Vai al contenuto

Pubblicità

ticino

prostitute ed escort (Ticino)...non riesco a smettere

Recommended Posts

salve a tutti,

l'anno scorso per scherzare con alcuni amici abbiamo visitato dei siti di escort.

Non avevo mai pensato al sesso a pagamento e mai avrei pensato di cascarci.

Ho continuato a guardare le foto di queste ragazze bellissime ed una sera ho deciso di provare...

il problema?

Non riesco a smettere..

continuo a visitare siti di escort e a contattarle.

Ho utilzzato buona parte dei miei risparmi e mia moglie sospetta qualcosa...

pensate sia tutto qui? magari!

Mi sono innamorato di una di loro.

Visitando il sito ............ mi sono lasciato convincere dalle foto di una bellissima.

ci siamo incontrati ed è scattato l'amore.

Nonostante questo continuo a contattare altre ragazze.

non so come uscirne...non vedo soluzioni se non quella di sparire...

come si ferma l'amore?

come si ferma il desiderio di bellezza femminile?

come si parla con una moglie?

a volte penso che la vita sia troppo difficile per me....aiuto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


salve a tutti,

l'anno scorso per scherzare con alcuni amici abbiamo visitato dei siti di escort.

Non avevo mai pensato al sesso a pagamento e mai avrei pensato di cascarci.

Ho continuato a guardare le foto di queste ragazze bellissime ed una sera ho deciso di provare...

il problema?

Non riesco a smettere..

continuo a visitare siti di escort e a contattarle.

Ho utilzzato buona parte dei miei risparmi e mia moglie sospetta qualcosa...

pensate sia tutto qui? magari!

Mi sono innamorato di una di loro.

Visitando il sito ............ mi sono lasciato convincere dalle foto di una bellissima.

ci siamo incontrati ed è scattato l'amore.

Nonostante questo continuo a contattare altre ragazze.

non so come uscirne...non vedo soluzioni se non quella di sparire...

come si ferma l'amore?

come si ferma il desiderio di bellezza femminile?

come si parla con una moglie?

a volte penso che la vita sia troppo difficile per me....aiuto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
salve a tutti,

l'anno scorso per scherzare con alcuni amici abbiamo visitato dei siti di escort.

Non avevo mai pensato al sesso a pagamento e mai avrei pensato di cascarci.

Ho continuato a guardare le foto di queste ragazze bellissime ed una sera ho deciso di provare...

il problema?

Non riesco a smettere..

continuo a visitare siti di escort e a contattarle.

Ho utilzzato buona parte dei miei risparmi e mia moglie sospetta qualcosa...

pensate sia tutto qui? magari!

Mi sono innamorato di una di loro.

Visitando il sito ............ mi sono lasciato convincere dalle foto di una bellissima.

ci siamo incontrati ed è scattato l'amore.

Nonostante questo continuo a contattare altre ragazze.

non so come uscirne...non vedo soluzioni se non quella di sparire...

come si ferma l'amore?

come si ferma il desiderio di bellezza femminile?

come si parla con una moglie?

a volte penso che la vita sia troppo difficile per me....aiuto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tema molto diffuso per gli uomini, cosi' nascosto che sembra non esistere. Non so da quanto tempo sei sposato e quanti anni hai e se hai dei figli. Io ho 48 anni e sono una donna sposata felicemente da ben 24 anni, una figlia di 22 che e' il mio miracolo. Ma veniamo al tuo problema, potrei consigliarti di entrare in terapia, naturalmente con persone specializzate in questa dipendenza, perchè devi prima di tutto convincerti che è una droga, come il gioco d'azzardo o l'alcolismo. Non parlare di amore, l'amore e' un sentimento talmente profondo e complicato che prima di dire ti amo bisogna pensarci bene. Il termine "voler bene" e quindi amare, letteralmente vuol dire "io voglio il tuo bene, voglio che tu stia bene sotto tutti i punti di vista, perche il sapere che io ti faccio stare bene di conseguenza fa bene a me". Non confondere la passione, il sesso con l'amore. L'amore è tanto tanto di piu', è complicità, è ridere insieme anche delle piccole stronzate che dall'esterno qualcuno potrebbe giudicarvi deficienti. E ancora, l'amore è condivisione nel bene e nel male, è appoggio psicologico, ti dà una forza interiore enorme ed una sicurezza in te stesso ancora maggiore. L'amore e', (per la mia esperienza) dopo 24 anni di matrimonio e 30 anni che stai insieme ad una persona, pensare che se deve partire per lavoro io, da sola nel mio letto sto male, mi manca il suo abbraccio, il calore del suo corpo, il suo russare, il suo disordine, il suo odore, insomma dormo male tutta la notte. Non penso mai che lui possa mettermi le corna, non mi interessa se dovesse farlo solo per sesso, io so che lui e' mio, il suo cuore è mio, la sua anima e' mia, la sua testa è mia, e nessuna scopata me ne priverebbe. Comunque sia io gli ho sempre detto, e spesso lo ripeto, che se fosse gia' successo o se dovesse succedere non voglio saperlo, a meno che lui non sia convinto di essersi innamorato veramente di un'altra. Non credo che farei scenate o colpi di testa e tanto meno lo cornificherei per vendetta oppure cominciassi ad odiarlo, sai perchè? Io al mio fianco voglio, pretendo, esigo, una persona che mi ama di un amore enorme che mi dia ciò che spiegavo prima, insomma che mi dia amore, ma amore vero. Non sopporterei che lui stesse con me perchè gli faccio pena, perchè non vuol farmi soffrire, perche' abbiamo una filgia in comune e tante altre motivazioni, vorrei assolutamente sincerità. E' vero penso di essere stata molto fortunata perche' lui e' speciale, ma è pur sempre un uomo, e l'uomo per il sesso e' molto debole, ci casca subito. Credo che che la differenza tra uomo e donna e' psicologica e fisiologica, siamo diversi, per questo abbiamo attrazione l'uno per l'altra e viceversa. Scusa sono una persona che si dilunga molto negli argomenti perche' sono viscerale nelle manifestazioni dei miei sentimenti, tanto che vengo spesso giudicata "pesante" perchè cerco sempre di farmi capire molto bene, tanto che qualcuno si rompe le palle xchè non so sintetizzare. Mi auguro che tutto ciò che ho detto ti faccia riflettere sull'amore, sul sesso e sulla passione, non confonderle. Prima di mollare tua moglie pensa, pensaci bene. Ho votato a favore del divorzio e sono sonvinta che sia una legge giusta, ma ho visto troppi matrimoni distrutti, con persone pentite di averlo fatto e che sono terribilmente sole. Ti auguro che tu possa trovare una soluzione al piu' presto, e che qualsiasi strada decidessi di prendere sia quella che ti renderà felice. Tanti auguri di cuore. Fiedra

