.

La guardo dormire e se non trovo altri motivi comprendo che devo andare avanti almeno per lei. Lei è la parte migliore di me.

Tu probabilmente hai altre cose, altri valori, altri parametri che chi vive l'argomento come me ha difficoltà a comprendere.

Io non posso più avere figli. Ancora oggi pur avendo due bambini sani e bellissimi soffro ogni volta che vedo qualcuno col pancione. Io ce l'ho quella crocetta, sono un fenomeno a sentire la mancanza dell'inserimento di altre uguali? Nota che anche se potessi avere ancora figli mio marito non sarebbe d'accordo per cui non cambierebbe niente. Eppure... eppure passa la signora col pancione o vedo una vetrina con vestiti premaman o per bebè e sento una fitta al cuore. Perchè?

Ho sofferto tanto per questo. ora ci convivo. Ho capito che la mia realtà è così. Sento la fitta e la vivo come un crampo al polpaccio... o il singhiozzo... un po' di pazienza.. passa subito.

Quest'ipotesi di cui t ho parlato fino ad ora è una, la migliore, quella che ha più senso. (ci sono persone diverse da te)

La seconda ipotesi invece è triste ma purtoppo si verifica: ci sono persone poco delicate, acide, che godono a scovare ombre nella vita degli altri. Quste non meritano neanche considerazione.

In ogni caso una persona con un minimo di etica non dovrebbe permettersi di farti una domanda del tipo "perchè" a meno che non sia un'amica (come nell'esempio che ti facevo prima) e cerchi di chiederti se sei sicura di non lasciare andare un treno importante. Se è così, apprezzalo. E' solo qualcuno che ti vuole bene e non vuole verderti soffrire tra qualche anno. Per me con la mia amica è stato così.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Grazie infinite, davvero...

Anche io ho la stessa identica stretta al cuore, proprio come tu l'hai descritta e in altre infinite situazioni.

Solo sono diverse le ragioni, ecco.

Forse non dovrei dare importanza al resto del mondo, ma il fatto è che sono una persona che ama stare in mezzo alla gente, di qulunque tipo, non mi voglio isolare.

Eppure in questo mio non essere "qualcosa", mi sento veramente isolata.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

La ragione per cui non ho figli è molto semplice, ma è in questa la mia grande rabbia.

Da ragazzina avevo un sogno : incontrare un uomo speciale, che mi "sentisse" davvero, ci saremmo abbracciati e ci saremmo detti che lo volevamo.

In quest'ordine, sembra banale, ma secondo me DEVE accadere in quest'ordine. Diversamente per me non ha alcun senso, allora meglio senza figli appunto.

Il fatto è che ho avuto proprio tutto dalla vita, tranne l'ultima cosa, ovvero lui esiste, sta con me, mi sente esattamente come io avevo sempre desiderato. Ma non vuole avere figli.

E io non credo sia giusto rinunciare all'amore per aspettare che mi ricapiti un giorno, chissà quando, un altro uomo, forse mi piacerà tanto e forse vorrà un figlio e forse allora sarò troppo grande io...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
La ragione per cui non ho figli è molto semplice, ma è in questa la mia grande rabbia.

Il fatto è che ho avuto proprio tutto dalla vita, tranne l'ultima cosa, ovvero lui esiste, sta con me, mi sente esattamente come io avevo sempre desiderato. Ma non vuole avere figli.

E io non credo sia giusto rinunciare all'amore per aspettare che mi ricapiti un giorno, chissà quando, un altro uomo, forse mi piacerà tanto e forse vorrà un figlio e forse allora sarò troppo grande io...

Anni fa ho avuto una grande storia d'amore.

Il destino è strano. Lui ora non c'è più... è morto qualche anno fa... dopo che ci eravamo lasciati.

E' nel mio cuore con tanto affetto e riconoscenza per ciò che abbiamo vissuto.

