Vai al contenuto

argomenti x parlare=


Messaggi consigliati

in collegamento all'altro mio thread

http://www.psiconline.it/forum/index.php?s...view=getnewpost

inutile avere il coraggio di dire le cose, se poi non sai mai di che parlare e stai sempre zitto come 'na mummia...

una volta rotto il ghiaccio (e lì basta poco...giusto il coraggio di dire "ohi non t'avevo proprio vista stasera")....che si dice?

'naggia....tutti i discorsoni lunghi ore e ore di una volta mi sembrano solo un vago sogno annebbiato...

che dici ad una persona? qualche complimento, una battuta....fino a lì so arrivarci...ma x dialogare con essa e farsi venire in mente argomenti? io più di un paio di frasette spesso e volentieri non so più che dire (anche se in teoria non mi manca il coraggio x dire qualsiasi cosa e mostrarmi in qualsiasi situazione...)--> è concretamente che mi mancano gli argomenti.

Mi sono abituato (causa diversi motivi esterni...dalle amicizie, alla fine di una mia relazione particolare, fino all'ambiente familiare) davvero a isolare i miei pensieri il più possibile (cioè farmi rispettare, ma palesare me stesso il meno possibile fino a restare nel totale silenzio ogni giorno).

Ed ora che mi è tornata la voglia di riaprirmi agli altri mi sono accorto davvero che "NON RICORDO" più come si fa ad interagire con gli altri (sembra una barzelletta detta così, ma è la triste verità...non ricordo più che discorsi si fanno x interagire inizialmente e successivamente...)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ospite filotea

Ciao Giov,

non c'è bisogno di ricordare i discorsi che si fanno per interagire....

Dovremmo imparare,anzi allenarci ad ascoltare gli altri e solo dopo possiamo interagire,l'ascolto è il primo passo da fare e ci vuole allenamento.

Tu ascolti?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
in collegamento all'altro mio thread

http://www.psiconline.it/forum/index.php?s...view=getnewpost

inutile avere il coraggio di dire le cose, se poi non sai mai di che parlare e stai sempre zitto come 'na mummia...

una volta rotto il ghiaccio (e lì basta poco...giusto il coraggio di dire "ohi non t'avevo proprio vista stasera")....che si dice?

'naggia....tutti i discorsoni lunghi ore e ore di una volta mi sembrano solo un vago sogno annebbiato...

che dici ad una persona? qualche complimento, una battuta....fino a lì so arrivarci...ma x dialogare con essa e farsi venire in mente argomenti? io più di un paio di frasette spesso e volentieri non so più che dire (anche se in teoria non mi manca il coraggio x dire qualsiasi cosa e mostrarmi in qualsiasi situazione...)--> è concretamente che mi mancano gli argomenti.

Mi sono abituato (causa diversi motivi esterni...dalle amicizie, alla fine di una mia relazione particolare, fino all'ambiente familiare) davvero a isolare i miei pensieri il più possibile (cioè farmi rispettare, ma palesare me stesso il meno possibile fino a restare nel totale silenzio ogni giorno).

Ed ora che mi è tornata la voglia di riaprirmi agli altri mi sono accorto davvero che "NON RICORDO" più come si fa ad interagire con gli altri (sembra una barzelletta detta così, ma è la triste verità...non ricordo più che discorsi si fanno x interagire inizialmente e successivamente...)

Ciao G89,è il tuo anno?Se è così sei molto giovane ed è normale che tu faccia fatica a trovare di che parlare,prima di tutto perchè forse fraintendi il chiaccherare con il parlare e conversare di argomenti veri ,personali,della vita...Non è che puoi sapere alla tua età di tante cose per cui con chiunque puoi stare ore a parlare.Poi come dice Tea a seconda del tuo interlocutore/trice magari trovi che ascoltare e commentare sono meglio di quello che diresti tu.Poi perchè ti preoccupi di questo tuo silenzio?E' così come autoanalisi o ti rode perchè non riesci a parlare ed interagire con l'altro sesso?perchè in quel caso è più complicato ancora.Perchè hai bisogno di parlare con gli altri/e per il piacere di comunicare o per sedurre?

Non ho capito bene questo aspetto...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao Giov,

non c'è bisogno di ricordare i discorsi che si fanno per interagire....

Dovremmo imparare,anzi allenarci ad ascoltare gli altri e solo dopo possiamo interagire,l'ascolto è il primo passo da fare e ci vuole allenamento.

Tu ascolti?

certo.....ma.....scusa non ho ascoltato....che hai detto? :P

si diciamo che ascolto...il problema vero che ascolto "passivamente"...

cioè i contenuti li recepisco, ma non ho più quel dinamismo mentale di una volta e quindi non mi viene spesso spontaneo dare una risposta concreta, ma mantengo solo un'idea astratta della mia opinione dentro di me (senza nemmeno più di tanto fare lo sforzo di elabormela almeno nella mente....mi basta percepire l'idea annebbiata e mi fermo lì, senza finire di elaborarla)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite filotea

no,forse non mi sono fatta capire.

Ascoltare è importante,a furia di ascoltare tra uno sbadiglio e l'altro ti troverai in futuro con una marcia in più,

automaticamente aprirai discorsi in base a chi ti sta davanti.

Non devi elaborare niente,tu qui descrivi i tuoi pensieri ,quali normalissimi.

Devi essere una persona intelligente,che studi intendi intraprendere?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
no,forse non mi sono fatta capire.

Ascoltare è importante,a furia di ascoltare tra uno sbadiglio e l'altro ti troverai in futuro con una marcia in più,

automaticamente aprirai discorsi in base a chi ti sta davanti.

Non devi elaborare niente,tu qui descrivi i tuoi pensieri ,quali normalissimi.

Devi essere una persona intelligente,che studi intendi intraprendere?

mi piacerebbe qualcosa riguardo filosofia (ho già visitato un paio di facoltà) o psicologia (anche pensando poi ad un futuro lavorativo).

E' da qualche anno (direi di pari passo a questa mia involuzione/evoluzione caratteriale) che mi affascinano molto queste discipline e soprattutto mi affascina il fatto che sono discipline che sotto il profilo umano possono rivelarsi utilissime per il quotidiano, in quanto ti aiutato a comprendere meglio te stesso, gli altri e la relazione con il mondo stesso.

Sempre ricollegandomi all'altra discussione: credo davvero che non sia solo una questione d'ascolto...credo davvero che il vissuto familiare, la mia vita amorosa/sessuale, le amicizie dei miei ultimi anni m'hanno fatto (nel bene e/o nel male) rivoluzionare la mia personalità e il mio carattere: ho perso quella mia propensione a socializzare facilmente, quella mia voglia di mettermi sempre in gioco, di far star bene gli altri e mi sono via via isolato (anche con le stesse persone con cui doveva esserci maggiore intimità), raffreddato e sono diventato via via più introverso e macchinoso (e soprattutto più ho passato il tempo in questo "letargo mentale/emotivo" e più mi sono "disabituato" ad interagire normalmente con gli altri discutendo e scherzando anche per piccole stupidaggini).

E' strano davvero: fino ai 16 anni vedo dall'esterno di aver vissuto una vita completamente agli antipodi: estroversione, tendenza ad essere sociale, impulsività, "follia" tipica del ragazzino, ironia;

poi gli ultimi 3 anni mi hanno, di punto in bianco, trasformato nella persona completamente opposta: introversione, loquacità quasi nulla (ma davvero quasi nulla), distacco/disinteresse da cose/situazioni/persone, mancanza, quindi, anche di curiosità e voglia di conoscere/vivere le altre persone...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.