Vai al contenuto
  • Pubblicità

Accedi per seguirlo  
abbracciatemi

Ma sono brutti gli organi genitali?

Messaggi consigliati

io credo che nel nudo non ci sia nulla di brutto oggettivamente. .

organi inclusi..

una repulsione del genere. secondo me è sempre un po patologica..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Per Trixy: pensi che il tuo percorso sia frutto dell'esperienza e dell'età?

Ti posso chiedere quanti anni hai? E quanto tempo ci è voluto per cambiare.

Per Stellina80: sei simile a mia moglie, non dico che non mi ama, dico che non realizza le mie fantasie... io le sue le realizzerei se me lo chiedesse...

Per Muchacha: ma tu ami tuo marito? Ti attrae? Non soddisfa le tue fantasie? O non è possibile porre rimedio a questa situazione, per quello che ti riguarda.

Ho capito qualcosa di più rispetto all'inizio di questa discussione, ma non ho capito cosa posso fare io.

Da parte mia, non riesco a far finta di non sentire che vorrei di più.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao, io ti posso dire la mia riguardo al sesso orale, a me non piace praticarlo, diciamo che sono schizzinosa su questa cosa, mi da fastidio perfino sporcarmi le mani con lo sperma....ma non è solo nei confronti del mio compagno ma anche nei miei, cioè mi da fastidio anche il mio di liquido.....non so, io credo che ogni persona è diversa e questa cosa è vissuta in modo diverso.....quindi magari tua moglie la pensa diversamente da te ma cio' non vuol dire che non ti ami.....un abbraccio!

Evviva, abbiamo una donna che parla chiaro :D:

A me è rimasta qualche remora perché il primo ragazzo con cui l'ho praticato non curava particolarmente l'igiene intima, anzi la trascurava sistematicamente ^_^ Per fortuna si è trattato di un'eccezione ma... l'imprinting non è stato positivo.

E poi vedo un altro aspetto nella fellatio: un senso di... non so, vi è mai capitato di vedere un film a luci rosse in cui l'uomo afferra la donna per i capelli e le spinge la testa verso il basso? Ecco, disprezzo per la donna è ciò che mi viene in mente, anche grazie a tanti discorsi che ho sentito fare ai maschietti. Se mi viene spontaneo, bene, ma se me lo chiedi il pensiero spontaneo è "fattelo fare da tua sorella" :blush:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per Muchacha: ma tu ami tuo marito? Ti attrae? Non soddisfa le tue fantasie? O non è possibile porre rimedio a questa situazione, per quello che ti riguarda.

Ho un po' di confusione in testa riguardo all'amore. È il padre dei miei figli, siamo praticamente cresciuti insieme e mi taglierei un braccio per lui. Stiamo bene insieme, ci rispettiamo, ci vogliamo bene, lo risposerei. Mi attraeva molto quando ci siamo conosciuti e siamo stati molto innamorati. Adesso la questione è più tranquilla, soprattutto da quando sono nati i bambini. Se vogliamo escludere l'attrazione che provo attualmente per quest'altra persona, di cui mio marito è a conoscenza e che aggiunge un po' di pepe a certe nottate, non provo alcuna frustrazione e per me va bene così. Sesso, sì, ma ha qualcosa di incestuoso e non è la prima cosa a cui penso guardandolo negli occhi (magari la terza dopo "hai pagato le bollette" e "c'è da cambiare il pannolino alla piccola"), dopodiché l'appetito vien mangiando.

E aggiungo: vado in psicoterapia, quindi non sono un campione di equilibrio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao maschio; ho vissuto un esperienza simile qualche tempo fa; l'ho portata nella terapia e ne ho discusso con il mio psicologo.

La questione dell'accettare le fattezze dell'organo sessuale, con i suoi odori e le sue secrezioni, e fondamentale per vivere un rapporto sessuale in maniera piena e adulta. Quando ci troviamo a dover affrontare una relazione con un partner che rifiuta di concedersi in maniera piena e vivere godendo di tutto quello che siamo, credo implichi il sacrificio di un bisogno naturale e leggittimo di un maschio adulto come tu affermi di essere.

