Vai al contenuto

contattare l'ex o no ?


Messaggi consigliati

Premetto che sono 8 anni che non parlo con il mio ex, perché ci siamo lasciati in modo brutto e abbiamo continuato a litigare per un po dopo esserci lasciati, poi lui ha voluto chiudere ogni tipo di rapporto con me .

Dopo qualche mese che ci siamo lasciati, ho conosciuto un ragazzo e ora siamo anche sposati.

Con il mio ex avrei sempre voluto chiarire tante cose , invece il nostro rapporto si è interrotto bruscamente e sono rimasta sempre con il rimpianto di non aver chiarito.

Comunque per fortuna , dopo qualche mese, prima ancora di conoscere mio marito, non provavo più niente per il mio ex ; o meglio, i primi tempi avevo ancora rabbia nei suoi confronti , poi è arrivato il rimpianto di non aver cercato abbastanza di fare pace con lui e tornare ad avere un rapporto di amicizia.

Ogni tanto a casa mia lo nominiamo, perché nonostante tutto è rimasto dell'affetto nei suoi confronti.

L'altro giorno mia madre me l'ha nominato, dopodiché io me lo sono anche sognato e poi ho iniziato a pensare a cosa stesse facendo, a come sta e cose così.

Mi preoccupavo più che altro della salute perché quando eravamo insieme stava facendo degli accertamenti e delle cure per una malattia che aveva , un tumore purtroppo.

Le coincidenze della vita si sa come sono e l'altro ieri ho incontrato una mia amica, che non vedevo da un sacco di tempo, che mi ha detto che il mio ex sta male e che sembra avere il doppio dei suoi anni a vederlo .

io ci sono rimasta molto male e , se già stavo pensando di mio ad un modo per mettermi in contatto con lui, adesso la mia idea si è rafforzata.

il problema è che , non ho avuto il coraggio di dirlo a mio marito questo mio desiderio di parlare con il mio ex

e un altro problema è "come la prenderebbe lui?"

Vorrebbe parlarmi o prenderebbe il sopravvento il suo solito orgoglio ?

io sono convinta che provi ancora del rancore nei miei confronti , perché lui è troppo orgoglioso e quando si fa un'opinione di una persona, poi gli rimane per sempre.

non mi preoccupo nemmeno di un suo rifiuto di parlarmi , quasi scontato, mi preoccupo più che altro di come ci potrei rimanere io, di come ne potrei soffrire.

i primi tempi, quando lui mi ha allontanato definitivamente, ci sono stata malissimo e ho sofferto tanto-

ora sono cresciuta e l'affronterei in modo molto più maturo , però sono in un periodo delicato e temo che questa cosa mi farebbe stare solo peggio !

scusate per la lunghezza .

spero di essermi espressa in modo chiaro e che qualcuno possa darmi un consiglio .

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


 
Premetto che sono 8 anni che non parlo con il mio ex, perché ci siamo lasciati in modo brutto e abbiamo continuato a litigare per un po dopo esserci lasciati, poi lui ha voluto chiudere ogni tipo di rapporto con me .

Dopo qualche mese che ci siamo lasciati, ho conosciuto un ragazzo e ora siamo anche sposati.

Con il mio ex avrei sempre voluto chiarire tante cose , invece il nostro rapporto si è interrotto bruscamente e sono rimasta sempre con il rimpianto di non aver chiarito.

Comunque per fortuna , dopo qualche mese, prima ancora di conoscere mio marito, non provavo più niente per il mio ex ; o meglio, i primi tempi avevo ancora rabbia nei suoi confronti , poi è arrivato il rimpianto di non aver cercato abbastanza di fare pace con lui e tornare ad avere un rapporto di amicizia.

Ogni tanto a casa mia lo nominiamo, perché nonostante tutto è rimasto dell'affetto nei suoi confronti.

L'altro giorno mia madre me l'ha nominato, dopodiché io me lo sono anche sognato e poi ho iniziato a pensare a cosa stesse facendo, a come sta e cose così.

Mi preoccupavo più che altro della salute perché quando eravamo insieme stava facendo degli accertamenti e delle cure per una malattia che aveva , un tumore purtroppo.