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
salve a tutti,

l'anno scorso per scherzare con alcuni amici abbiamo visitato dei siti di escort.

Non avevo mai pensato al sesso a pagamento e mai avrei pensato di cascarci.

Ho continuato a guardare le foto di queste ragazze bellissime ed una sera ho deciso di provare...

il problema?

Non riesco a smettere..

continuo a visitare siti di escort e a contattarle.

Ho utilzzato buona parte dei miei risparmi e mia moglie sospetta qualcosa...

pensate sia tutto qui? magari!

Mi sono innamorato di una di loro.

Visitando il sito ............ mi sono lasciato convincere dalle foto di una bellissima.

ci siamo incontrati ed è scattato l'amore.

Nonostante questo continuo a contattare altre ragazze.

non so come uscirne...non vedo soluzioni se non quella di sparire...

come si ferma l'amore?

come si ferma il desiderio di bellezza femminile?

come si parla con una moglie?

a volte penso che la vita sia troppo difficile per me....aiuto!

Nonostante la descrizione di "amore" che da Fiedra non mi veda del tutto d'accordo,perchè l'amore senza passione travolgente e sesso coinvolgente secondo me si riduce nel tempo ad una solida convivenza e non altro in tutta sincerità credo poco che tu realmente "ami" la ragazza descritta come un'escort.Ne conosco anche una,pur se non professionalmente molto attraente,persona sensibile e disperata,ma sempre lavoro rappresenti per lei.In ogni caso il problema 1 è capire perchè sei attratto da quel tipo di donna e perchè senti l'impulso a frequentarle.Sei sposato da tanto,con tua moglie come va,avete figli,quanti anni hai ecc ecc.Con quello che hai detto è difficile capire nemmeno se parli sul serio o no.Certo che buttare i risparmi in quello bè ...davvero ingenuo.Non fatichi a lavorare?Ora che hai speso tutto pensi ne valesse la pena?Il fatto è che probabilmente tua moglie già ha capito o forse sa già tutto e sopporta spernado che tu rinsavisca da questa mania.Ma se non ci racconti altro difficile capire.Comunque è vero che non sempra prorpio una gran storia d'amore la tua,ma il bisogno di fuga....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tema molto diffuso per gli uomini, cosi' nascosto che sembra non esistere. Non so da quanto tempo sei sposato e quanti anni hai e se hai dei figli. Io ho 48 anni e sono una donna sposata felicemente da ben 24 anni, una figlia di 22 che e' il mio miracolo. Ma veniamo al tuo problema, potrei consigliarti di entrare in terapia, naturalmente con persone specializzate in questa dipendenza, perchè devi prima di tutto convincerti che è una droga, come il gioco d'azzardo o l'alcolismo. Non parlare di amore, l'amore e' un sentimento talmente profondo e complicato che prima di dire ti amo bisogna pensarci bene. Il termine "voler bene" e quindi amare, letteralmente vuol dire "io voglio il tuo bene, voglio che tu stia bene sotto tutti i punti di vista, perche il sapere che io ti faccio stare bene di conseguenza fa bene a me". Non confondere la passione, il sesso con l'amore. L'amore è tanto tanto di piu', è complicità, è ridere insieme anche delle piccole stronzate che dall'esterno qualcuno potrebbe giudicarvi deficienti. E ancora, l'amore è condivisione nel bene e nel male, è appoggio psicologico, ti dà una forza interiore enorme ed una sicurezza in te stesso ancora maggiore. L'amore e', (per la mia esperienza) dopo 24 anni di matrimonio e 30 anni che stai insieme ad una persona, pensare che se deve partire per lavoro io, da sola nel mio letto sto male, mi manca il suo abbraccio, il calore del suo corpo, il suo russare, il suo disordine, il suo odore, insomma dormo male tutta la notte. Non penso mai che lui possa mettermi le corna, non mi interessa se dovesse farlo solo per sesso, io so che lui e' mio, il suo cuore è mio, la sua anima e' mia, la sua testa è mia, e nessuna scopata me ne priverebbe. Comunque