Vai al contenuto

E se la terapia è in crisi?


Messaggi consigliati

 

Pubblicità


  • Risposte 751
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

 
anche a me da fastidio questo modo di esprimersi proprio della categoria...la cosa che detesto di più è quando mi dicono che si capisce che sono psicologo da come parlo...insopportabile!!!

vediamo se trovo un pò di espressioni che trovo io stesso fastidiose:

-resistenze al cambiamento

-elaborazione dei vissuti

-nuclei conflittuali

-modalità difensiva

-chusura socio-relazionale

-affettività coartata

-trovarsi d'accordo sull'essere in disaccordo

-figure affettive significative

ecc...ecc...

ma purtroppo questo abbiamo...mica ci possiamo abbandonare ai neologismi...

questa cosa mi ricorda quando mi capitava di uscire con gente che poi si scopriva "casualmente" essere attori.

da subito quella "dizione" ostentata, quei gesti così fortemente "espressivi" mi risultavano assolutamente insopportabili...

spero che i contenuti delle terapie possano saper andare oltre questi aspetti a volte effettivamente fastidiosi...

cmq tutte le categorie parlano a frasi fatte (pensate ai carabinieri), è che dagli psicologi e dalla loro humanitas ci si aspetta sempre qualcosa in più...

Con molto rispetto e stima esco un attimo fuori tema,non sono proprio d'accordo sulla tua affermazione del tipo;mi da fastidio quando mi dicono che sono un psicologo.Parlo per me,ad esempio tutto dicono tranne quello che faccio di mestiere sai perchè? Io uso strumenti che SE VOGLIO NON FACCIO CAPIRE NIENTE.Al contrario,magari alcuni FORSE (uso il condizionale) si trincerano dietro a falsi buonismi per poi affermare o primeggiare su alcune cose.Con stima e rispetto ANTONIO.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
che hai bevuto a pranzo? :Shocked: ti sento frizzante...

0002019D.gif

è che ho ancora in circolo il vino bevuto l'altra sera con Daniele..... buono e abbondante !! 000200D5.gif

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Con molto rispetto e stima esco un attimo fuori tema,non sono proprio d'accordo sulla tua affermazione del tipo;mi da fastidio quando mi dicono che sono un psicologo.Parlo per me,ad esempio tutto dicono tranne quello che faccio di mestiere sai perchè? Io uso strumenti che SE VOGLIO NON FACCIO CAPIRE NIENTE.Al contrario,magari alcuni FORSE (uso il condizionale) si trincerano dietro a falsi buonismi per poi affermare o primeggiare su alcune cose.Con stima e rispetto ANTONIO.

non è che mi da fastidio quando mi dicono che sono psicologo, o che penso da psicologo...per fortuna mi piace quello che faccio...mi da fastidio quando mi rendo conto di esprimermi con una terminologia troppo "da libro". ricordo che all'università i professori, soprattutto i primi anni, ci dicevano spesso che era importante che imparassimo ad esprimerci in maniera "adeguata alla disciplina", il famoso "linguaggio appropriato" che poi esiste in tutti gli ambiti professionali. ecco, avendo finito l'università da un pò, aspiro a liberarmi sempre di più da modalità espressive troppo "accademiche" ed a trovare un linguaggio che sia il mio, possibilmente semplice e comprensibile

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ma purtroppo questo abbiamo...mica ci possiamo abbandonare ai neologismi...

Vabbè mica pretendo dante alighieri. Che ci vorrà a dire "genitori" invece di "figure genitoriali", "raccontare" o "riferire" o "riportare" invece di "rendicontare", "chiusura" invece di "chiusura socio-affettiva", "reazione" o "risposta" invece di "feed-back" ecc. Insomma non dico inventare dei neologismi solo usare le parole esistenti quando esistono. A volte poi le espressioni tipiche sono più subdole, apparentemente normali. Io per esempio non sopporto neanche "portare in seduta" e "fare delle fantasie". Quasi quasi faccio un glossario e lo dò al mio dottore. Magari poi la terapia comincerebbe a funzionare. Chissà.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io per esempio non sopporto neanche "portare in seduta" e "fare delle fantasie". Quasi quasi faccio un glossario e lo dò al mio dottore. Magari poi la terapia comincerebbe a funzionare. Chissà.

e perché no? io ci proverei...

ps. però "fare delle fantasie" non mi sembra una terminologia "da psicologo".no?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
e perché no? io ci proverei...

ps. però "fare delle fantasie" non mi sembra una terminologia "da psicologo".no?

Eh come no! Facci caso, lo dicono solo loro. Oltre ai pazienti, chiaramente. O ex pazienti. Prova a mettere su google "fare delle fantasie" (tra virgolette, mi raccomando) e vedi se il 90% dei siti che ti escono non sono in qualche modo legati alla psicologia.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Eh come no! Facci caso, lo dicono solo loro. Oltre ai pazienti, chiaramente. O ex pazienti. Prova a mettere su google "fare delle fantasie" (tra virgolette, mi raccomando) e vedi se il 90% dei siti che ti escono non sono in qualche modo legati alla psicologia.