Le coincidenze della vita si sa come sono e l'altro ieri ho incontrato una mia amica, che non vedevo da un sacco di tempo, che mi ha detto che il mio ex sta male e che sembra avere il doppio dei suoi anni a vederlo .

io ci sono rimasta molto male e , se già stavo pensando di mio ad un modo per mettermi in contatto con lui, adesso la mia idea si è rafforzata.

il problema è che , non ho avuto il coraggio di dirlo a mio marito questo mio desiderio di parlare con il mio ex

e un altro problema è "come la prenderebbe lui?"

Vorrebbe parlarmi o prenderebbe il sopravvento il suo solito orgoglio ?

io sono convinta che provi ancora del rancore nei miei confronti , perché lui è troppo orgoglioso e quando si fa un'opinione di una persona, poi gli rimane per sempre.

non mi preoccupo nemmeno di un suo rifiuto di parlarmi , quasi scontato, mi preoccupo più che altro di come ci potrei rimanere io, di come ne potrei soffrire.

i primi tempi, quando lui mi ha allontanato definitivamente, ci sono stata malissimo e ho sofferto tanto-

ora sono cresciuta e l'affronterei in modo molto più maturo , però sono in un periodo delicato e temo che questa cosa mi farebbe stare solo peggio !

scusate per la lunghezza .

spero di essermi espressa in modo chiaro e che qualcuno possa darmi un consiglio .

Secondo me dovresti chiamarlo senza farti tutti questi problemi perchè se lo fai è perchè lui sta male e no per parlare della sua vita o del vostro passato. Credo che gli farebbe anche piacere. Se poi è davvero così tanto orgoglioso come dici tu pazienza tu ci hai provato e sopratutto non avrai rimorsi!!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io, leggendo tutte queste pseudo-problematiche femminili, mi sono chiesto sempre e solo una cosa:ma come fanno a succedere tutti questi miracoli? Appena dopo qualche mese di rottura......che combinazione......salta fuori dal cilindro...... un nuovo, splendente, meraviglioso signorino! Mah...

e per giunta da sposare!

Straquoto.

E io sono quasi trent'anni che aspetto di incontrare la prima.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io, leggendo tutte queste pseudo-problematiche femminili, mi sono chiesto sempre e solo una cosa:ma come fanno a succedere tutti questi miracoli? Appena dopo qualche mese di rottura......che combinazione......salta fuori dal cilindro...... un nuovo, splendente, meraviglioso signorino! Mah...

P.S. e se ne vedono e leggono anche tanti di miracoli simili ^_^

Mi spieghi il concetto di pseudo-problematiche femminili?

Qui non c'entrano niente, perché io ora sto con un'altra persona e non mi riavvicinerei al mio ex con qualche secondo fine, ma solo perché ci legava anche un'amicizia prima di metterci insieme ed ora vorrei stargli vicino in un momento difficile.

Ho capito che dietro quella frase...."che combinazione , salta fuori un nuovo signorino" c'è molto sarcasmo e l'allusione al fatto che il signorino ci fosse stato già mentre io ero con l'ex.

ti posso assicurare che non è così e che io non lo conoscevo nemmeno mio marito prima di lasciarmi con il mio ex .

se il destino mi ha messo di fronte una persona meravigliosa, anche se erano passati pochi mesi da quando il mio ex mi aveva lasciata, che male c'è, avrei dovuto rifiutare di conoscerlo solo perché non era ancora passato sufficiente tempo dalla rottura ?!?

non vedo il motivo di generalizzare alludendo a tutti i miracoli che succedono . . . e poi il commento non c'entra niente con il mio quesito !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Secondo me dovresti chiamarlo senza farti tutti questi problemi perchè se lo fai è perchè lui sta male e no per parlare della sua vita o del vostro passato. Credo che gli farebbe anche piacere. Se poi è davvero così tanto orgoglioso come dici tu pazienza tu ci hai provato e sopratutto non avrai rimorsi!!!!

sì, anche io me lo sono detta, se lo chiamo sarebbe perché sta male e non per parlare del passato.

però poi mi faccio mille scrupoli e non so decidere se chiamarlo o no !

hai ragione anche sul fatto che dopo averlo chiamato non avrei rimorsi, ne sono convinta anche io .

spero di riuscire a decidermi in fretta a chiamarlo, altrimenti so già quanto tempo passerò a rimuginare su questa cosa !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
e per giunta da sposare!

Straquoto.