sia io gli ho sempre detto, e spesso lo ripeto, che se fosse gia' successo o se dovesse succedere non voglio saperlo, a meno che lui non sia convinto di essersi innamorato veramente di un'altra. Non credo che farei scenate o colpi di testa e tanto meno lo cornificherei per vendetta oppure cominciassi ad odiarlo, sai perchè? Io al mio fianco voglio, pretendo, esigo, una persona che mi ama di un amore enorme che mi dia ciò che spiegavo prima, insomma che mi dia amore, ma amore vero. Non sopporterei che lui stesse con me perchè gli faccio pena, perchè non vuol farmi soffrire, perche' abbiamo una filgia in comune e tante altre motivazioni, vorrei assolutamente sincerità. E' vero penso di essere stata molto fortunata perche' lui e' speciale, ma è pur sempre un uomo, e l'uomo per il sesso e' molto debole, ci casca subito. Credo che che la differenza tra uomo e donna e' psicologica e fisiologica, siamo diversi, per questo abbiamo attrazione l'uno per l'altra e viceversa. Scusa sono una persona che si dilunga molto negli argomenti perche' sono viscerale nelle manifestazioni dei miei sentimenti, tanto che vengo spesso giudicata "pesante" perchè cerco sempre di farmi capire molto bene, tanto che qualcuno si rompe le palle xchè non so sintetizzare. Mi auguro che tutto ciò che ho detto ti faccia riflettere sull'amore, sul sesso e sulla passione, non confonderle. Prima di mollare tua moglie pensa, pensaci bene. Ho votato a favore del divorzio e sono sonvinta che sia una legge giusta, ma ho visto troppi matrimoni distrutti, con persone pentite di averlo fatto e che sono terribilmente sole. Ti auguro che tu possa trovare una soluzione al piu' presto, e che qualsiasi strada decidessi di prendere sia quella che ti renderà felice. Tanti auguri di cuore. Fiedra

Fiedra, davvero molto molto bello quello che hai scritto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
non so come uscirne...non vedo soluzioni se non quella di sparire...

DOVE? NN SI SCAPPA DAI PROBLEMI MA SI AFFRONTANO.

come si ferma l'amore?

CREDI CHE SIA AMORE ...IL VERO AMORE?

come si ferma il desiderio di bellezza femminile?

BASTA SOLO AMMIRARLA E NN ANDARE OLTRE.

come si parla con una moglie?

CON LA BOCCA E FAI IN MODO CHE NN CI SIANO UTENSILI CHE POTREBBE USARE

COME BASEBALL BATS.

a volte penso che la vita sia troppo difficile per me....aiuto!

:icon_rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io soffro di una situazione simile: non sono sposato ne' sento implicazioni

sentimentali con le prostitute, ma per il resto mi ritrovo anche io invischiato

in un vero e proprio vizio di cui non riesco a fare a meno.

Anche io mi sono avvicinato alle protitute "per gioco' ormai piu' di 10 anni

fa.

Ho avuto innumerevoli rapporti ma credo di poter stimare che abbia provato

piacere in una percentuale attorno al 10%.

Molte volte "sono riuscito" a non avere manco dei rapporti ... magari

rinunciavo li' per li' dicendo la prima scusa che mi veniva in mente ... alcune volte

pagando lo stesso "per il disturbo' :(

Molte altre volte non portavo a termine il rapporto magari anche con la

complicita' di una scarsa erezione .. ed allora me la prendevo con la poveretta di turno

accusandola "di non saperci fare" per prenere la palla al balzo e fuggire.

Il piu' delle volte cerco di consumare il tutto il piu' in fretta possibile

e scappare a casa a lavarmi e .. pregare.

La quasi totalita' degli episodi sono accompagnati da immediati successivi

senso di colpa e schifo .. anche dopo i poco frequenti casi in cui abbia

effettivamente sperimentato quantomeno un piacere fisico.

Ho rovinato in passato un rapporto di coppia per questo motivo perche'

ho confessato ed e' stato tremendo per me e per lei.

Ma in definitiva posso ammettere di avere compromesso la stabilita'

di un rapporto sessuale e sentimentale continuativo con qualsiasi ragazza.

