Vai al contenuto

cos'è il desiderio ?


Xnuppo

Messaggi consigliati

Ripropongo il mio problema in modo più generalizzato e forse più esplicito.

Secondo voi,il desiderio è una faccenda fisica di ormoni o è piuttosto una questione mentale ?

Cos'è che lo accende o lo spegne ?

Desiderio e amore....Amore e desiderio.....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Ripropongo il mio problema in modo più generalizzato e forse più esplicito.

Secondo voi,il desiderio è una faccenda fisica di ormoni o è piuttosto una questione mentale ?

Cos'è che lo accende o lo spegne ?

Desiderio e amore....Amore e desiderio.....

Finchè esisterà la procreazione esisterà il desiderio..finchè esisterà la vita terrena esisterà il desiderio..non a caso Siddharta ha insegnato una via per liberarsi dal desiderio e quindi dalla sofferenza e da quello che credono sia il circolo di nascita e morte... Secondo Siddharta il desiderio causa sofferenza...interessante il punto di vista cristiano che proprio in questo punto è fondamentalmente diverso dal buddismo...non elimina il desiderio e quindi la vita terrena e la procreazione e trasforma la sofferenza che ne deriva insegnandoci ad accettarla e a santificarla...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ripropongo il mio problema in modo più generalizzato e forse più esplicito.

Secondo voi,il desiderio è una faccenda fisica di ormoni o è piuttosto una questione mentale ?

Cos'è che lo accende o lo spegne ?

Desiderio e amore....Amore e desiderio.....

Il desiderio lo vivo interiormente

vero però che tutti gli ormoni che produco mi portano a desiderare .... poi la mia mente lo tramuta in desiderio interiore...perchè Noi uomini solitari non abbiamo sfoghi se non interiori...............

La cultura prevale sull'istinto ed anche il desiderio si incanala nelle regole pratiche..........

Il Desiderio fisico è solo un'esternazione interiore per me ..... ognuno ha la sua sensibilità.....

E VOI ALTRI?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ecco,così impari a chedere.......

In effetti "desiderio" è un concetto molto vasto e articolato......Io pensavo molto più semplicemente al desiderio sessuale, e in particolare mi chiedevo se è una condizione consolidata il fatto che gli uomini abbiano più spesso voglia di fare l'amore che le donne,appunto per questioni ormonali-vedesi testosterone e cose del genere.....Se le donne,in una relazione che si protrae nel tempo,interpretano negativamente gli ardori del compagno,vivendoli come "richiesta" e non più come offerta......Insomma, è tutto semplice,cioè biologico, oppure è tutto complicato,cioè mentale ??

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...

Credo che il desiderio sessuale nei confronti di una persona sia una cosa principalmente mentale perchè sono un insieme di cose di atteggiamenti che ti fanno desiderare quella persona.

Perchè l'uomo deve avere più voglia della donna? Credo che sia un fatto del tutto culturale, cioè mi spiego meglio:per anni la donna in qualche modo è stata "costretta" a nascondere le sue voglie sessuali per paura di un giudizio negativo. Anche oggi si pensa che un uomo che esterna le sue voglie sessuali sia virile e da ammirare mentre la donna viene considerata "facile". Ma perchè? non siamo tutti esseri umani? non credo quindi sia una questione di ormoni.

Perchè "interpretare negativamente gli ardori del compagno"? Anzi CHE BEN VENGA!!!! <_<

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ripropongo il mio problema in modo più generalizzato e forse più esplicito.

Secondo voi,il desiderio è una faccenda fisica di ormoni o è piuttosto una questione mentale ?

Cos'è che lo accende o lo spegne ?

Desiderio e amore....Amore e desiderio.....

è figlio del pensiero che non accetta cio che è.

...desiderare...è volere cio che non si ha.....altrimenti sarebbe fare.....

il desiderio è padre di tutti i dolori.....e di tutte le insoddisfazioni...

detto cio sentire ardore sessuale non è uguale a desiderare, ci sono attimi in cui il corpo trasforma l'amore in una colla verso l'amato, rendendo il due, uno....

è allora il sesso è la meraviglia delle meraviglie.......altrimenti e solo appagamento di un pensiero....di una frustrazione, il che dura giusto il tempo che il pensiero non si ricomponga.... :D:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...