Per passare da una visione all'altra non esiste un interruttore da premere, occorrerà la volonta di informarsi della tua partner, mettendo in discussione le sue convinzioni e cedendo un po di rigidità.

Se posso vorrei farti una domanda, se vuoi potrai rispondermi: quando hai un rapporto con lei, riesci ad eiaculare provando una piena soddisfazione?

Ciao,

il tuo modo di pensare è anche il mio. Ma anche tu sei maschio.

Sulla tua domanda, ti dirò che non penso di avere problemi in quella fase. E' tutto il resto che non mi piace. Perché immaginare di fare tante cose con mia moglie mi eccita prima, e il non realizzarle mi deprime dopo.

In terapia, non penso di riuscirla a portare, perché è un argomento che affronta molto difficilmente, perché lei è soddisfatta del sesso così, almeno pensa o dice, e quindi il problema rimane solo mio.

Potrei andare io in terapia, forse sono egoisticamente ed esageratamente legata ad aspetti marginali da non godermi il resto.

Ma tu mi confermi che non è così.

Mi piacerebbe sapere più della tua storia, e come ha agito lo psicologo e con quali risultati. Potrei provare io a fare lo psicologo... male che va non succede nulla...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Evviva, abbiamo una donna che parla chiaro :D:

A me è rimasta qualche remora perché il primo ragazzo con cui l'ho praticato non curava particolarmente l'igiene intima, anzi la trascurava sistematicamente ^_^ Per fortuna si è trattato di un'eccezione ma... l'imprinting non è stato positivo.

E poi vedo un altro aspetto nella fellatio: un senso di... non so, vi è mai capitato di vedere un film a luci rosse in cui l'uomo afferra la donna per i capelli e le spinge la testa verso il basso? Ecco, disprezzo per la donna è ciò che mi viene in mente, anche grazie a tanti discorsi che ho sentito fare ai maschietti. Se mi viene spontaneo, bene, ma se me lo chiedi il pensiero spontaneo è "fattelo fare da tua sorella" :blush:

Non mi sembrano buone ragioni per non farlo adesso ad un tuo compagno (discorso generale da uomo a donna).

I film a luci rosse li odio per quanto sono falsi e pieni di disprezzo nei confronti della donna. Ma il sesso orale non c'entra niente con quello.

Allora gli uomini che lo fanno alle donne, si stanno sottomettendo? O stanno dando una gratificazione differente?

Io lo faccio perché mi piace il contatto intimo e perché penso che dia molto piacere a lei...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
In terapia, non penso di riuscirla a portare, perché è un argomento che affronta molto difficilmente, perché lei è soddisfatta del sesso così, almeno pensa o dice, e quindi il problema rimane solo mio.

Effettivamente in terapia non ci si va portati da qualcuno ma per propria iniziativa :blush: Ad ogni modo non esistono solo le terapie di coppia ma anche psicoterapie di portata più ampia in cui il discorso "sesso" viene introdotto gradualmente e senza forzature, e spesso emergono aspetti che neanche si sospettava esistessero. Se la terapia funziona, il cambiamento è globale e investe ogni sfera dei rapporti con gli altri.

In base a quello che ci racconti, penso che anche tua moglie potrebbe trarne beneficio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

S'era parlato dell'approccio al sesso nei film porno qualche tempo fa... fanno anche quelli la loro parte nella creazione di una bella (eufemisticamente parlando) visione distorta della sessualità.

Se uno si fa tutti questi problemi e pensa a quanto visto in un film porno, su cosa sia "giusto e sbagliato" invece di pensare esclusivamente a cosa VUOLE, che rapporto libero e naturale è?

Nel *gioco sessuale* ci sta anche che l'uomo afferra con virilità la compagna, così come ci sta che lei lo faccia!