La mia stessa disapprovazione per questo mio "vizio" mi conduce ad avere

apprensione di "essere scoperto" (e vi assicuro che ogni tanto gli indizi

vengono scoperti dalla compagna di turno .. non che cambi spesso fidanzata

ma ripeto che saranno 12 anni che ho questo comportamento e da allora ho

avuto un paio di fidanzate) .. e quindi un continuo

"aver la coda di paglia" ma anche un continuo "sentirmi in colpa"

per la mia stessa persona ma anche di fronte ai sentimenti e la dignita'

della mia compagna.

L'aver la coda di paglia mi porta ad avere una instabilita' emotiva

nel rapporto di coppia con comportamenti isterici o apprensivi mentre il senso

di colpa e di disapprovazione per me stesso mi porta a non permettermi

di coinvolgermi prefondamente e totalmente sentimentalmente

con la mia compagna in quanto fondamentalmente mi ritengo spregievole

e non degno di amore.

Come se non bastasse anche fisicamente soffro ovviamente di tutte

queste tensioni psicologiche su piu' livelli. Ho provato in piu' modi a

smettere di andare a prostitute, il rimedio piu' efficace che ho trovato e' quello di

masturbarmi molto frequentemente proprio per impedirmi fisicamente

di poter andare a prostitute. Questo in parte e'risultato essere falso

in quanto a volte ci vado comunque anche se fiisicamente non sarei in grado

di reggere una erezione ed infatti non la raggiungo ed allora reagisco come

sopra o la raggiungo male ed allora dipende o smetto o termino il piu' in fretta

possibile ovviamente con scarso se non nullo piacere.

Il mio "apparato" infatti si e' adattato nel tempo a volte anche a eiaculare

senza raggiungere una piena erezione.

La frequente masturbazione non si e' rivelata quindi un rimedio risolutivo

ma certamente deterrente .. ma di contro compromette seriamente la mia

attitudine sessuale anche di tipo"sano" verso la mia partner: riducendo drasticamente il

desiderio sessuale e quindi a volte "non ho voglia" e quindi non si fa niente come altre

volte "non sono particolarmente coinvolto"; riducendo anche la prestazione

fisica di per se' stessa riducendo la capacita' erettile o quella di

mantenimento dell'erezione del membro "affaticato"; inibendo la libido e quindi il ritorno

piacevole a livello fisico, psicologico e sentimentale dell'attivita' sessuale con la

propria compagna.

Ed infine c'e' da segnalare che il mio stesso atteggiamento nell'intimita' e'

cambiato notevolmente, credo in conseguenza ad avere avuto tutti questi rapporti molto

"meccanici".

E' praticamente impossibile attualmente che "faccia l'amore" partendo da un

abbraccio chiuso e tenero passando attraverso baci profondi e movimenti dolci per

terminare con carezze tenerezze e serena soddisfazione, quanto piu' tutto il contrario

senza abbraccio solo con contatto intimo praticamente nessun bacio e comunque mai profondo ed

appassionato i movimenti sono quasi sempre scattosi e gli atteggiamenti piuttosto

aggressivi e forse con richieste arroganti e spesse con insulti per terminare il piu' delle volte

comunque con distacco senza aver provato questo granche' di piacere ma anche disinteressandomi del

piacere della compagna.

Tutto questo senza ovviamente accennare al fatto che non bazzico nell'oro e

fatico per guadagnare soldi che spesse volte consumo in questo modo, offrendo il fianco alla mia

severa autocritica.

Senza parlare del terrore che provo nei momenti di lucidita' davanti

all'ipotesi di contrarre malattie e di contagiare l'innocente partner che accompagna latente la mia

esistenza nell'ultimo decennio.

Sono stato in terapia 8 anni fa per 2 anni ma non e' servito.

Vi sto scrivendo perche' sono tornato poche ore fa a casa dopo l'ennesima

esperienza con una prostituta e sto cercando in rete aiuto.

Credo il quadro che vi abbia descritto sia sufficientemente patetico ma in

piu' si aggiunge la beffa

ovvero la completa non necessita' di ricorrere alla prostituzione essendo

giovane (sotto i 40 anni)

bello e con molte qualita' interiori svolgendo inoltre una professione

che mi rende a volte idolatrato da giovani ed avvenenti fanciulle che

farebbero di tutto

per una mia attenzione anche solo sessuale.

Ed a volte ho infatti ceduto alla tentazione tradendo la compagna corrente con

una di queste "occasioni".

E con questa attitudine ho vissuto queste esperienze ... quasi come con una

prostituta

"occasionale" senza il pagamento ma con un senso di colpa ancora piu' forte

non ho mai capito perche' forse lo vivo come un traimento ancora piu' grande

perche'

"teoricamente" libero e non cammuffato come prestazione pattuita.

Sono anni che analizzo di meno con un pofessionista e pu' di frequente da solo

questo mio comportamento ma ancora non ne sono venuto a capo.