La nostra storia è finita perchè lui non voleva figli ed io la vivevo come un'esigenza irrinunciabile come ho già detto.

Ero però molto giovane.

Forse se gli avessi parlato di più di quello che sentivo, di come lo sentivo, forse....

Non credo che l'amore sia fare quello che vuole l'altro, ma starlo a sentire si.

Tu sei sicura che il tuo compagno abbia compreso pienamente come vivi questa cosa?

A volte rinunciando a parlare si impedisce agli altri di conoscerci e di capirci....

Un abbraccio

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Non è questo il mio caso. Il mio compagno ed io ne abbiamo parlato a lungo e ne riparliamo ogni tanto. Lui mi ha detto che l'unica ragione per cui capirebbe se lo lasciassi è proprio questa, e se lui fosse in me probabilmente lo farebbe.

Del resto io comprendo completamente le sue ragioni, e sicuramente anche io, al suo posto farei lo stesso.

Quello su cui mi interrogo è se un giorno mi perntirò di questa scelta.

Vorrei tanto sentire qualcuno, magari un po' più grande di me, come si è trovata...

Anche se so di non avere scelta, non posso andare contro ai miei principi; solo vorrei sapere cosa mi aspetta, ecco.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Non è questo il mio caso. Il mio compagno ed io ne abbiamo parlato a lungo e ne riparliamo ogni tanto. Lui mi ha detto che l'unica ragione per cui capirebbe se lo lasciassi è proprio questa, e se lui fosse in me probabilmente lo farebbe.

Del resto io comprendo completamente le sue ragioni, e sicuramente anche io, al suo posto farei lo stesso.

Quello su cui mi interrogo è se un giorno mi perntirò di questa scelta.

Vorrei tanto sentire qualcuno, magari un po' più grande di me, come si è trovata...

Anche se so di non avere scelta, non posso andare contro ai miei principi; solo vorrei sapere cosa mi aspetta, ecco.

Importante per me è questa ultima frase betsabea, io non credo abbia molta importanza cosa pensano gli altri o che esperienza hanno avuto gli altri, perchè gli altri non sei tu!!!!

Tu dici che non vuoi andare contro ai tuoi principi..ma a quanto pare quei principi non sono i tuoi ma quelli del tuo uomo, è vero siete innamorati ma rinunciare alla maternità (e non per scelta) è una cosa molto forte che nasce da dentro e va al di là dell'amore...

Se fossi sicura di questa scelta non saresti qui a fare mille domande e a cercare qualcuno che ti dica quello che vuoi sentirti dire.....

Scusa se sono diretta ma non credo ci sia altro modo...risposte qui non ne troverai, solo dentro di te c'è la vera risposta....una fitta al cuore ogni volta che vedi un pancione è importante, è un segno da dentro che secondo me dovresti ascoltare.....

non ha importanza se sia giusto o no avere dei figli ma quanto questa cosa uno la desidera...se una donna fa questa scelta io l'accetto, non lede i miei diritti, posso non condividerla ma l'accetto....

Sai io ho un figlio, ha cinque anni e spesso la gente (ignorante, questo è certo) mi chiede a quando il prossimo e cose del genere...ultimamente è la prassi ma loro non mi conoscono, loro non conoscono quello che ho dovuto passare dopo il parto del primo figlio e che ancora ne devo uscire....quindi prendo le loro battute per quello che sono perchè dentro di me so bene che per adesso non voglio più figli..poi quando starò meglio si vedrà, non sono mai troppo categorica, la vita ci fa cambiare idea tante volte....

Mi faccio scivolar addosso le battute perchè sono sicura di ciò che voglio, mi sono ascoltata e poi ho deciso.....mio marito ne vorrebbe altri ma sa che non è il caso di parlarne adesso...

Quando le parole degli altri ci toccano è perchè dentro di noi siamo in conflitto....è così....