Se è una cosa che piace ad entrambi, perchè negarselo? Per delle cose che con i due amanti in quel momento non c'entrano niente (perchè nei film è simbolo di disprezzo, o lo fanno solo gli uomini, o... o... blablablabla)?!? :blush:

PS: "Chiudi il cervello, e metti in funzione il resto mentre fai l'amore" disse il saggio... per i maschietti è facile, secondo voi da dove viene tolta tutta quella quantità di sangue che serve all'erezione? ehehehe

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Non mi sembrano buone ragioni per non farlo adesso ad un tuo compagno (discorso generale da uomo a donna).

I film a luci rosse li odio per quanto sono falsi e pieni di disprezzo nei confronti della donna. Ma il sesso orale non c'entra niente con quello.

Certo, ma nel sesso non c'è niente di razionale, e quando vivi traumaticamente un evento è difficile che non vi siano ripercussioni. Io, non è che lo rifiuti, ma nel retro del cervello c'è sempre un'eco lontana di quella prima esperienza che mi rende quell'atto meno gradevole di altri.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Effettivamente in terapia non ci si va portati da qualcuno ma per propria iniziativa :blush: Ad ogni modo non esistono solo le terapie di coppia ma anche psicoterapie di portata più ampia in cui il discorso "sesso" viene introdotto gradualmente e senza forzature, e spesso emergono aspetti che neanche si sospettava esistessero. Se la terapia funziona, il cambiamento è globale e investe ogni sfera dei rapporti con gli altri.

In base a quello che ci racconti, penso che anche tua moglie potrebbe trarne beneficio.

Ne trarrebbe beneficio se ci andasse, ma non ci va perché non ci vuole andare. E quindi non avremo benefici.

Il cerchio si chiude.

Soltanto che a me non sta bene. Datango è molto vicino a quello che penso io.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
S'era parlato dell'approccio al sesso nei film porno qualche tempo fa... fanno anche quelli la loro parte nella creazione di una bella (eufemisticamente parlando) visione distorta della sessualità.

Se uno si fa tutti questi problemi e pensa a quanto visto in un film porno, su cosa sia "giusto e sbagliato" invece di pensare esclusivamente a cosa VUOLE, che rapporto libero e naturale è?

Nel *gioco sessuale* ci sta anche che l'uomo afferra con virilità la compagna, così come ci sta che lei lo faccia!

Se è una cosa che piace ad entrambi, perchè negarselo? Per delle cose che con i due amanti in quel momento non c'entrano niente (perchè nei film è simbolo di disprezzo, o lo fanno solo gli uomini, o... o... blablablabla)?!? :blush:

PS: "Chiudi il cervello, e metti in funzione il resto mentre fai l'amore" disse il saggio... per i maschietti è facile, secondo voi da dove viene tolta tutta quella quantità di sangue che serve all'erezione? ehehehe

Ma sì, cara la mia piovra ^_^ Nel sesso gioca una quantità infinita di variabili che rende tutto lecito purché gradito a entrambi. L'ideale sarebbero due partner perfettamente in equilibrio con ogni componente della propria personalità, e allora immagino i fuochi d'artificio (non per niente una buona parte delle scrittrici di questo forum si fa delle fantasie sul proprio terapeuta), ma purtroppo non è tutto così automatico e non sempre un partner riesce a soddisfare le esigenze dell'altro proprio perché siamo tutti diversi e soprattutto ci evolviamo ciascuno al proprio ritmo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Una domanda...

ma da fidanzati le cose erano uguali?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per Stellina80: sei simile a mia moglie, non dico che non mi ama, dico che non realizza le mie fantasie... io le sue le realizzerei se me lo chiedesse...

Ok, ma non credo che tu voglia stare con le solo perchè realizzi le tue fantasie...secondo me non è gisuto forzare il partner per fare piacere all'altro, io la vedo così, anche al mio farebbe piacere ma ha capito che a me non piace e stiamo bene comunque.....