Recentemente sto capendo che sono molto xxxxxxxxxxx con mia madre che e' morta

quando ero un bambino e sono xxxxxxxxxxx non perche' e' morta

ma perche' nessuno mi ha avvertito che

stava morendo in quanto "bimbo da proteggere"

(ma ero gia' grandicello per capire poco meno di 10 anni)

anzi piu' si avvicinava l'ora della morte e piu' facevano i carini con me

facendomi regali e giocare nasconendomi la verita' ed introducendo

il tema del tradimento nella mia vita.

e sono xxxxxxxxxxx soprattutto con lei perche' non ha voluto salutarmi e farmi

avere qualche parola di conforto ed un ultimo abbraccio e darmi il tempo di capire.

E' semplicemente sparita ... cosi' ... da un momento all'altro

e non per una disgrazia improvvisa ma per una malattia lenta

durata nel tempo!

Cosi' uno dei temi ricorrenti della mia vita e' il tradimento, ricevuto e dato

.. diciamo che mi sono conformato.

Ma anche, ho capito recentemente, una mancanza quasi assoluta di autostima

unita alla convinzinone

di non essere degno di ricevere amore vero. Vi e' mai capitato di sentirvi

"esclusi" perche' per esempio

finisce una cena con gli amici e tutti salutano tutti e voi magari ricevete

pochi saluti o niente addirittura?

Immaginate che sia vostra madre che se ne va dalla vita senza salutarvi ...

questo ha provocato in me

questo enorme seso di "essere escluso alla vita".

Se vedo bene a vedere una relazione fra il mio comportamento sessuale

e cio' che ne consegue con la morte di mia madre ancora non ho capito

se odio le donne e mi comporto cosi' perche' le disprezzo

o mi comporto cosi' per "odiarle" o quanto meno

"tenerle lontane" da me e non riuscire ad avere relazioni importanti e profonde

con loro e quindi in qualche modo "proteggermi".

Il fatto che continuo a comportarmi cosi' mi suggerisce che sono ancora lontano

dalla mia verita'e questo mi scoraggia.

Credo di avere bisogno di un aiuto esterno come il ragazzo che mi ha aperto questo thread.

Se non un terapeuta pratico del genere dei libri da leggere che descrivono

casi analoghi o quanto meno un confronto con persone che possono vivere realta' simili.

Da solo sento che la mia mente a volte si rifiuta di guardare la realta'

e non accettando un dolore preferisce girare a vuoto in un ciclo di comportamenti senza senso e senza fine.

Vorrei poter essere sereno un giorno .

Perdonate il post lungo :Talking Ear Off: nemmeno io ho il coraggio di rileggermi :icon_confused:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
salve a tutti,

l'anno scorso per scherzare con alcuni amici abbiamo visitato dei siti di escort.

Non avevo mai pensato al sesso a pagamento e mai avrei pensato di cascarci.

Ho continuato a guardare le foto di queste ragazze bellissime ed una sera ho deciso di provare...

il problema?

Non riesco a smettere..

continuo a visitare siti di escort e a contattarle.

Ho utilzzato buona parte dei miei risparmi e mia moglie sospetta qualcosa...

pensate sia tutto qui? magari!

Mi sono innamorato di una di loro.

Visitando il sito ............ mi sono lasciato convincere dalle foto di una bellissima.

ci siamo incontrati ed è scattato l'amore.

Nonostante questo continuo a contattare altre ragazze.

non so come uscirne...non vedo soluzioni se non quella di sparire...

come si ferma l'amore?

come si ferma il desiderio di bellezza femminile?

come si parla con una moglie?

a volte penso che la vita sia troppo difficile per me....aiuto!

E quale è il problema? ....... che finisci i soldi?

Vai illuditi, godi la tua gioia da superciulu innamorante ed innamorato

Non fermarti ad una vai nel mito del pegaso (non so che sia)

perchè domandarti : "MI DIVERTO"

Divertiti tanto la vita ti da solo scazzature

perchè mancare ai tuoi appuntamenti con la fantasia realista?

Tua moglie? gioca anche con Lei.

Meglio PIRLA 100 anni che castrone 20 anni.

Ciao bello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PER PISCO84

Io credo che ogni condotta umana debba essere inserita in una sorta di libertà controllata ovvero

sentirsi liberi, fantasticare nella realtà senza condizionarci......

il vero problema è che tu cerchi amore ma lo vorresti subito...

se vuoi amre in maniera devastante devi investire su una persona e raccogliere l'amore strada facendo

io credo che tu sia l'ennesima vittima del voglio tutto e subito in amore senza in realtà investire nell'amore medesimo ma solo usufruire.

Scusa la brevità ma in fondo forse ritieni di non avere tempo da dedicare ad una donna?

Fai una prova mettiti in astinenza 60 giorni e cerca di frequentare una donna con cui coltivare la tua interiorità e la reciprocità affettiva di un rapporto intimo e fantasticante.........l'amore non si compra si costruisce.