L'unico consiglio che mi sento di darti betsabea è quello di ascoltarti dentro e seguire il tuo cuore....solo lui ti dirà quello che tu vuoi davvero, è chiaro in ogni caso dovrai fare delle rinunce ma almeno poi non dovrai pentirtene per sempre....

Un abbraccio

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite filotea
Salve a tutti, è da molto tempo che conosco e a volte "frequento" questo forum, ma non mi sono mai presentata.

Ora ritengo giusto farlo prima di esporre quello che stò cercando.

Ho quasi quarant'anni, un lavoro che mi piace molto e mi permette di mantenermi e di vivere da sola un una città che io ho scelto.

Quando qualcuno mi chiede : hai figli? Io rispondo : no. E puntualmente ribattono : perché?

Ho fatto vari tentativi, su questo forum e fuori, ma non riesco a trovare nessuno che abbia voglia di parlare di questo argomento. Possibile che non interessi a nessuno?

Siamo così dei fenomeni, non che per varie ragioni non abbiamo riempito tutte le "caselle" che la società normale si affretta a riempire prima degli 'anta?

Chiedo scusa in anticipo se la mia presenza su questo forum non sarà troppo assidua, ma sono veramente molto interessata a parlare con qualcuno di questo tema.

Grazie comunque.

Ciao betsabea,

Non devi sentirti diversa da chi ha figli,a ognuno di noi viene dato un compito perchè avere figli non vuol dire soddisfare un vuoto.

Molte hanno figli per soddisfare un vuoto,poi al momento della nascita si rendono conto che ancora si sentono incomplete.I genitori sono RESPONSABILI.

Non ti devi precupare,potresti provare a sentirti madre svolgendo attività di volontariato,fuori c'è un mondo di bambini che hanno tanto bisogno.

Non c'è diferenza da chi ha figli e chi non è ha.

Un abbraccio

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
non è ha.

Un abbraccio

ecco filo stesso errore......ah l'amore! :air_kiss:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
lo stesso errore di mio nello stesso giorno :air_kiss:

anzi, a distanza di mezz'ora :D::p:

sai ti dò un'indizio per scovare utenti multipli.....no sono mai presenti insieme....non è possibile!!

indaga, segugio indaga....

io per togliere i dubbi propongo un'ammucchiata.... -_-

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 
 
certo che è possibile!

a si......intendi fare un'ammucchiata!!!

dai che scherzo..... :air_kiss::p:

vabbè pensala come vuoi......!!! Ognuno fa dice e pensa cio che può..... -_-

TORNANDO AL TOPIC.....

secondo me dovresti fare BETSAPEA, un bel chiarimento interno di cos'è l'amore e la vita.....

l'amore non fa rinunciare a nulla , altrimenti secondo me, è possesso. Io amo mia moglie, ma non l'avrei sicuramente sposata se non avesse voluto far figli, perchè non è con lei che avrei voluto vivere, una lei che gli avesse voluti non ci sarebbe stata ed è inutile aspettare qualcuno che non esiste,,,,

avrei pensato :peccato mi piaceva ma non fa per me!

Al mondo ci sono 6 miliardi di persone ed io so che centinaia di migliaia potrebbero far al caso di chiunque, mentre la vita è una, io scieglierei per la vita, non per la persona,.....

ma io...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite filotea
l'amore non fa rinunciare a nulla , altrimenti secondo me, è possesso. Io amo mia moglie, ma non l'avrei sicuramente sposata se non avesse voluto far figli, perchè non è con lei che avrei voluto vivere, una lei che gli avesse voluti non ci sarebbe stata ed è inutile aspettare qualcuno che non esiste,,,,

avrei pensato :peccato mi piaceva ma non fa per me!

Al mondo ci sono 6 miliardi di persone ed io so che centinaia di migliaia potrebbero far al caso di chiunque, mentre la vita è una, io scieglierei per la vita, non per la persona,.....

ma io...