Io non so dirti cosa devi fare ma quello che potresti farenè vivere il sesso un po' meno egoisticamente e cercare di capire che a tua moglie alcune cose del sesso non piacciono....magari potreste trovare delle alternative divertenti per entrambi..... :blush:

Con affetto, Stellina.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

bhè realizzare le fantasie dell'altro.....

tu chiedi un piacere a lei....di farlo

lei chiede un piacere a te....non farlo..

tu a lei faresti il piacere....perchè non lo fai?

la mia è solo una deduzione di quanto hai detto....

ti ho fatto una domanda ossia se fin dall'inizio è stato così....e ora te ne faccio un'altra hai provato a non far nulla anche tu? (non è un consiglio ma una semplice domanda!)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
E poi vedo un altro aspetto nella fellatio: un senso di... non so, vi è mai capitato di vedere un film a luci rosse in cui l'uomo afferra la donna per i capelli e le spinge la testa verso il basso? Ecco, disprezzo per la donna è ciò che mi viene in mente, anche grazie a tanti discorsi che ho sentito fare ai maschietti. Se mi viene spontaneo, bene, ma se me lo chiedi il pensiero spontaneo è "fattelo fare da tua sorella" :blush:

Ma qua secondo me entra in gioco un altro aspetto molto importante che è intrinseco nella sessualità: l'aggressività subita ed agita.

Il sesso mette in gioco anche l'aggressività..percui se ci sono difficoltà in quest'area il sesso ne risente.

Però la donna culturalmente se lo porta molto dietro il problema della sottomissione (padre padrone, violenze sessuali e fisiche all'ordine del giorno ecc..)..quindi agisce anche l'aspetto culturale, oltre quello personale..a mio parere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao,

Sulla tua domanda, ti dirò che non penso di avere problemi in quella fase. E' tutto il resto che non mi piace. Perché immaginare di fare tante cose con mia moglie mi eccita prima, e il non realizzarle mi deprime dopo.

In terapia, non penso di riuscirla a portare, perché è un argomento che affronta molto difficilmente, perché lei è soddisfatta del sesso così, almeno pensa o dice, e quindi il problema rimane solo mio.

Potrei andare io in terapia, forse sono egoisticamente ed esageratamente legata ad aspetti marginali da non godermi il resto.

Ma tu mi confermi che non è così.

Mi piacerebbe sapere più della tua storia, e come ha agito lo psicologo e con quali risultati. Potrei provare io a fare lo psicologo... male che va non succede nulla...

Ogniuno di noi è diverso, questo perchè non coincideranno mai ne il tempo ne lo spazio.

Hai espresso due concetti molto interessanti: uno è la prepotenza dei nostri bisogni (in questo caso del desiderio sessuale), cioè il tuo modo di idealizzare il rapporto prima di metterlo in pratica, l'altro è la non realizzazione dell'ideale che conduce alla frustrazione che scade in depressione.

Il tuo corpo riceve un imput prima dell'atto concreto, in maniera artificiale (tramite il tuo pensiero) e nel momento dell'attivazione avrà già consumato tutto il potenziale energetico che esso trasmette, quando passi alla pratica il tuo corpo è gia nella fase di riposo.

La frustrazione di quel bisogno, che hai idealizzato e non realizzato, corrisponde al limite fisico del tuo corpo, cioè la sua impossibilità di esprimere il suo potenziale energetico senza filtri in maniera soddisfacente, dal momento in cui lo idealizzi sino al momento dell'atto concreto.

Secondo me nella vita ogniuno può scegliersi il modo di interpretarla, quello che terrei presente è il sentire quello che comunica il nostro corpo , piuttosto di quello che pensiamo sia marginale o meno.

Un consiglio abbracciatemi, se hai interesse a continuare la relazione con questa donna, evita assolutamente di intepretare un ruolo diverso da quello che realmente sei: il suo amante non il suo terapeuta. Conosco per esperienza l'insostenibile investimento emotivo che la confusione dei ruoli comporterebbe, con il seguente risultato: per te il non avere non più un amante ma una paziente e per lei non più il suo amante e nemmeno il suo terapeuta, dato che per quel ruolo occorrono ben più che qualche consiglio, femminile o maschile che sia, desunto da un forum, da un libro o da una terapia.