Ciao bello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
salve a tutti,

l'anno scorso per scherzare con alcuni amici abbiamo visitato dei siti di escort.

Non avevo mai pensato al sesso a pagamento e mai avrei pensato di cascarci.

Ho continuato a guardare le foto di queste ragazze bellissime ed una sera ho deciso di provare...

il problema?

Non riesco a smettere..

continuo a visitare siti di escort e a contattarle.

Ho utilzzato buona parte dei miei risparmi e mia moglie sospetta qualcosa...

pensate sia tutto qui? magari!

Mi sono innamorato di una di loro.

Visitando il sito ............ mi sono lasciato convincere dalle foto di una bellissima.

ci siamo incontrati ed è scattato l'amore.

Nonostante questo continuo a contattare altre ragazze.

non so come uscirne...non vedo soluzioni se non quella di sparire...

come si ferma l'amore?

come si ferma il desiderio di bellezza femminile?

come si parla con una moglie?

a volte penso che la vita sia troppo difficile per me....aiuto!

Caro ti rispondo perchè mi trovo nella medesima situazione. Ahimè. A differenza tua non ho moglie ne figli, sono single da 1 anno e non sono mai andato con le ragazze prima del 2006 (anno di morte di mio padre). Da allora ho provato decine di donne di ogni razza e colore, in cambio ho ricevuto indietro poco o niente, se si eccettuano alcune amicizie di ragazze veramente simpatiche (brasiliane e dell'area caraibica) e poc'altro se non il sesso (anche questo mediocre nella stragrande maggioranza dei casi).

Ora, come è accaduto anche a te, mi sono fatto fregare da una giovane russa che lavora a milano da pochi mesi. Ovviamente lei è bellissima e vista l'età trasmette quella purezza che chi frequenta il mondo del sesso a pagamento, sa bene quanto sia difficile trovare. In due incontri mi sono fatto prendere la mano e il nostro rapporto è diventato sempre più frequente.

Ovviamente, adesso, la gelosia mi attanaglia e cerco di convivere con questa situazione assurda con enorme sforzo. A rendere tutto più "interessante" la filosofia di questa ragazza, che nonostante una buona preparazione culturale, vuole convincermi che il suo è un lavoro che coniuga le due cose più importanti nella vita, fare sesso e fare soldi. Un binomio insieme insuperabile. Tralasciando la diatriba sui valori delle nuove generazione, in particolare quelli della nuova classe dirigente russa, sono un uomo distrutto.

Credo di essere in un tunnel mostruoso, da un lato cercare di 'accettare' una filosofia di vita assurda, dall'altro essere io stesso uno dei soggetti che fa in modo che questo modo di vivere (e guadagnare) si realizzi e diventi, come in questo caso, un lavoro come un altro (si fa per dire con 8.000 euro al mese).

I soldi non mi mancano, ma buttare nel cesso centinaia di euro in questo modo e per così tanto tempo mi sconforta. Ma non riesco ad uscirne, è sempre nella mia testa e quando stiamo insieme sono felice come poche volte nella mia vita (da single o fidanzato).

Sono fottuto, e venerdì vado dallo psicologo. Fortuna che in rete possiamo darci una mano a vicenda e sostenerci. Forza ragazzi, questo è il peggior decennio della nostra storia, ma ne usciremo.

