Vai al contenuto
  • Pubblicità

dante696

Genitori moderni

Messaggi consigliati

I genitori sono persone che spesso sono intrappolate in un lavoro poco o per nulla gratificante,sono consci che lavorano per fare un pò piu ricco il datore e si lamentano spesso dei colleghi,arrivano a casa stachi e magari un pò incacchiati dovrebbero potersi riposare come tutti noi,quindi non hanno tanto tempo da dedicare ai figli sia x mancanza di tempo che di energie da dedicargli.

Quindi cosa fanno,preferiscono dire sempre di si xke è più facile e non crea il problema di doversi confrontare con loro,anche perchè non cè tempo.

I figli per la maggior parte del tempo rimangono soli davanti al pc o alla tv che gli inculca il desiderio di avere questo e quello,quando sono adolescenti non hanno nessuna guida ne da parte dei genitori che devono lavorare, ne da parte di miti(x es Che guevara deli anni 60/70),rimangono soli in preda ai loro istinti,poi cominciano a "fare branco" e succede quel che succede sopratutto perchè sono annoiati e vittime dei loro istinti che non vengono controllati dai genitori

A tutto cio si aggiungono le nuove tecnologie che irrompono nelle mura domestiche togliendo il monopolio del dialogo genitori/ figli,questi ultimi(sopratutto dai sedici anni in su x non parlare dei cellulari) sempre collegati a messenger ecc ecc e quindi in costante comunicazione col gruppo di pari, toglindo importanza e significato alla comunicazione fra genitore figlio.

Il gruppo diventa autoreferenziale e si agisce ora più che mai solo per fare colpo sugli altri,pensate al consumo di alcool o sigarette?perchè si comincia?MA perchè sono dei mezzi con i quali si entra a contatto con gli altri e si fa vedere che anche loro sono come gli altri.Una volta ho assistito ad una discussione fra il fratello della mia ragazza e i suoi genitori:lui voleva portare alla gita alcune bottiglie di superalcolici loro no. sapete cosa mi ha più colpito?E che lui diceva:ma che figura faccio con i miei amici?

La tendenza fra i giovani e di considerare la casa più un posto dove dormire e i genitori dei bancomat parlanti che si trasformano in taxi all occorrenza.

Non tutti sono cosi ma credo che la tendenza sia questa.

E se VOI Genitori voletye cercare i l colpevole non nascondetevi dietro le brutte amicizie, SIETE VOI che con le vostre preoccupazioni non vi siete ricordati che avevate dei figli.

MI piacciono gli sproloqui lo so :cray:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


I genitori sono persone che spesso sono intrappolate in un lavoro poco o per nulla gratificante,sono consci che lavorano per fare un pò piu ricco il datore e si lamentano spesso dei colleghi,arrivano a casa stachi e magari un pò incacchiati dovrebbero potersi riposare come tutti noi,quindi non hanno tanto tempo da dedicare ai figli sia x mancanza di tempo che di energie da dedicargli.

Quindi cosa fanno,preferiscono dire sempre di si xke è più facile e non crea il problema di doversi confrontare con loro,anche perchè non cè tempo.

I figli per la maggior parte del tempo rimangono soli davanti al pc o alla tv che gli inculca il desiderio di avere questo e quello,quando sono adolescenti non hanno nessuna guida ne da parte dei genitori che devono lavorare, ne da parte di miti(x es Che guevara deli anni 60/70),rimangono soli in preda ai loro istinti,poi cominciano a "fare branco" e succede quel che succede sopratutto perchè sono annoiati e vittime dei loro istinti che non vengono controllati dai genitori

A tutto cio si aggiungono le nuove tecnologie che irrompono nelle mura domestiche togliendo il monopolio del dialogo genitori/ figli,questi ultimi(sopratutto dai sedici anni in su x non parlare dei cellulari) sempre collegati a messenger ecc ecc e quindi in costante comunicazione col gruppo di pari, toglindo importanza e significato alla comunicazione fra genitore figlio.

Il gruppo diventa autoreferenziale e si agisce ora più che mai solo per fare colpo sugli altri,pensate al consumo di alcool o sigarette?perchè si comincia?MA perchè sono dei mezzi con i quali si entra a contatto con gli altri e si fa vedere che anche loro sono come gli altri.Una volta ho assistito ad una discussione fra il fratello della mia ragazza e i suoi genitori:lui voleva portare alla gita alcune bottiglie di superalcolici loro no. sapete cosa mi ha più colpito?E che lui diceva:ma che figura faccio con i miei amici?