La mia storia è scritta qua e la nel forum, ma come sopradetto non ti sarebbe utile prenderla a spunto per un copione che come ti ho detto, ha una connotazione tragica. Il giocattolo potrebbe non essere per te riparabile.

Un abbraccio abbracciatemi

:Hug:

il tuo modo di pensare è anche il mio. Ma anche tu sei maschio....

P.s.: Io credo che anche una donna possa condividere lo stesso punto di vista sul rapporto sessuale che ti ho espresso io.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per Trixy: pensi che il tuo percorso sia frutto dell'esperienza e dell'età?

Ti posso chiedere quanti anni hai? E quanto tempo ci è voluto per cambiare.

Il mio percorso sicuramente è stato frutto dell'esperienza (dell'età relativamente, ho 24 anni), ma soprattutto della terapia, che faccio da quando ne avevo 12 (con un po' di pause).

Penso che per quanto mi riguarda il rapporto con il sesso sia qualcosa ancora in evoluzione, non fermo. Ancora devo superare determinate cose che riguardano non tanto il sesso "pratico" quanto alcuni aspetti della sessualità più in generale.

Per cambiare ci sono voluti anni..ma è stato un cambiamento lento, non avvenuto da un giorno all'altro.

Ma la mia esperienza era personale..ed il percorso fatto per cambiare è stato costruito su quella.

Ma voi ne parlate dei suoi disagi e della conseguente tua insoddisfazione..?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ogniuno di noi è diverso, questo perchè non coincideranno mai ne il tempo ne lo spazio.

Hai espresso due concetti molto interessanti: uno è la prepotenza dei nostri bisogni (in questo caso del desiderio sessuale), cioè il tuo modo di idealizzare il rapporto prima di metterlo in pratica, l'altro è la non realizzazione dell'ideale che conduce alla frustrazione che scade in depressione.

Il tuo corpo riceve un imput prima dell'atto concreto, in maniera artificiale (tramite il tuo pensiero) e nel momento dell'attivazione avrà già consumato tutto il potenziale energetico che esso trasmette, quando passi alla pratica il tuo corpo è gia nella fase di riposo.

La frustrazione di quel bisogno, che hai idealizzato e non realizzato, corrisponde al limite fisico del tuo corpo, cioè la sua impossibilità di esprimere il suo potenziale energetico senza filtri in maniera soddisfacente, dal momento in cui lo idealizzi sino al momento dell'atto concreto.

Secondo me nella vita ogniuno può scegliersi il modo di interpretarla, quello che terrei presente è il sentire quello che comunica il nostro corpo , piuttosto di quello che pensiamo sia marginale o meno.

Un consiglio abbracciatemi, se hai interesse a continuare la relazione con questa donna, evita assolutamente di intepretare un ruolo diverso da quello che realmente sei: il suo amante non il suo terapeuta. Conosco per esperienza l'insostenibile investimento emotivo che la confusione dei ruoli comporterebbe, con il seguente risultato: per te il non avere non più un amante ma una paziente e per lei non più il suo amante e nemmeno il suo terapeuta, dato che per quel ruolo occorrono ben dippiù che qualche consiglio femminile o maschile che sia desunto da un forum, da un libro o da una terapia.

La mia storia è scritta qua e la nel forum, ma come sopradetto non ti sarebbe utile prenderla a spunto per un copione che come ti ho detto, ha una connotazione tragica.

Un abbraccio abbracciatemi

:Hug:

P.s.: Io credo che anche una donna possa condividere lo stesso punto di vista sul rapporto sessuale che ti ho espresso io.

Datango,

la penso come te. E so che non posso prendere alla lettera quello che è successo a te, ma a volte dal nulla ti viene un'idea a cui non avevi pensato... io ascolto sempre, a volte è miracoloso. Ho sempre imparato ascoltando e mi piacerebbe sapere la tua storia. Purtroppo, ti confesso di essere già stato, in senso lato, il suo terapeuta...

Per Mio: prima del matrimonio, ho pazientato, perché rassicurato dal suo amore, dalla sua passione, dalla sua voglia di farlo dopo il matrimonio (il sesso orale).

