Vai al contenuto
  • Pubblicità

kiara

le persone sono sempre piu' aggressive

Messaggi consigliati

vi siete accorti che la gente sta cmbiando in peggio?

non c'è piu' rispetto valori ognuno pensa a se stesso ai propri itneressi gli altri non valgono niente.

Una mia collega stamattina mi ha rispsoto così dolcemente in merito a stasera che dovevamo trovarci per andare a vedere uno spettacolo e aspettavamo un passaggio: Invece di mandarmi str..... ((si tratta di file carini via email) potevi scrivermi qualcosa in mrito a stasera, ecc.. Come potevo dirle di stasera se non sapevo ancora niente.

Questa l'ho cancellata dalla lista di conscoenti.

Non voglio essere drastica solo che sono anni che mi proto appresso gente che va e viene perchè fa loro comodo cos'. Io non ho mai chiuso le porte in faccia a nessuno ma è ora che lo faccia.

Ci sono amiche che tornano dopo anni ti frequentano si sfogano perchè hanno problemi poi se ne vanno coem sono arrivate.

Questo succede anche in ufficio che è lo specchio della scoietà in cui viviamo

tutta la gente è opportunista e non bastasse rassegnata per i problemi del paese che sta andando a rotoli.

G.A. Stella ha scritto un libro La casta la gente lo legge tutti sanno e tutti stanno zitti buoni buoni.

Per non parlare della maggior parte degli uomin che trattano male le donne (ho messo un post a parte non parlo degli uomini in generale sia ben chiaro) che si divertono a stare con loro per un po quando hanno già in mente cosa fare..con un'altra....

Non sono negativa anzi non lo ero lo sto diventando

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


vi siete accorti che la gente sta cmbiando in peggio?

non c'è piu' rispetto valori ognuno pensa a se stesso ai propri itneressi gli altri non valgono niente.

Una mia collega stamattina mi ha rispsoto così dolcemente in merito a stasera che dovevamo trovarci per andare a vedere uno spettacolo e aspettavamo un passaggio: Invece di mandarmi str..... ((si tratta di file carini via email) potevi scrivermi qualcosa in mrito a stasera, ecc.. Come potevo dirle di stasera se non sapevo ancora niente.

Questa l'ho cancellata dalla lista di conscoenti.

Non voglio essere drastica solo che sono anni che mi proto appresso gente che va e viene perchè fa loro comodo cos'. Io non ho mai chiuso le porte in faccia a nessuno ma è ora che lo faccia.

Ci sono amiche che tornano dopo anni ti frequentano si sfogano perchè hanno problemi poi se ne vanno coem sono arrivate.

Questo succede anche in ufficio che è lo specchio della scoietà in cui viviamo

tutta la gente è opportunista e non bastasse rassegnata per i problemi del paese che sta andando a rotoli.

G.A. Stella ha scritto un libro La casta la gente lo legge tutti sanno e tutti stanno zitti buoni buoni.

Per non parlare della maggior parte degli uomin che trattano male le donne (ho messo un post a parte non parlo degli uomini in generale sia ben chiaro) che si divertono a stare con loro per un po quando hanno già in mente cosa fare..con un'altra....

Non sono negativa anzi non lo ero lo sto diventando

Purtroppo Kiara, quello che dici è vero. Forse anche peggio. Viviamo in un mondo dove, la cattiveria, l'arroganza, l'opportunismo, l'aggressività, la falsità, sono diventati uno stile di vita. La gente gode più a fare del male al prossimo, che con il sesso. Persone sensibili e con solidi valori, per fortuna, esistono ancora, ma sono oscurate dall'ombra negativa proiettata dalla "massa".

La gente sta andando alle deriva perchè non sa quello che vuole. L'ho già scritto pochi giorni fa in un altro post:la gente cambia bandiera da un momento all'altro, a seconda della convenienza e della tendenza del momento. La volgarità ha preso il sopravvento sulla dolcezza e la delicatezza, senza tener conto dell'aumento esponenziale di stupidità ed ignoranza. Basta guardarsi attorno:si litiga e ci si accoltella per un parcheggio, od una precedenza non data; ci si sputtana l'un l'altro in completa allegria, quasi fosse una festa di compleanno; ci si promette fedeltà davanti all'altare e Dio quando, la sera prima magari, ci si è fatti una bella scopata con l'amante di turno...... Sono parole dure ma è così. Non credo sia possibile tornare ormai indietro. E' un progresso involutivo, responsabile di dolore ed infelicità. Trovare oggi la vera felicità, è come trovare l'acqua nel Sahara, e se ciò avviene, bisogna sorseggiarla lentamente, facendo attenzione a non far cadere nemmeno una goccia.