La tendenza fra i giovani e di considerare la casa più un posto dove dormire e i genitori dei bancomat parlanti che si trasformano in taxi all occorrenza.

Non tutti sono cosi ma credo che la tendenza sia questa.

E se VOI Genitori voletye cercare i l colpevole non nascondetevi dietro le brutte amicizie, SIETE VOI che con le vostre preoccupazioni non vi siete ricordati che avevate dei figli.

MI piacciono gli sproloqui lo so ^_^

sara' come dici pero' stai facendo di tutta l'erba un fascio!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
I genitori sono persone che spesso sono intrappolate in un lavoro poco o per nulla gratificante,sono consci che lavorano per fare un pò piu ricco il datore e si lamentano spesso dei colleghi,arrivano a casa stachi e magari un pò incacchiati dovrebbero potersi riposare come tutti noi,quindi non hanno tanto tempo da dedicare ai figli sia x mancanza di tempo che di energie da dedicargli.

Quindi cosa fanno,preferiscono dire sempre di si xke è più facile e non crea il problema di doversi confrontare con loro,anche perchè non cè tempo.

I figli per la maggior parte del tempo rimangono soli davanti al pc o alla tv che gli inculca il desiderio di avere questo e quello,quando sono adolescenti non hanno nessuna guida ne da parte dei genitori che devono lavorare, ne da parte di miti(x es Che guevara deli anni 60/70),rimangono soli in preda ai loro istinti,poi cominciano a "fare branco" e succede quel che succede sopratutto perchè sono annoiati e vittime dei loro istinti che non vengono controllati dai genitori

A tutto cio si aggiungono le nuove tecnologie che irrompono nelle mura domestiche togliendo il monopolio del dialogo genitori/ figli,questi ultimi(sopratutto dai sedici anni in su x non parlare dei cellulari) sempre collegati a messenger ecc ecc e quindi in costante comunicazione col gruppo di pari, toglindo importanza e significato alla comunicazione fra genitore figlio.

Il gruppo diventa autoreferenziale e si agisce ora più che mai solo per fare colpo sugli altri,pensate al consumo di alcool o sigarette?perchè si comincia?MA perchè sono dei mezzi con i quali si entra a contatto con gli altri e si fa vedere che anche loro sono come gli altri.Una volta ho assistito ad una discussione fra il fratello della mia ragazza e i suoi genitori:lui voleva portare alla gita alcune bottiglie di superalcolici loro no. sapete cosa mi ha più colpito?E che lui diceva:ma che figura faccio con i miei amici?

La tendenza fra i giovani e di considerare la casa più un posto dove dormire e i genitori dei bancomat parlanti che si trasformano in taxi all occorrenza.

Non tutti sono cosi ma credo che la tendenza sia questa.

E se VOI Genitori voletye cercare i l colpevole non nascondetevi dietro le brutte amicizie, SIETE VOI che con le vostre preoccupazioni non vi siete ricordati che avevate dei figli.

MI piacciono gli sproloqui lo so ^_^

tu sei un genitore o un un figlio che si lamenta....oppure uno che non ha il coraggio o la possibilità di essere padre?

certo il pacco di tutti gli uomini può generare vite umane se messo nel buco giusto ma pochi non tutti poi hanno sotto quel pacco le PALLE per essere genitori......

tutti sbagliano , io sono padre e credo di aver sbagliato, mio padre ha sbagliato, mia madre anche nmia nonna e mio nonno, pure mia moglie....

ma cio che conta è perchè!!!

io cerco di educare alla vita i miei figli, come mia madre ha fatto con me....educare alla vita per me significa comprenderla non segiure della regole di una morale imposta dalla società....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Non sono un padre,sono un ragazzo di 24 anni che sta studiando sociologia e che per un paio di anni ha fatto estate ragazzi vedendone di tutti i colori.

Quello che volevo far notare punzecchiando un pò volutamente è che il fatto che entrambi i genitori che lavorano lascia poco tempo all educazione dei bambini ma sopratutto degli adolescenti che spesso( e fortunatamente non tutti) si incontrano con i genitori solo alla sera e non si accorgono della strada intrapresa dai figli.Quante volte ho sentito la scusa delle compagnie sbagliate,certamente hanno il loro peso ma possibile che un genitore non si accorga di certe cose?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Non sono un padre,sono un ragazzo di 24 anni che sta studiando sociologia e che per un paio di anni ha fatto estate ragazzi vedendone di tutti i colori.