Prima del matrimonio l'ho deliziata qualche volta io: ne ho un ricordo formidabile, delle sue bellissime reazioni. Lei mi ha dato qualche morso che mi ha fatto sperare per il futuro.

Quindi pazientemente ho aspettato... aspettato... aspettato... gli anni sono passati... il corpo ha iniziato a urlare certi bisogni... e adesso siamo arrivati al bivio. O accetto lei, o lei accetta me. Perché questo strazio dentro di me non lo sopporto più. Forse dovrei andare in terapia per cambiare io. Visto che sono il malleabile dei due.

Se non le facessi io sesso orale, lei non soffrirebbe minimamente....

Riguardo a quello che ho sentito, ho capito che se un uomo lo si ama (fisicamente) si è disposti volentieri a farlo altrimenti meno.

Ed effettivamente io non lo farei a qualsiasi donna. Quindi tutto mi torna. E mia moglie non è capace di amarmi fisicamente anche se lo fa in altri modi, almeno non totalmente. Ma tutto questo ancora non mi consola, e ancora non mi da un'indicazione su come muovermi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Datango,

la penso come te. E so che non posso prendere alla lettera quello che è successo a te, ma a volte dal nulla ti viene un'idea a cui non avevi pensato... io ascolto sempre, a volte è miracoloso. Ho sempre imparato ascoltando e mi piacerebbe sapere la tua storia. Purtroppo, ti confesso di essere già stato, in senso lato, il suo terapeuta...

:Hug: in bocca a lupo abbracciatemi, ti ripeto quanto ho aggiunto al post: il giocattolo potrebbe non essere riparabile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
:Hug: in bocca a lupo abbracciatemi, ti ripeto quanto ho aggiunto al post: il giocattolo potrebbe non essere riparabile.

Crepi.

Grazie.

La palla ripassa a me.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

abbracciami n hai capito niente invece xche' noi donne n e' che se amiamo fisicamente un uomo facciamo sesso orale, ma purtroppo la cultura d essere sottomesse nel farlo che c blocca!Poi mettici anche i commenti d certi maschietti e la frittata e' fatta!Io personalmente amo sia i genitali maschili che femminili,li trovo bellissimi esteticamente e sono soddisfatta d essere donna come lo sarei se fossi un uomo!

Sei forse un po' troppo fissato sul fatto che tua moglie n t fa sesso orale,rilassati un momento dai spazio anche a lei,magari le fai un massaggio e intanto cerchi d chiederle le sue fantasie.Potete giocare e spaziare con la mente per poi passare ai fatti .

In bocca al lupo:-)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
abbracciami n hai capito niente invece xche' noi donne n e' che se amiamo fisicamente un uomo facciamo sesso orale, ma purtroppo la cultura d essere sottomesse nel farlo che c blocca!Poi mettici anche i commenti d certi maschietti e la frittata e' fatta!Io personalmente amo sia i genitali maschili che femminili,li trovo bellissimi esteticamente e sono soddisfatta d essere donna come lo sarei se fossi un uomo!

Sei forse un po' troppo fissato sul fatto che tua moglie n t fa sesso orale,rilassati un momento dai spazio anche a lei,magari le fai un massaggio e intanto cerchi d chiederle le sue fantasie.Potete giocare e spaziare con la mente per poi passare ai fatti .

In bocca al lupo:-)

Sa benissimo che se mi raccontasse le sue fantasie ne sarei ben contento. O se mi esprimesse qualche idea, diversa dalla solita, sarebbe benvenuta.

E mi piacerebbe pure esprimere le mie fantasie.

Non mi sono fissato col sesso orale. Ma quando una cosa te la si nega e non capisci il peché, e la desideri, non fai altro che desiderarla di più. E poi immaginati che il tuo compagno ti neghi la penetrazione e voglia fare solo sesso orale: voglio vedere se dopo anni, non senti qualche mancanza.

Non chiedo altro che giocare. Ma qui non c'è spazio né per le mie, né per le sue fantasie. C'è spazio solo per quello che è "accettabile". Dove non ci sono ombre di sottomissione, o di cose sporche.