Un grande abbraccio alla comunità, Ricciolo, classe 76, Milano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tema molto diffuso per gli uomini, cosi' nascosto che sembra non esistere. Non so da quanto tempo sei sposato e quanti anni hai e se hai dei figli. Io ho 48 anni e sono una donna sposata felicemente da ben 24 anni, una figlia di 22 che e' il mio miracolo. Ma veniamo al tuo problema, potrei consigliarti di entrare in terapia, naturalmente con persone specializzate in questa dipendenza, perchè devi prima di tutto convincerti che è una droga, come il gioco d'azzardo o l'alcolismo. Non parlare di amore, l'amore e' un sentimento talmente profondo e complicato che prima di dire ti amo bisogna pensarci bene. Il termine "voler bene" e quindi amare, letteralmente vuol dire "io voglio il tuo bene, voglio che tu stia bene sotto tutti i punti di vista, perche il sapere che io ti faccio stare bene di conseguenza fa bene a me". Non confondere la passione, il sesso con l'amore. L'amore è tanto tanto di piu', è complicità, è ridere insieme anche delle piccole stronzate che dall'esterno qualcuno potrebbe giudicarvi deficienti. E ancora, l'amore è condivisione nel bene e nel male, è appoggio psicologico, ti dà una forza interiore enorme ed una sicurezza in te stesso ancora maggiore. L'amore e', (per la mia esperienza) dopo 24 anni di matrimonio e 30 anni che stai insieme ad una persona, pensare che se deve partire per lavoro io, da sola nel mio letto sto male, mi manca il suo abbraccio, il calore del suo corpo, il suo russare, il suo disordine, il suo odore, insomma dormo male tutta la notte. Non penso mai che lui possa mettermi le corna, non mi interessa se dovesse farlo solo per sesso, io so che lui e' mio, il suo cuore è mio, la sua anima e' mia, la sua testa è mia, e nessuna scopata me ne priverebbe. Comunque sia io gli ho sempre detto, e spesso lo ripeto, che se fosse gia' successo o se dovesse succedere non voglio saperlo, a meno che lui non sia convinto di essersi innamorato veramente di un'altra. Non credo che farei scenate o colpi di testa e tanto meno lo cornificherei per vendetta oppure cominciassi ad odiarlo, sai perchè? Io al mio fianco voglio, pretendo, esigo, una persona che mi ama di un amore enorme che mi dia ciò che spiegavo prima, insomma che mi dia amore, ma amore vero. Non sopporterei che lui stesse con me perchè gli faccio pena, perchè non vuol farmi soffrire, perche' abbiamo una filgia in comune e tante altre motivazioni, vorrei assolutamente sincerità. E' vero penso di essere stata molto fortunata perche' lui e' speciale, ma è pur sempre un uomo, e l'uomo per il sesso e' molto debole, ci casca subito. Credo che che la differenza tra uomo e donna e' psicologica e fisiologica, siamo diversi, per questo abbiamo attrazione l'uno per l'altra e viceversa. Scusa sono una persona che si dilunga molto negli argomenti perche' sono viscerale nelle manifestazioni dei miei sentimenti, tanto che vengo spesso giudicata "pesante" perchè cerco sempre di farmi capire molto bene, tanto che qualcuno si rompe le palle xchè non so sintetizzare. Mi auguro che tutto ciò che ho detto ti faccia riflettere sull'amore, sul sesso e sulla passione, non confonderle. Prima di mollare tua moglie pensa, pensaci bene. Ho votato a favore del divorzio e sono sonvinta che sia una legge giusta, ma ho visto troppi matrimoni distrutti, con persone pentite di averlo fatto e che sono terribilmente sole. Ti auguro che tu possa trovare una soluzione al piu' presto, e che qualsiasi strada decidessi di prendere sia quella che ti renderà felice. Tanti auguri di cuore. Fiedra

E' Bellissima , chissa se potrà essere così anche il rapporto con mia moglie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non confondo il sesso con l'amore...ma parlando di amore UMANO, so che per me può esistere il sesso senza amore e l'amore senza sesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non confondo il sesso con l'amore...ma parlando di amore UMANO, so che per me può esistere il sesso senza amore e l'amore senza sesso.

Sesso senza amore lo credo anch'io, ma l'amore senza il sesso faccio fatica a concepirlo... almeno finché non si è raggiunta la pace dei sensi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sesso senza amore lo credo anch'io, ma l'amore senza il sesso faccio fatica a concepirlo... almeno finché non si è raggiunta la pace dei sensi!

Ma cos'è mai l'amore? Magari, dopo 20 anni di matrimonio, ami tua moglie più di prima, però non ti frega più un tubero di farci follie a letto... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma cos'è mai l'amore? Magari, dopo 20 anni di matrimonio, ami tua moglie più di prima, però non ti frega più un tubero di farci follie a letto... :rolleyes:

infatti secondo me l' amore.. vive indipendentemente dal discorso sessuale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
non lo so . secondo me il sesso e l' amore sono due cose cosi' diverse..

In che senso? Quando ami una donna non desideri di farci sesso?

Ma cos'è mai l'amore? Magari, dopo 20 anni di matrimonio, ami tua moglie più di prima, però non ti frega più un tubero di farci follie a letto... :rolleyes:

Infatti ho scritto "Finché non si è raggiunta la pace dei sensi!"... E' chiaro che una volta che non si sente più il richiamo del sesso l'amore continua, però credo che finché si sente desiderio, se si ama una persona si continua a desiderarla anche dopo 20 o 30 anni. Se non desideri più una moglie o un marito e non desideri neanche altre persone, allora probabilmente hai raggiunto il tuo equilibrio e stai benissimo anche senza sesso e questo non preclude l'amore per la moglie o il marito. Ma se continui a sentire l'impulso sessuale, se provi desiderio per altre persone e non per tua moglie o marito, allora forse è finito anche l'amore. Sicuramente rimane l'affetto, il bene infinito che si vuole ad una persona che ha passato buona parte della vita con te, ma l'amore, quello che ti fa desiderare non solo di condividere la quotidianità con qualcuno, ma anche di toccare quel qualcuno, di condividere il piacere con lui, allora quello non c'è più. E per me l'amore è anche quello, non solo affetto, stima, sicurezza e le mille altre cose che tengono insieme due persone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

X PSICO84 e TICINO

credo che Nello la faccia molto più semplice di quanto sia...

se mi sono ritrovato in questo forum potete immaginare il perchè, anche io vivo il vostro "problema"... non riesco a smettere di andare a prostitute.