Mi fa piacere che una persona giovane, metta in evidenza questi aspetti, molto soggetti ad ipocrisia e discorsi di circostanza. Anche altri utenti del forum, hanno aperto topic "cugini" al tuo, segno quindi, che non è tutto solo un brutto sogno, come qualcuno vuol far credere. Purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

qualche giorno fa parlavamo prprio di questo a casa mia

credevo fossimo solo noi a pensae questo e invece trovo questa discussione

la gente è sempre più cattiva, è allucinante e deprimente <_<

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Da sociologo come quasi sono non posso che essere d accordo con voi,purtroppo la storia ci insegna che è sempre stato cosi, io credo che in parte è per colpa del nostro istinto, pensate, i bambini possono essere molto crudeli, questo è quello che ogni tanto sentiamo( e purtroppo ho visto a spese di un pipistello lui aveva una zampina rotta e un bambino provava a pestarlo avrei voluto pestare lui, e potrei fare molti altri esempi e ripeto purtroppo)ma pensate bene, loro sono crudeli perchè è nel loro e nostro istinto,è una cosa un pò estrema ma fateci caso.

Secondo punto,la colpa è del sistema capitalistico.Perchè? L uomo moderno( quello che si definisce medio e che non naviga nell oro) sà già tutto della sua vita, sa che molto probabilmente fara un lavoro alienante solo x vivere( e qui introduco un ulteriore spunto di riflessione:voi vivete x il lavoro, o lavorate per vivere?),sa che lavora solo per arrichire un po di più il suo datore di lavoro, sa che avra una pensione di cacca, sa che se non si comprera dei vestiti nuovi tutti lo guarderanno come un marziano, poi a natele vacanza cosi come in estate, non c è più il piacere della scoperta,tutto è gia programmato o è di facile intuizione x es io so che fra un po prendo la laurea,poi andro al lavoro e mi lametero dei miei colleghiecc..ecc..

Siamo in un limbo, non abbiamo più le illusioni del comunismo o di altre ideologie,siamo uno fra i tanti risucchiati da una societa troppo veloce e inseguendo cosa? la carriera? una macchina nuova?il nuovo cellulare?

L uomo ha perso se stesso dietro xxxxxxx, nelle moderne società il cittadino non è più tale ma ora è un consumatore e come tale viene trattato.

Però non tutto è ancora perduto io credo che le persone debbano riscoprire il piacere di strare insieme, di parlare dei propi sentimenti e aspettative..sopratutto parlare io credo che se domani mi mettessi sul pullman a provare a chiedere qualcuno come sta questo o non mi rispondetrebbe o direbbe che non vuole fare nessuna offerta x chissa cosa, o mi prenderebbe x pazzo...

Credo che per la nosta societa della "casamutomacchinacellulare e genitori che sono troppo stanchi x il lavoro x parlare coi figli e allora è piu facile dirgli di si" sia l unica cura.

Scusate x lo sproloquio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Da sociologo come quasi sono non posso che essere d accordo con voi,purtroppo la storia ci insegna che è sempre stato cosi, io credo che in parte è per colpa del nostro istinto, pensate, i bambini possono essere molto crudeli, questo è quello che ogni tanto sentiamo( e purtroppo ho visto a spese di un pipistello lui aveva una zampina rotta e un bambino provava a pestarlo avrei voluto pestare lui, e potrei fare molti altri esempi e ripeto purtroppo)ma pensate bene, loro sono crudeli perchè è nel loro e nostro istinto,è una cosa un pò estrema ma fateci caso.

Secondo punto,la colpa è del sistema capitalistico.Perchè? L uomo moderno( quello che si definisce medio e che non naviga nell oro) sà già tutto della sua vita, sa che molto probabilmente fara un lavoro alienante solo x vivere( e qui introduco un ulteriore spunto di riflessione:voi vivete x il lavoro, o lavorate per vivere?),sa che lavora solo per arrichire un po di più il suo datore di lavoro, sa che avra una pensione di cacca, sa che se non si comprera dei vestiti nuovi tutti lo guarderanno come un marziano, poi a natele vacanza cosi come in estate, non c è più il piacere della scoperta,tutto è gia programmato o è di facile intuizione x es io so che fra un po prendo la laurea,poi andro al lavoro e mi lametero dei miei colleghiecc..ecc..

Siamo in un limbo, non abbiamo più le illusioni del comunismo o di altre ideologie,siamo uno fra i tanti risucchiati da una societa troppo veloce e inseguendo cosa? la carriera? una macchina nuova?il nuovo cellulare?