Qui stiamo parecchi passi dietro.

Ancora con questa storia dell'essere sottomessi!!! Ci sono miliardi di azioni veramente dove una persona si sottomette all'altra, e questa non lo è, almeno se è un atto d'amore.

Mi sono fissato col sesso orale? Quanti tipi di contatti sono possibili nel sesso? Non sono tantissimi. E questo mi piacerebbe, non certo per sottometterla.

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Sa benissimo che se mi raccontasse le sue fantasie ne sarei ben contento. O se mi esprimesse qualche idea, diversa dalla solita, sarebbe benvenuta.

E mi piacerebbe pure esprimere le mie fantasie.

Non mi sono fissato col sesso orale. Ma quando una cosa te la si nega e non capisci il peché, e la desideri, non fai altro che desiderarla di più. E poi immaginati che il tuo compagno ti neghi la penetrazione e voglia fare solo sesso orale: voglio vedere se dopo anni, non senti qualche mancanza.

Non chiedo altro che giocare. Ma qui non c'è spazio né per le mie, né per le sue fantasie. C'è spazio solo per quello che è "accettabile". Dove non ci sono ombre di sottomissione, o di cose sporche.

Qui stiamo parecchi passi dietro.

Ancora con questa storia dell'essere sottomessi!!! Ci sono miliardi di azioni veramente dove una persona si sottomette all'altra, e questa non lo è, almeno se è un atto d'amore.

Mi sono fissato col sesso orale? Quanti tipi di contatti sono possibili nel sesso? Non sono tantissimi. E questo mi piacerebbe, non certo per sottometterla.

Grazie.

Abbracciami, non ti irritare. È innegabile che le donne vivano la sessualità in maniera più problematica rispetto agli uomini, e spesso un marito subisce conseguenze di cui non ha colpa. Non conosciamo tua moglie se non per quel poco che ci hai rivelato tu. L'unico elemento certo è che non avete sintonia sul piano sessuale e l'unica risposta che possiamo darti, da spettatori e senza alcuna competenza in materia, è che può succedere, anzi secondo il mio modesto parere è più frequente di quanto si possa credere, solo che tu lo ammetti e altri no.

Sinceramente non so se ci sia una soluzione, soprattutto se tua moglie non è disponibile al dialogo su questo argomento. So solo che la vita di coppia, o meglio la relazione stabile e duratura, è spesso costellata di tradimenti, di compromessi e di frustrazioni. Un motivo ci sarà.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

abbracciatemi la migliore risposta te la sei data da solo...

C'è spazio solo per quello che è "accettabile". Dove non ci sono ombre di sottomissione, o di cose sporche.

Qui stiamo parecchi passi dietro.

hai perfettamente ragione...capisco benissimo il punto di vista di tua moglie e lo condivido a pieno...ciò che posso dirti e ciò che ho capito del perchè di questo tabù che ho verso il sesso è che io lo concepisco come un qualcosa di sporco e di sbagliato.

per me l'unico atto concepibile è quello che si chiama fare l'amore nel modo classico...punto...senza i preliminari, senza sesso orale...il solo pensiero suscita in me schifo...sai quanti discorsi ho fatto con il mio migliore amico che non capisce il mio "blocco"? lui afferma che se lo facessi non mi sembrerebbe poi così schifoso (perdonatemi ma il termine giusto è questo!) come penso...io invece dico che non ci riuscirei...

e questo perchè sono cresciuta secondo e seguendo "le regole della religione"...ma anche alle regole dell?"essere una brava persona"...

impensabile vero?

invece è così...se fin da piccola ti educano ad essere una brava bambina, cioè se cresci in un ambiente in cui viene nettamente differenziato il male dal bene, o meglio ciò che è giusto e cio che è sbagliato (per essere una brava persona) , vivrai con la concezione che ci sono cose giuste e comportamenti adeguati da assumere e da rispettare.

secondo me tua moglie è una persona estremamente razionale...quasi per niente istintiva...

joker...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.