anche io come te, PSICO84, ho pensato di andare a curarmi da uno psicologo, ma ancora non mi sono deciso a fare il passo.. penso ancora di potercela fare da solo, ma penso anche che non potrebbe essere così facile come spero

detto da una persona che la vive esattamente come voi, dirvi che scrivere sul web per iniziare è un ottima soluzione mi sembra il minimo...

viviamo una cosa molto particolare, andare a prostitute è "proibito" "sbagliato" "malsano"... una di quelle cose che non si possono raccontare a tutti, quindi sfogare i propri pensieri senza mostrare il proprio volto in cerca di un conforto/confronto è sicuramente un primo buon passo da parte di tutti noi.. ;)

mi piacerebbe tanto approfondire questo discorso, sono convinto che se ci terremo in contatto su questo forum potremmo darci, per iniziare, un pacca sulla spalla!

ognuno di noi è legato alle prostitute per un motivo diverso, questo significa che ognuno di noi dovrà trovare una soluzione diversa, come fare?

leggendo attentamente il tuo post di PSICO84 ho capito una cosa... il tuo problema non è il mio!

eheheh.. banale quello che ho scritto, ma pensi che sia poco? mi hai dato la possibilità di iniziare a scartare un ipotesi che mi sarei potuto fare, chissà che così facendo non arrivi a trovare una soluzione

detto ciò, non mi resta che raccontare velocemente la mia storia!

Sono un ragazzo giovane e fortunatamente molto gettonato da donne di ogni età, in più faccio un lavoro molto interessante che mi permette facili conquiste anche dove forse non riuscirei sempre ad arrivare con i miei "mezzi di seduzione" (proprio come te PSICO84)

per le cose sopraelencate, i miei migliori amici (gli unici ai quali ho parlato di questo mio vizietto cronico che mi accompagna da quasi 10 anni) mi dicono che sono un autentico xxxxxxxx.. in poche righe:

puoi avere tutte le ragazze che vuoi.... non ti manca niente... ti prendi delle malattie... butti solo via i tuoi soldi... sei un pervertito... etc etc

io fra me e me non posso far altro che dargli ragione, ma poi matematicamente si riaccende il desiderio! (credo la dipendenza di una droga abbia effetti simili anzi... ne sono certo)

il punto è che io sento una forte attrazione verso il mondo del sesso a pagamento, semplicemente.. MI PIACE

- mi piace ricercarle sui siti web

- mi piace sceglierla come un oggetto

- mi piace recarmi sul posto vivendo quell'angoscia che mi prende allo stomaco (cosa che non svanisce prima che me lo prendano in bocca)

- mi piace stare attento che nessuno mi veda

- mi piace chiamarle e selezionarle in base alla voce che hanno (ascoltando poche parole sono i grado di capire che tipo di rapportò potranno concedermi)

- mi piace guardare le loro case e studiarmele

- mi piace capire che tipo di vita hanno avuto

- mi piace capire come si muovono sui siti e cambiano le città a seconda di quanto lavorano

insomma.. potrei andare avanti per ore...

l'altro lato di me invece è perfettamente cosciente del processo che avviene dentro la mia psiche ogni volta che mi va di andare da una prostituta.. è come se vedessi tutto dall'alto, un quadro tristemente perfetto....

per ora vi lascio alla prefazione del mio racconto... è tardi e mi stanno passando a prendere, nei prossimi giorni vi spiegherò anche il motivo per il quale "credo" di avere questa forte e triste predisposizione..

Buonanotte a tutti!

e mi raccomando... niente P. se potete ;)

Jeremy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magari il mio intervento non avrà nulla a che fare. Però sarebbe carino mettere l'accento su un fatto che da solo dovrebbe, potrebbe bastare a mettere dei freni al vostro andare a prostitute.

La maggiorparte di quelle donne è sfruttata, stuprata, minacciata, schiavizzata, umiliata. Molte di loro sono sradicate dal loro Paese con la violenza, stuprate in gruppo per annullare la loro ribellione e la loro volontà, vengono dunque sequestrate e costrette a prostituirsi.

E voi piangete della vostra miseria umana sulle loro spalle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh... non è con il moralismo che si può aiutare chi soffre di una dipendenza.

e quello che affermi se spesso è vero per la prostituzione di strada, non è detto che sia sempre vero per quanto riguarda le escort. molte lo fanno per scelta. (poi si potrebbe estendere il discorso su quanto sia una scelta libera e quanto determinata da un clima sociale ecc, ecc, ma è un altro tipo di discorso)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

invece per me è moralismo! è come dire a una bulimica o a un anoressica "ma non ti vergogni a sprecare il cibo che ci sono i bambini del 3° mondo che muoiono di fame?"

il discorso della fame e della povertà è un problema sociale e politico VERO.

ma è moralismo usarlo verso chi ha una dipendenza e per di più vorrebbe pure uscirne. se bastassero ste considerazioni nessuno avrebbe nessun tipo di dipendenza... all'alcoolista basterebbe pensare alle famiglie sfaciate e alle stragi del sabato sera, al cocainomane besterebbe pensare alla 'ndrangeta e alla situazione politica della colombia... eccetera eccetera...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.