E io sono quasi trent'anni che aspetto di incontrare la prima.

non sto qui a ripetere, vale la stessa risposta che ho dato a TravellerInTime.

mi dispiace che tu stai ancora aspettando la prima. nemmeno io ho avuto tutta questa fortuna , oltre a quella di aver conosciuto mio marito. per il resto la mia vita sentimentale è stata abbastanza tragica.

quel ...per giunta da sposare ... potevi anche risparmiartelo, perchè io non ne ho colpa se tu sei solo, perché te la devi prendere con me ?!?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
non sto qui a ripetere, vale la stessa risposta che ho dato a TravellerInTime.

mi dispiace che tu stai ancora aspettando la prima. nemmeno io ho avuto tutta questa fortuna , oltre a quella di aver conosciuto mio marito. per il resto la mia vita sentimentale è stata abbastanza tragica.

quel ...per giunta da sposare ... potevi anche risparmiartelo, perchè io non ne ho colpa se tu sei solo, perché te la devi prendere con me ?!?

scusa. non ce l'ho con te.

era uno sfogo causato dall'invidia.

ti auguro al contrario tanta felicità

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
scusa. non ce l'ho con te.

era uno sfogo causato dall'invidia.

ti auguro al contrario tanta felicità

scuse accettate.

comunque secondo me l'invidia non porta lontano ! ho letto un po di tuoi post e , per esperienza personale ti dico che dovresti provare ad avere un atteggiamento più positivo nei confronti della vita e delle persone che ti circondano !

grazie per l'augurio e lo ricambio !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Sei sicura che lui non provi più niente per te? Che non provasse più niente quando vi siete lasciati? Che dietro l'orgoglio non ci fosse dell'altro?

Tu adesso sei sposata, quindi credo felice; lui sta male.....l'esatta contrapposizione.

Sei sempre stata convinta delle tue scelte?

non sono sicura di niente quando penso al mio ex. non sono sicura che lui non provasse più niente per me.

non so cosa ci potesse essere dietro l'orgoglio.

comunque è stato lui a lasciarmi e io l'ho dovuto accettare .

convinta delle mie scelte in campo amoroso lo sono sempre stata.

sì, ora io sono sposata e sono felice e lui sta male è anche per questo che vorrei poterlo aiutare, perché so che , quasi sicuramente non avrà molte persone che gli stanno vicino

anche se non potrei essergli amica come lo ero una volta, vorrei almeno fargli capire che una parola, un conforto morale io potrei darglielo !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
...non mi preoccupo nemmeno di un suo rifiuto di parlarmi , quasi scontato, mi preoccupo più che altro di come ci potrei rimanere io, di come ne potrei soffrire.

i primi tempi, quando lui mi ha allontanato definitivamente, ci sono stata malissimo e ho sofferto tanto-

ora sono cresciuta e l'affronterei in modo molto più maturo , però sono in un periodo delicato e temo che questa cosa mi farebbe stare solo peggio !

scusate per la lunghezza .

spero di essermi espressa in modo chiaro e che qualcuno possa darmi un consiglio .

Ciao Eufrasia77, io penso che la motivazione per cui ogni tanto sentiamo la necessità di rientarre in contatto con un nostro ex, riguardi la questione del rimanere legati a qualcosa che abbiamo proiettato di noi su quella persona. Una volta interrotta la relazione ne sentiamo la nostalgia e la ricerchiamo, va da se che comunque quello che cerchiamo è contenuto in noi ma non integrato.

Io credo inoltre che due persone che hanno vissuto una relazione, rimangano legate anche se una è morta o è andata a vivere all'atro capo del mondo, secondo me per sentire questo non abbiamo di nessuna conferma tangibile.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
Ciao Eufrasia77, io penso che la motivazione per cui ogni tanto sentiamo la necessità di rientarre in contatto con un nostro ex, riguardi la questione del rimanere legati a qualcosa che abbiamo proiettato di noi su quella persona. Una volta interrotta la relazione ne sentiamo la nostalgia e la ricerchiamo, va da se che comunque quello che cerchiamo è contenuto in noi ma non integrato.

Io credo inoltre che due persone che hanno vissuto una relazione, rimangano legate anche se una è morta o è andata a vivere all'atro capo del mondo, secondo me per sentire questo non abbiamo di nessuna conferma tangibile.

Non avevo mai visto la mia nostalgia per il mio ex come una parte di me proiettata su di lui, ma ora che mi ci fai pensare, è vero.

Ed è vero anche che, due persone che hanno avuto una relazione, rimangono legate per sempre.