Mah...non saprei....Per me il desiderio è un movimento verso l'altro (diciamo l'altrA,nel caso specifico.... ). E' la voglia di appartenersi e fondersi insieme,attraverso le sensazioni dei corpi giocare con la fusione delle menti, e checchè se ne dica, delle anime. Il desiderio è la molla che spinge,e l'intenzione.Facendo sesso si fa un viaggio oltre le apparenze e sotto la superfice,e benchè ci siano altri modi di comunicare profondamente, che io sappia nessuno è così efficace e intenso ed emozionante e vero ......e bello.

E' per questi motivi che non riesco a capire chi dice che in una relazione,col tempo, la passione diminuisce.Diminuisce cosa? Diminuisce perchè ? Perchè ci siamo già detti tutto ?Perchè non sappiamo dirci di più e ci si accontenta ? Perchè non abbiamo il coraggio di parlarci ancora e si smette ?Perchè non siamo stati capiti e/o accolti nella nostra intimità più profonda e ci siamo ritirati nei nostri appartamenti ? Perchè non abbiamo saputo rischiare ?

Insomma, a chi gli è passata la passione, mi spiega il PERCHE' ?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Se è vero che il desiderio erotico è legato agli ormoni è pure senza dubbio vero che gli ormoni sono legati, nel senso che sono stimolati, da aspetti cosiddetti mentali e, comunque, caratteristici della nostra specie.

Il tuo invito alla verbalizzazione, Xnuppo, ha senso ma non sempre la perdita di desiderio verso il partner può essere tradotta in parole o spiegata nella propria genesi e sviluppo. Talvota, e mi ci metto anch'io, insistiamo nel cercare spiegazioni semplicemente perché non siamo disposti ad accettare lo status quo.

In genere, se il desiderio è da tempo sopito forse è troppo tardi per parlare. Per pigrizia, per insicurezza, per "analfabetismo emotivo", per intolleranza alla frustrazione abbiamo rinunciato forse già da troppo tempo a lavorare sul rapporto, a soffiare sul fuoco e siamo oltre il punto di non ritorno. Il discorso sarebbe ancora lungo, ma la faccio breve e aspetto la vostra.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ecco,c'è questo "lavorare sul rapporto".....Sarebbe a dire "parlarne "' ? Si può parlare di desiderio con la propria compagna ? Mi desideri ? oppure no ?e quanto.e come.....Se ne può parlare ? Questo per me è un grande interrogativo. Secondo me no. Non si può razionalizzare il desiderio. Non è astratto. Il discorso sarebbe stretto,il discorso è : mi desideri ADESSO ? Non domani, fra un'ora ,ogni tre giorni, non prima ,non forse ,non poi.....Non ci sono cose da decidere, e forse neanche da capire.Solo la realtà dei fatti. Ma forse sbaglio.....Sono disposto a ritrattare tutto,se solo qualcuno mi dicesse :-Sì,io ho risolto tutto con una bella chiacchierata,ci siamo capiti , adesso scopiamo alla grande.....

Comunque noi nonsiamo al punto di non ritorno.Solo io mi accorgo di guardare "le altre" con occhi che frugano,mi da anche un po' fastidio....Starò scivolando verso l'intenzione dell'adulterio ? Quel tot di disponibilità che non è ancora ricerca,ma se te la mettono sotto il naso non dici di no......(salvo poi sentirti una merda.....) Mi viene un po' di nausea....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Non credo che l'investimento sul proprio rapporto di coppia sia un investimento verbale o dialettico, se non marginalmente. Forse il rinnovamento di una relazione passa innanzitutto dal rinnovamento sulla propria identità. E' la crescita personale che può stimolare l'interesse ed il desiderio di una persona che ci conosce già bene. Se restiamo quello che siamo nel tempo e smettiamo di cercare un miglioramento di noi stessi, possiamo semmai rinforzare l'attaccamento al/alla partner, non certo il desiderio. Naturalmente, non è detto che funzioni, anzi in alcuni casi una crescita personale può addirittura non essere sostenuta dall'altro/o e ciò può precipitare anziché risolvere la crisi. Tuttavia, credo sia il caso di provarci, di rischiare qualcosa per non perdere tutto.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