Quello che volevo far notare punzecchiando un pò volutamente è che il fatto che entrambi i genitori che lavorano lascia poco tempo all educazione dei bambini ma sopratutto degli adolescenti che spesso( e fortunatamente non tutti) si incontrano con i genitori solo alla sera e non si accorgono della strada intrapresa dai figli.Quante volte ho sentito la scusa delle compagnie sbagliate,certamente hanno il loro peso ma possibile che un genitore non si accorga di certe cose?

mi mamma era casalinga ed era molto severa....ed io a 13 anni fumavo canno..

mi mamma era casalinga ed era molto severa ed io lavoravo anche mentre studiavo a 16 anni, ma spacciavo....

mi mamma era casalinga ed era molto severa ed io lavoravo anche mentre studiavo a 16 anni avevo orari rigidi e controllava cosa facessi passo dopo passo, ma ero un delinquente....

questo per dirti che forse non sempre è come tu dici....

poi spiegami con gloi stipendi di oggi, come fare a non star fuori in due tutti i giorni....

forse la causa di cio che dici è altrove, in un altrove che non trovi nei libri, basta aprire gli occhi e uscire di casa.....

per la tua domanda in fondo....la risposta te la do io.....

un genitore se ne accorge, è l'unica cosa che può fare è piangere o essere violento. E se è violento insegna solo una cosa "per ottenere cio che tu ritieni giusto devi essere violento anche tu!"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Nei legami fra figli e genitori, come pure in tutti i legami cio' che conta non e' la "quantita'" o frequenza d'incontri ma la "qualita' " emotiva.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Non sono un padre,sono un ragazzo di 24 anni che sta studiando sociologia e che per un paio di anni ha fatto estate ragazzi vedendone di tutti i colori.

Quello che volevo far notare punzecchiando un pò volutamente è che il fatto che entrambi i genitori che lavorano lascia poco tempo all educazione dei bambini ma sopratutto degli adolescenti che spesso( e fortunatamente non tutti) si incontrano con i genitori solo alla sera e non si accorgono della strada intrapresa dai figli.Quante volte ho sentito la scusa delle compagnie sbagliate,certamente hanno il loro peso ma possibile che un genitore non si accorga di certe cose?

credimi dante, essere un padre di famiglia nn e' una cosa facile.

molte volte li critichiamo per i nostri fallimenti , le

nostre frustrazioni quotidiane . nn e' facile mettere il pane sulla tavola, essere criticati oppure tralasciati.

cmq, un ragazzino diventa adulto quando capisce che anche i genitori sbagliano

e son vulnerabili come tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Infatti il problema è la qualità del tempo che si trascorre con i figli, altro problema è giustamente di riscire a mediare dra la figura del genitore amico e quella del padrone, e ovvio che gli estremi non sono mai la soluzione migliore perchè la tendenza dell adolescente è quella alla ribellione verso l autorità , in primis i genitori.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

certo, non importa quanto ma come si sta con i figli..

io sono daccordo con Dante, io son tanti anni che lavoro con i bambini, di tutte le fascie di età a partire d baby sitter, feste di compleanno e mini-baby club l'estate ed è come dice lui !

quest'anno in particolare ho potuto conoscere gente che i figli se li dimenticava fino alle 20.00 della sera e dopo che io e un'altra animatrice aspettavamo la madre con la bambina di 5 anni ella cosa è riuscita a dirci ? *mia figlia sa cavarsela da sola* e se ne è andata..

ho visto i figli che acevano il bagno sempre da soli e quando i genitori volevano fare il bagno lo volevano fare da soli; ho visto le tate che dormono con i bambini invece che con i genitori; ho visto gente che per l'estate chiama le baby sitter solo per i 2 mesi invece che stare con i fili; ho visto madri che fanno avere i regali di un gioco ai figli che non hanno partecipato perchè loro non volevano; ho visto figli di 5 anni che sapevano che la madre aveva più fidanzati dopo che il padre era morto.

e queste sono solo poche cose, ma questi bambini con gli altri bambini non ci sapevano stare, a 4 anni si strozzava con uno di 6, a 7 anni piangeva per ogni cosa e andava dalla mamma, a 10 anni non si rendeva conto di picchiare, a 5 anni volevano stare con la madre, ma la madre li lasciava con la forza al baby club, a 4 anni una ambina che piangeva in un angolo perchè la madre non voleva che giocasse con gli altri bambini etc

...a 20 anni con una bottiglia in mano pomeriggio e sera, con la droga sempre in tasca.

quest'ultimo ragazzo sapete cosa ci diceva ?

*mio padre mi ha sempre dato tutto*

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

scusate la grammatica ma non ho potuto correggere perchè ogni parola lettera che mi aggiungeva mi si cancellava quella davanti :;):

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.