Forse perchè "fare delle fantasie" lo si fa con la mente e cio' porta alla psicologia?no?

Comunque è un termine di uso comune...dalle mie parti....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Forse perchè "fare delle fantasie" lo si fa con la mente e cio' porta alla psicologia?no?

Comunque è un termine di uso comune...dalle mie parti....

infatti...anche per me...fare fantasie, fantasticare...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ecco un topic per chi, come me, incontra qualche difficoltà nel percorso terapeutico.

Io sono in terapia con il mio attuale psico da circa 3 anni e 1/2.

Diciamo che le cose un anno fa sono andate decisamente meglio, così ho interrotto per qualche mese, prima dell'estate.

Ad ottobre di quest'anno sono riniziata a stare male, ed ho ripreso.

Il mio psico ha affrontato questo mio nuovo malessere in modo, secondo me, un po' leggero.

Nel senso che, secondo lui, questi mesi, sono semplicemente un breve periodo che passerà presto.

Me lo sento ripetere da quando ho ripreso ma, nei fatti, io sto sempre peggio.

Percui mi ritrovo a non sentirmi completamente capita da lui.

Io gli ripeto che sto male, che non sono così sicura che sia un periodo, gliel'ho detto e ridetto.

Ma lui..niente..continua a dirmi che, secondo lui, devo solo risolvere qualcosa della mia vita ad un livello "pratico", nello specifico: a suo parere dal momento in cui mi trovo un lavoro che mi permette di essere autonoma, rinizierò a stare bene.

Ammesso anche che questo possa essere vero (cosa che ora mi sembra inverosimile), io adesso, che sto così, non mi sento da lui appoggiata. Dice che mi sono "analizzata" abbastanza, nel senso che ho elaborato sufficientemente il mio passato.

C'è da dire che la sua terapia, di impostazione Junghiana, non è di quelle che durano 10 anni.

E questo me l'ha detto i primi tempi.

A volte, sempre brutto a dirlo ma è così, mi sembra che reagisca così per non ammettere che con me, evidentemente, non sta lavorando bene.

Non so che fare, a volte penso che magari ha ragione e devo solo stringere i denti ed aspettare, ma allo stesso tempo mi sembra tanto difficile continuare ad andare avanti così. Ho pensato di cambiarlo spesso, ma sarebbe l'ennesimo che cambio ed è l'unico con cui, comunque, ho ottenuto dei risultati. :icon_confused:

secpondo me hai trovato un medico onesto che non ti sfrutta! come si chiama il tuo psi??!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Forse perchè "fare delle fantasie" lo si fa con la mente e cio' porta alla psicologia?no?

Comunque è un termine di uso comune...dalle mie parti....

Evidentemente allora solo dalle parti mie non si dice. Qui la gente normalmente dice immaginare, pensare, sognare, tutt'al più fantasticare o sognare a occhi aperti. Lui invece se per esempio mi deve dire che si era immaginato che io facessi qualcosa, dice: "mi ero fatto la fantasia che tu...". Allora io "mi faccio subito la fantasia" di alzarmi e andarmene. Però siccome "strisciare" è faticoso, finisco per restarmene sdraiata cercando di pensare ad altro.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
 
  • 2 weeks later...

Ho cercato per un po' di scrivere nell'altra sezione. Quella del transfert positivo. Forse per convincermi. ma non c'è niente da fare. il mio posto è qui. almeno finché non smetterò del tutto con questa stupida terapia. oggi nemmeno ci dovevo andare. La seduta era domani. Poi lui ha telefonato per chiedermi di anticipare o posticipare perché domani non poteva. Possiamo pure saltare per una volta, ho detto. Ma lui no, ha insistito. Non sia mai saltare, che già così siamo in difficoltà ecc ecc. Alla fine ci sono andata oggi. E avrei fatto molto meglio a resistere e rifiutare. Che la seduta è andata uno schifo. E all'uscita mi sarei volentieri buttata sotto il tram invece di prenderlo. E invece niente. Sana e salva a casa. E riemergo già. Solo poche ore di annientamentno. Sopravvissuta un'alttra volta. E odio ogni riemersione. e non dovrei scrivere queste idiozie. non dovrei scrivere affatto. se almeno trovassi il coraggio di smettere la terapia. ma ho paura. paura di me. di ritrovarmi completamente abbandonata a me. non so capire ppiù ch ecosa è peggio.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ho cercato per un po' di scrivere nell'altra sezione. Quella del transfert positivo. Forse per convincermi. ma non c'è niente da fare. il mio posto è qui. almeno finché non smetterò del tutto con questa stupida terapia. oggi nemmeno ci dovevo andare. La seduta era domani. Poi lui ha telefonato per chiedermi di anticipare o posticipare perché domani non poteva. Possiamo pure saltare per una volta, ho detto. Ma lui no, ha insistito. Non sia mai saltare, che già così siamo in difficoltà ecc ecc. Alla fine ci sono andata oggi. E avrei fatto molto meglio a resistere e rifiutare. Che la seduta è andata uno schifo. E all'uscita mi sarei volentieri buttata sotto il tram invece di prenderlo. E invece niente. Sana e salva a casa. E riemergo già. Solo poche ore di annientamentno. Sopravvissuta un'alttra volta. E odio ogni riemersione. e non dovrei scrivere queste idiozie. non dovrei scrivere affatto. se almeno trovassi il coraggio di smettere la terapia. ma ho paura. paura di me. di ritrovarmi completamente abbandonata a me. non so capire ppiù ch ecosa è peggio.