OK, Alejothe,Il discorso è molto carino,mi piace. Il rinnovamento.....passa dal pensiero o dall'azione ? Cos'è che ci cambia ? Perchè non so quanto leggere un libro possa cambiare una persona. Forse un po' si, la conoscenza ci cambia un pochino, ma secondo me siamo di più le cose che facciamo,che quelle che pensiamo. L'esperienza passa dal fare,non dal vorrei,dal mi piacerebbe,ecc. Ed è l'esperienza ,quella che ci cambia davvero.E ci crederesti ???? Secondo me il sesso è l'esperienza più profonda e quella che ci può cambiare più profondamente. Mi togli questo e non so cosa fare ,per rinnovarmi....Fotografare i rapaci, come diceva Gaber ? IL mio cerchio si chiude nel modo più assurdo.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Mah...non saprei....Per me il desiderio è un movimento verso l'altro (diciamo l'altrA,nel caso specifico.... ). E' la voglia di appartenersi e fondersi insieme,attraverso le sensazioni dei corpi giocare con la fusione delle menti, e checchè se ne dica, delle anime. Il desiderio è la molla che spinge,e l'intenzione.Facendo sesso si fa un viaggio oltre le apparenze e sotto la superfice,e benchè ci siano altri modi di comunicare profondamente, che io sappia nessuno è così efficace e intenso ed emozionante e vero ......e bello.

E' per questi motivi che non riesco a capire chi dice che in una relazione,col tempo, la passione diminuisce.Diminuisce cosa? Diminuisce perchè ? Perchè ci siamo già detti tutto ?Perchè non sappiamo dirci di più e ci si accontenta ? Perchè non abbiamo il coraggio di parlarci ancora e si smette ?Perchè non siamo stati capiti e/o accolti nella nostra intimità più profonda e ci siamo ritirati nei nostri appartamenti ? Perchè non abbiamo saputo rischiare ?

Insomma, a chi gli è passata la passione, mi spiega il PERCHE' ?

io non credo che col tempo diminuisca la passione..

in realtà col tempo si accresce l' intimità ..

e si condividono esperienze sempre piu' intense..

poi pero' se non si ama piu' .. allora è un altra cosa..

il desiderio è legato all' amore per quella data persona..

Link al commento
Condividi su altri siti

 

io + che associare il desiderio all'amore, lo associerei alla PASSIONE.... o TORMENTO... perchè secondo me il desiderio e mosso e/o muove tali sentimenti....

:abbr:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

si ma la passione e il tormento sono legati all' amore..

non credo che proverai mai passione e tormento per una persona che non ami affatto.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

E' meglio essere amati ma non desiderati.....(hem....bhe....grazie lo stesso ....)...o essere desiderati ma senza amore ? (Miiiiii.....ma tu mi vuoi solo scopare !!!!! )

Perchè il luogo più comune associa gli uomini al desiderio e le donne all'amore ? Cosa ci sarà di vero ?Esiste questa associazione/dissociazione o no ?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

Sono daccordo con te......E' culturale. Gli uomini nascondono i sentimenti ,per non sembrare deboli,e quindi si evidenzia il desiderare....e le donne nascondono le loro voglie,per non sembrare....tro...ppo facili (ma chi ha detto che difficile è bello ? ) e così,si diceva, si evidenzia l'aspetto tutte sante per un giorno.

Resta solo da fare i conti con gli ormoni...Indaghiamo ancora.....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

gli ormoni .. fanno il loro . ,ma c' è tanto di psicologico . nel desiderio..

ci sono desideri . inaccettabili . altri piu' accettabili..

alcuni li conosciamo altri ci sono ignoti..

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Credo che l'innamoramento abbia a che fare con la capacità d'integrare il desiderio sessuale al'interno della relazione d'attaccamento principale (partner, compagna, moglie ...), ma anche questa è un pò un'ipersemplicficazione.

Penso pure che anche noi uomini in fondo sogniamo di amare fino in fondo la persona che ci "riama", ma lancio l'ipotesi che per noi sia un pò più facile perdere l'integrazione tra desiderio e attaccamento. Scusate il garbuglio, ma l'argomento non è per nulla semplice.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Potresti definire meglio il concetto di "attaccamento " ? Così com'è parrebbe un po' morboso.....

Vorrei aggiungere.....

Lei dice ti amo,poi viene a letto e guarda la tele. Io non dico ti amo, ma la scoperei........Chi ama chi ?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.