Io e il mio ex quando eravamo insieme, ma forse ci rendevamo già conto che stava per finire , ci siamo promessi che ci saremmo sempre stati l'uno per l'altra e che non ci saremmo mai allonati del tutto.

poi è finita malissimo e non ci siamo più parlati.

io ci sono stata malissimo , anche perché , prima di metterci insieme, eravamo già amici ed eravamo molto affiatati, ci capivamo al volo e a volte uno finiva le frasi dell'altro.

a volte mi sono ripetuta che abbiamo rovinato tutto mettendoci insieme, altre invece penso che sia stato meglio, perché il rapporto da fidanzati mi ha fatto conoscere veramente chi era lui e , oltre ad aspetti belli del suo carattere, ho conosciuto anche degli aspetti negativi, che non sopporto negli altri.

come dicevo nel mio primo post, ora che sono passati tanti anni e non provo più rabbia nei suoi confronti, mi fa tenerezza pensare che lui sta male ed io non posso nemmeno dirgli una parola di conforto, fargli sentire che io ci sono e "faccio il tifo per lui" affinché guarisca !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Non provi più niente per lui, però se respingesse la tua presenza ne soffriresti. Io lo farei, ad esempio. Amandoti ancora, pur solo e sofferente ti manderei via. Cercherei di "sputare" una parte del mio male contro la tua felicità. Ma non per odio o cattiveria. A volte si può lasciare, allontanare, o fare finta di non amare una persona, per degli strani meccanismi che si manifestano dentro di noi. Spesso ci si fa del male volontariamente, senza sapere neanche perchè. Chiaramente non conosco la tua storia, però all'epoca che vi siete lasciati credo che tu avessi intorno i 23 anni. Sicuramente una spina nel cuore, grande o piccola che sia, lui ce l'ha, e penso si faccia anche sentire. Io sono dell'idea, che le verità sulla natura umana, sui sentimenti e tutto il resto, non sia "rinchiusa" in quattro teorie costruite da psicologi e studiosi, o più correttamente, non si possa comprendere esclusivamente a mezzo di queste. Quest'ultima affermazione, comunque, non centra niente con il tuo argomento; era solo una mia personalissima considerazione.

A te, invece, quella spina nel cuore si fa sentire o no?

Sì, ne soffrirei se non volesse ancora avere a che fare con me.

qualche volta in questi anni, sarà stata un anno dopo che mi ha lasciata, ho provato a chiamarlo e lui mi ha anche risposto, ma quando ho detto che ero, dopo un momento di silenzio , mi ha detto che non aveva proprio voglia di starmi a sentire e poi, dopo un altra manciata di secondi, in cui era ancora in linea, sembrava che volesse parlarmi, poi ha attaccato.

ci sono stata molto male in quel periodo perché , anche se non provavo più amore, era una sofferenza per me aver perso anche un amico, perchè prima di stare insieme abbiamo condiviso una lunga amicizia.

E' incredibile, dalle tue parole è come se tu conoscessi il mio ex o la nostra storia, perché io sono sicura che lui quando mi ha lasciata, provasse ancora amore per me, anche se non me l'ha detto chiaramente.

sì, quando ci siamo lasciati avevo 23 anni.

forse ero troppo giovane per affrontare una storia difficile come quella che ho vissuto con lui e forse è stata sempr la giovane età a farmi rovinare tutto, anche l'amicizia.

sicuramente lui la spina nel cuore ce l'aveva grossa e ce l'avrà ancora, ma non credo che , dopo 8 anni , possa ancora amarmi .

però da uno come lui mi aspetterei anche questo, perché è una persona estremamente particolare .

sono quasi sicura che mi manderebbe via se provassi a cercarlo, un po per il suo maledetto orgoglio e sicuramente, se provasse dei sentimenti per me, mi manderebbe via ancora prima di vedermi.

per quanto riguarda la mia di spina nel cuore , ce l'ho avuta anche io .

prima perchè lo amavo ancora, poi quando è passato l'amore , è rimasta la rabbia, e poi il rimpianto di aver rovinato anche la nostra amicizia e di non riuscire a fare nulla per recuperarla.

ci avevo messo una croce sopra a questa storia e mi ero rassegnata a non vederlo più, però, ora che ho saputo che sta di nuovo male, non me lo perdonerei se non gli avessi almeno dimostrato che ci sono.

però mettere in pratica questo proposito è difficile, non so proprio come arrivare a lui.

ho perso già alcuni famigliari a causa di un tumore negli ultimi anni e sapere che anche lui sta di nuovo male, visto i miei lutti, mi tocca ancora di più !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

....... "non credo che , dopo 8 anni , possa ancora amarmi".