L uomo ha perso se stesso dietro xxxxxxx, nelle moderne società il cittadino non è più tale ma ora è un consumatore e come tale viene trattato.

Però non tutto è ancora perduto io credo che le persone debbano riscoprire il piacere di strare insieme, di parlare dei propi sentimenti e aspettative..sopratutto parlare io credo che se domani mi mettessi sul pullman a provare a chiedere qualcuno come sta questo o non mi rispondetrebbe o direbbe che non vuole fare nessuna offerta x chissa cosa, o mi prenderebbe x pazzo...

Credo che per la nosta societa della "casamutomacchinacellulare e genitori che sono troppo stanchi x il lavoro x parlare coi figli e allora è piu facile dirgli di si" sia l unica cura.

Scusate x lo sproloquio.

Ciao,

ho letto con piacere quello che hai scritto riguardo l'agire secondo l'istinto che è proprio dei bambini.

Naturalmente poi crescendo subentra la morale o comunque il timore del giudizio altrui, e anche della repressione altrui, per cui se anche volessimo effettivamente uccidere il pipistrello magari non lo facciamo.

E questo ovviamente non succede solo con i pipistrelli :o:

Non condivido però la causa di tutti i mali che da quello che mi è parso di capire tu riconduci al capitalismo.

Sicuramente dovremmo considerare i beni materiali come un mezzo e non come uno scopo, un'agevolazione per vivere meglio e non in funzione del semplice possedere.

Riguardo il comunismo...ecco quelle credo fossero solo illusioni, purtroppo pur essendo l'essere umano un animale sociale, un uomo che ha necessità di vivere insieme ad altri uomini, resta ferma l'individualità della persona, la diversità di ognuno di noi nel bene e nel male.

Oltretutto non comprendo cosa c'entri il capitalismo con il farsi a priori il film della propria vita :abbr:

Se ti va mi piacerebbe approfondire :o:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
vi siete accorti che la gente sta cmbiando in peggio?

non c'è piu' rispetto valori ognuno pensa a se stesso ai propri itneressi gli altri non valgono niente.

Una mia collega stamattina mi ha rispsoto così dolcemente in merito a stasera che dovevamo trovarci per andare a vedere uno spettacolo e aspettavamo un passaggio: Invece di mandarmi str..... ((si tratta di file carini via email) potevi scrivermi qualcosa in mrito a stasera, ecc.. Come potevo dirle di stasera se non sapevo ancora niente.

Questa l'ho cancellata dalla lista di conscoenti.

Non voglio essere drastica solo che sono anni che mi proto appresso gente che va e viene perchè fa loro comodo cos'. Io non ho mai chiuso le porte in faccia a nessuno ma è ora che lo faccia.

Ci sono amiche che tornano dopo anni ti frequentano si sfogano perchè hanno problemi poi se ne vanno coem sono arrivate.

Questo succede anche in ufficio che è lo specchio della scoietà in cui viviamo

tutta la gente è opportunista e non bastasse rassegnata per i problemi del paese che sta andando a rotoli.

G.A. Stella ha scritto un libro La casta la gente lo legge tutti sanno e tutti stanno zitti buoni buoni.

Per non parlare della maggior parte degli uomin che trattano male le donne (ho messo un post a parte non parlo degli uomini in generale sia ben chiaro) che si divertono a stare con loro per un po quando hanno già in mente cosa fare..con un'altra....

Non sono negativa anzi non lo ero lo sto diventando

Io credo che ci si senta rassegnati al fatto che il mondo va così e che uno da solo non ci può far nulla,

credo che tutto ciò che hai giustamente riassunto con la parola "aggressività" sia una forma di difesa,

quasi a volersi egoisticamente ritagliare uno spazietto di aria per soprevvivere.

Secondo me la soluzione a tutto ciò esiste, sta nell'impegno da parte di tutti,

però è difficile perchè vedere che il vicino non fa altrettanto fa venir da dire "al diavolo, io da solo sono tanto piccolo, che mi prodigo a fare.."

Non diventare negativa perchè tutto ciò che odi esiste come risultato della negatività di tutti,

come ho già detto è difficile, ma cerca di non contribuire..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io credo che ci si senta rassegnati al fatto che il mondo va così e che uno da solo non ci può far nulla,

credo che tutto ciò che hai giustamente riassunto con la parola "aggressività" sia una forma di difesa,

quasi a volersi egoisticamente ritagliare uno spazietto di aria per soprevvivere.