:air_kiss:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Non sono d'accordo.

Quello che leggo nelle ultime risposte sono solo teorie, avrei voluto conoscere esperienze concrete, ma non importa.

E comunque è come pensavo, siamo in poche, oppure poche sono disponibili a parlarne.

Grazie a Sanya che ha riportato l'esperienza della sua amica.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
La ragione per cui non ho figli è molto semplice, ma è in questa la mia grande rabbia.

Da ragazzina avevo un sogno : incontrare un uomo speciale, che mi "sentisse" davvero, ci saremmo abbracciati e ci saremmo detti che lo volevamo.

In quest'ordine, sembra banale, ma secondo me DEVE accadere in quest'ordine. Diversamente per me non ha alcun senso, allora meglio senza figli appunto.

Il fatto è che ho avuto proprio tutto dalla vita, tranne l'ultima cosa, ovvero lui esiste, sta con me, mi sente esattamente come io avevo sempre desiderato. Ma non vuole avere figli.

E io non credo sia giusto rinunciare all'amore per aspettare che mi ricapiti un giorno, chissà quando, un altro uomo, forse mi piacerà tanto e forse vorrà un figlio e forse allora sarò troppo grande io...

Ciao e benvenuta Betsabea :rolleyes:

Secondo me dovresti affrontare con lui in modo ancora più approfondito questa tua mancanza, non aspettare, xchè col tempo sentirai sempre più pesante e insopportabile questo problema..

Chi ti scrive è un uomo che non vuole figli: io non starei mai con una donna che li desidera, proprio perchè dopo ne soffrirebbe inevitabilmente...e ne soffrirei anch'io...

Parlane apertamente con lui, cerca di approfondire il motivo per cui non desidera figli..magari potebbe essere per la paura di essere messo in secondo piano..

Devi fare una scelta, per me non senti completo il tuo rapporto, proprio a causa della mancanza che avverti dentro di te.

Non badare a quello che dice la gente e come ha già detto Filotea, non ti devi sentire diversa da chi i figli li ha..spesso la gente non pensa e parla solo xchè ha la bocca...

Betsabea, l'età non conta e non è un motivo per precludersi la felicità, sei giovane e se desideri avere figli per me è giusto che tu ne abbia..

Un abbraccio...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Non sono d'accordo.

Quello che leggo nelle ultime risposte sono solo teorie, avrei voluto conoscere esperienze concrete, ma non importa.

E comunque è come pensavo, siamo in poche, oppure poche sono disponibili a parlarne.

Grazie a Sanya che ha riportato l'esperienza della sua amica.

è la mia realtà......forse per te può essere solo teoria.....la vità è fatta di priorità la mia è la vita.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Non sono d'accordo.

Quello che leggo nelle ultime risposte sono solo teorie, avrei voluto conoscere esperienze concrete, ma non importa.

E comunque è come pensavo, siamo in poche, oppure poche sono disponibili a parlarne.

Grazie a Sanya che ha riportato l'esperienza della sua amica.

scusa betsabea ma cosa volevi sentirti dire...come ti ho già detto dovresti sapere tu cosa vuoi, tu stai solo cercando qualcuno che ti dica la sua esperienza positiva in proposito ma appunto sarebbe solo la sua di esperienza!!!

Dovresti ascoltare di più le tue esigenze..l'amore non è accettare gli ideali degli altri, matrovarmi insieme di comuni...lui ha già deciso per te...ora se tu fossi d'accordo non saresti qui...

Buona fortuna comunque....

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Salve a tutti, è da molto tempo che conosco e a volte "frequento" questo forum, ma non mi sono mai presentata.

Ora ritengo giusto farlo prima di esporre quello che stò cercando.

Ho quasi quarant'anni, un lavoro che mi piace molto e mi permette di mantenermi e di vivere da sola un una città che io ho scelto.