Pensi....

"però da uno come lui mi aspetterei anche questo, perché è una persona estremamente particolare".

....ma non ne sei certa.

No, non sono certa che non mi ami ancora, non so che sentimenti possa provare nei miei confronti.

"sono quasi sicura che mi manderebbe via se provassi a cercarlo, un po per il suo maledetto orgoglio e sicuramente, se provasse dei sentimenti per me, mi manderebbe via ancora prima di vedermi".

Tu rappresenti quella parte della vita che gli è scivolata via, non per colpa sua, e nemmeno per colpa tua. Gli anni migliori, quelli che non potranno più tornare....forse.

"per quanto riguarda la mia di spina nel cuore , ce l'ho avuta anche io"....

....o ce l'hai ancora?

Non è che ce l'ho ancora . ho il rimpianto di non aver chiarito le cose con lui. se fossero andate meglio le cose tra noi, adesso non starei qua a chiedermi come fare per chiamarlo, lo chiamerei e basta, perché tra amici è così !

"però mettere in pratica questo proposito è difficile, non so proprio come arrivare a lui".

Non è mai impossibile arrivare a qualcuno....basta cominciare a camminare. Ma questa è una decisione solo tua, dove nessuno può, e deve mettere parola. Rischiosa per le tue certezze.

"ho perso già alcuni famigliari a causa di un tumore negli ultimi anni e sapere che anche lui sta di nuovo male, visto i miei lutti, mi tocca ancora di più !"

O ti spaventa il pensiero di non rivederlo più?

Sì, ammetto che mi spaventa molto non poterlo rivedere più !

Fino ad ora forse mi sono illusa di aver messo una croce sopra a questa situazione, perchè credevo di avere tutto il tempo per cercarlo un giorno, ma, ora che mi hanno detto che sta male, vorrei poterlo vedere, vorrei potergli spiegare tante cose.

forse è perché mi rendo conto che di tempo potrei non averne più per farlo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 3 weeks later...
Io, leggendo tutte queste pseudo-problematiche femminili, mi sono chiesto sempre e solo una cosa:ma come fanno a succedere tutti questi miracoli? Appena dopo qualche mese di rottura......che combinazione......salta fuori dal cilindro...... un nuovo, splendente, meraviglioso signorino! Mah...

P.S. e se ne vedono e leggono anche tanti di miracoli simili ^_^

Già : ma come ho letto da altre parti non sempre (forse quasi mai) ci si sposa con l'uomo di cui si è innamorate, ma solamente del primo che capita....l'età fa questi scherzi.....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Già : ma come ho letto da altre parti non sempre (forse quasi mai) ci si sposa con l'uomo di cui si è innamorate, ma solamente del primo che capita....l'età fa questi scherzi.....

+ che l'eta' e' la paura d stare soli quindi mancanza d fiducia d se stessi!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Già : ma come ho letto da altre parti non sempre (forse quasi mai) ci si sposa con l'uomo di cui si è innamorate, ma solamente del primo che capita....l'età fa questi scherzi.....

Visto che il post iniziale l'ho scritto io e questa mi sembra una risposta fuori luogo, che non c'entra proprio niente con la domanda che ho fatto , ti dico che :

nel mio caso ho sposato l'uomo di cui ero e sono ancora innamorata

l'età non ha fatto brutti scherzi, perché quando ho conosciuto mio marito avevo poco più di 20 anni

mio marito non era "il primo che capita" !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
fossi in te ascolterei tuo maritpo cosas ne pensa ....se la risposta è negativa ascoltalo.

purtroppo non sono ancora riuscita a parlare con mio marito di questa cosa, perché vorrei tenerlo fuori dalla mia precedente storia, non per una questione di egoismo, ma perché credo non sia giusto parlare troppo, sia bene, sia male degli ex con il partner attuale .

prima di prendere qualsiasi decisione ovviamente sentirei cosa ne pensa mio marito sulla questione , però, visto che sono ancora nell'indecisione sul da farsi e pendo più verso il lasciar perdere di cercare di mettermi in contatto con il mio ex, ancora con mio marito non ne ho parlato

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.