Secondo me la soluzione a tutto ciò esiste, sta nell'impegno da parte di tutti,

però è difficile perchè vedere che il vicino non fa altrettanto fa venir da dire "al diavolo, io da solo sono tanto piccolo, che mi prodigo a fare.."

Non diventare negativa perchè tutto ciò che odi esiste come risultato della negatività di tutti,

come ho già detto è difficile, ma cerca di non contribuire..

sono d'accordo con te bisogna nel nostro piccolo fare qualcosa anche se devo dire los to facendo ma poi non è che abbia poi così tanto prendo certe fregature.

se penso al mio ex che aveva attacchi di pazzia e per una parola che dicevo si metteva ad urlare come un matto..mah ho avuto molta pazienza troppoa e cosa ho concluso? niente! che ha spsoato un'altra

certo che sposarsi nonc omoorta cambiare carattere lui sarà sempre los tesso

meglio che non ci pensi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Intendevo che il capitalismo accentua queste tendenze.

Mi ricordo che una volta parlavo con una mia compagna del fenomeno delle gang di ragazzini.Notavamo come il fenomeno(sempre presente) sia aumentato in USA,per poi passare in Inghilterra e paesi simili.Pensavamo che se i risultati sono gli stessi in gran parte dei paesi con un economia di stampo capitalista( ma con ciò non si esclude paesi di sinistra,è che li il fenomeni è meno accentuato) i giovani sono sottoposti tutti agli stessi stimoli cioè "compra copra compra se no non sei niente" aggiungici la naturale irruenza degli adolescenti+la noia(quanti ragazzini rispondono:eravamo annoiati!) +il fatto che i genitori non hanno il tempo per i figli che crescono "in branco" ecco che ti ritrovi degli sbandati strafottenti e pronti a far tutto.

Ritengo che sia una degenerazione del capitalismo

Vorrei aggiungere una mia considerazione personale sui genitori di oggi(che poi posterò anche nell altra sezione apposta)

I genitori sono persone che spesso sono intrappolate in un lavoro poco o per nulla gratificante,sono consci che lavorano per fare un pò piu ricco il datore e si lamentano spesso dei colleghi,arrivano a casa stachi e magari un pò incacchiati dovrebbero potersi riposare come tutti noi,quindi non hanno tanto tempo da dedicare ai figli sia x mancanza di tempo che di energie da dedicargli.

Quindi cosa fanno,preferiscono dire sempre di si xke è più facile e non crea il problema di doversi confrontare con loro,anche perchè non cè tempo.

I figli per la maggior parte del tempo rimangono soli davanti al pc o alla tv che gli inculca il desiderio di avere questo e quello,quando sono adolescenti non hanno nessuna guida ne da parte dei genitori che devono lavorare, ne da parte di miti(x es Che guevara deli anni 60/70),rimangono soli in preda ai loro istinti,poi cominciano a "fare branco" e succede quel che succede sopratutto perchè sono annoiati e vittime dei loro istinti che non vengono controllati dai genitori

A tutto cio si aggiungono le nuove tecnologie che irrompono nelle mura domestiche togliendo il monopolio del dialogo genitori/ figli,questi ultimi(sopratutto dai sedici anni in su x non parlare dei cellulari) sempre collegati a messenger ecc ecc e quindi in costante comunicazione col gruppo di pari, toglindo importanza e significato alla comunicazione fra genitore figlio.

Il gruppo diventa autoreferenziale e si agisce ora più che mai solo per fare colpo sugli altri,pensate al consumo di alcool o sigarette?perche si comincia?MA perchè sono dei mezzi con i quali si entra a contatto con gli altri e si fa vedere che anche loro sono come gli altri.Una volta ho assistito ad una discussione fra il fratello della mia ragazza e i suoi genitori:lui voleva portare alla gita alcune bottiglie di superalcolici loro no. sapete cosa mi ha più colpito?E che lui diceva:ma che figura faccio con i miei amici?

La tendenza fra i giovani e di considerare la casa più un posto dove dormire e i genitori dei bancomat parlanti che si trasformano in taxi all occorrenza.

Non tutti sono cosi ma credo che la tendenza sia questa.

E se VOI Genitori voletye cercare i l colpevole non nascondetevi dietro le brutte amicizie, SIETE VOI che con le vostre preoccupazioni non vi siete ricordati che avevate dei figli.

MI piacciono gli sproloqui lo so :cray:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io credo che ognuno altro non possa fare che riconoscere in se stesso tutto ciò!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
io credo che ognuno altro non possa fare che riconoscere in se stesso tutto ciò!

^_^

anche perché è facile vedere l'aggressività negli altri....e non vedere la propria invece!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.