no, non mollare, si sa che la terapia non è semplice, anzi proprio dove c'è sofferenza si deve insistere.

Se posso darti un consiglio, tutte queste cose dovreste comunicarle al tuo terapeuta, aprirti con lui, so che non è facile. A me una volta la psi ha detto:" se lei ha problemi con me deve parlarne qui, con me, non su un forum!". Ovviamente non ho seguito subito il suo consiglio (i problemi con lei li avevo, eccome, solo che non sapevo come affrontarli) però mi è rimasto impresso e piano piano ho cominciato a parlarne... Questo per dirti che tutto quello che non va in terapia deve essere detto poco o tanto, prima o poi, con i propri tempi...Coraggio! Qui sul forum noi CI SIAMO ma il grosso del lavoro spetta a te con il tuo bravo psi che non ti fa saltare le sedute! ciau!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

infatti se ne fosse fregato di te avrebbe rimandato la seduta alla settimana prossima e basta. è significativo il suo comportamento. però per quanto uno psicologo sia bravo...anche noi pazienti dobbiamo fare il nostro lavoro!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
no, non mollare, si sa che la terapia non è semplice, anzi proprio dove c'è sofferenza si deve insistere.

Se posso darti un consiglio, tutte queste cose dovreste comunicarle al tuo terapeuta, aprirti con lui, so che non è facile. A me una volta la psi ha detto:" se lei ha problemi con me deve parlarne qui, con me, non su un forum!". Ovviamente non ho seguito subito il suo consiglio (i problemi con lei li avevo, eccome, solo che non sapevo come affrontarli) però mi è rimasto impresso e piano piano ho cominciato a parlarne... Questo per dirti che tutto quello che non va in terapia deve essere detto poco o tanto, prima o poi, con i propri tempi...Coraggio! Qui sul forum noi CI SIAMO ma il grosso del lavoro spetta a te con il tuo bravo psi che non ti fa saltare le sedute! ciau!

non mi fa saltare le sdute ma poi mi risponde delle idiozie

o delle minacce

infatti se ne fosse fregato di te avrebbe rimandato la seduta alla settimana prossima e basta. è significativo il suo comportamento. però per quanto uno psicologo sia bravo...anche noi pazienti dobbiamo fare il nostro lavoro!

il fatto è che certi giorni non ho voglia di faree proprio niente

e mi sembra che niente abbia valore che niente avbbia importanza

poi non ho neanche dormito e sono un po' stanca

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

frncs mi spiace sentirti così giù, ma concordo con quello che ti hanno già scritto lunetta e juditta: il fatto che lui si impegni per npn farti saltare le sedute vuol dire che è consapevole delle difficoltà che si sono all'interno della terapia e che sta cercando di impegnarsi per risolverle

ovviamente lui da solo non può far tutto perchè c'è bisogno che tu riesca a buttare giù le tue barriere

è importante, a costo di sembrare noiosa e ripetitiva, che tu gli comunichi continuamente tutte le tue paure, i tuoi dubbi

se non riesci a parlargli di altro, almeno parlagli di questo

spesso per me parlare del mio rapporto con la mia psi, mi ha aiutato a capire alcune cose, a toccare alcuni punti

lo so che non è facile, ma è importante che tu cerchi di farlo

va bene parlarne qui con noi, ma è anche improtante che il forum non sia per te uno sfuggire al dialogo con lui

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

frncs...a un certo punto devi scegliere da che parte stare riguardo la terapia.

o dentro o fuori.

da quello che dici comunque non cambieresti psicologo, e questo significa che in fondo lo stimi e pensi sia bravo.

quindi non vuoi "uscire"

e allora devi "entrare" in sta cacchio di terapia...

esempio:le sue interpretaz fanno pena? e allora inizia a parlare con lui e a spiegargli punto per punto cosa non ti convince nelle sue parole. passerete mille sedute così? è terapia anche questa...

e poi ti ribadisco il mio suggerimento riguardo ai medicinali. gliene hai parlato?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.




×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.