Quando qualcuno mi chiede : hai figli? Io rispondo : no. E puntualmente ribattono : perché?

Ho fatto vari tentativi, su questo forum e fuori, ma non riesco a trovare nessuno che abbia voglia di parlare di questo argomento. Possibile che non interessi a nessuno?

ok, vorrei capire......quale argomento? L'essere fenomeno perchè non hai figli? Pensa che io a 27 ne avevo due e per i miei amici ero io il "fenomeno"....

io ritengo che siamo sempre "strani" per quelli diversi da noi....Ritengo anche che la vera domanda per toglierti da questo "tuo Problema" sia :

"non avere figli è cio che voglio?" vedi io non sono uno psi e nemmeno lo vorrei, amo osservare le cose e ora vedo che se tu ti "crei il problema" forse non è cio che vuoi il non avere figli ....probabilmente li avresti voluti prima degli anta....la domanda successiva è "perchè" e quella dopo ancora "perchè non gli hai fatti se li volevi...

Siamo così dei fenomeni, non che per varie ragioni non abbiamo riempito tutte le "caselle" che la società normale si affretta a riempire prima degli 'anta?

Chiedo scusa in anticipo se la mia presenza su questo forum non sarà troppo assidua, ma sono veramente molto interessata a parlare con qualcuno di questo tema.

Grazie comunque.

io ti ho fatto alcune domande credo che sia "rispondere" la base per un dialogo....

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Grazie infinite, davvero...

Anche io ho la stessa identica stretta al cuore, proprio come tu l'hai descritta e in altre infinite situazioni.

Solo sono diverse le ragioni, ecco.

Forse non dovrei dare importanza al resto del mondo, ma il fatto è che sono una persona che ama stare in mezzo alla gente, di qulunque tipo, non mi voglio isolare.

Eppure in questo mio non essere "qualcosa", mi sento veramente isolata.

cosa significa non "essere qualcosa"? Non capisco.....hai un modello hai cui dovresti somigliare....io credo che la risposta sia nel "perchè hai questo modello?"

sembri avere apputno in testa il modello corretto da un lato e cio che sei dall'altro.....ti rendi conto che il modello altro non è che il frutto dei condizionamenti esterni che hai?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
La ragione per cui non ho figli è molto semplice, ma è in questa la mia grande rabbia.

Da ragazzina avevo un sogno : incontrare un uomo speciale, che mi "sentisse" davvero, ci saremmo abbracciati e ci saremmo detti che lo volevamo.

In quest'ordine, sembra banale, ma secondo me DEVE accadere in quest'ordine. Diversamente per me non ha alcun senso, allora meglio senza figli appunto.

perchè ho così o nulla....il tuo obbiettivo è avere la famiglia perfetta...?

Il fatto è che ho avuto proprio tutto dalla vita, tranne l'ultima cosa, ovvero lui esiste, sta con me, mi sente esattamente come io avevo sempre desiderato. Ma non vuole avere figli.

E io non credo sia giusto rinunciare all'amore per aspettare che mi ricapiti un giorno, chissà quando, un altro uomo, forse mi piacerà tanto e forse vorrà un figlio e forse allora sarò troppo grande io...

cio che abbiamo non è mai quello che abbiam desiderato, tu desideravi figli e lui non ne vuole, sbaglio?

continui a vivere in base a cio che desideri e non a cio che sei, se tu vedessi chiaramente cio che sei ora, non cio che vorresti avere o essere o che potrebbe ma non è, credo avresti una visione più chiara sul come agire....

tu puoi agire su te stessa non puoi aspettare che il tuo "ambiente" circostante sia come tu lo avevi desiderato, perchè questo non sarà mai, e questo ti impedirà sempre, e dico sempre di vivere cio che sei, vivrai in proiezione di un 'illusione da te inventata e sarai eternamente in conflitto con cio che è la verità davanti a te,,,,

aspetto le tue risposte.... :woot_jump:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.