Vai al contenuto
  • Pubblicità

Ospite samanta

tradimento a 50 anni

Messaggi consigliati

Samanta io penso che tu cerchi quel fuoco,quella passione che da tuo marito è venuta a mancare che è fondamentale in un rapporto,ora hai trovato quest'uomo che te la da, ma non sai se da parte sua potrebbe essere solo una cosa di sesso,perchè è vero che un uomo diciamo è più un fatto fisico rispetto a noi donne che siamo più mentali,ci innamoriamo di più e soffriamo di più

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Io penso che 30 anni di matrimonio sono tanti,la famiglia è importante però anche la tua felicità lo è. Una domanda mi sorge spontanea perchè in tutti questi anni non ne hai mai parlato con tuo marito? di questa tua insoddisfazione.

Ma secondo te ne vale la pena lasciare tuo marito per andare incontro ad un uomo che non sai nemmeno se ti ama o no? E se poi per lui era solo un'attrazione fisica e basta? forse nemmeno tu sei innamorata di lui ma ti da quel fuoco che a te è venuto a mancare? Tu pensi di essere innamorata e lui?

Valuta bene prima di fare scelte affrettate,perchè poi è brutto a 50 anni ritrovarsi sole,i figli si sposano se ne vanno e tu? E' brutto poi stare senza un compagno..pensaci bene

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
Sapete spiegarmi come modificare o eliminare un messaggio di troppo? Grazie

Non puoi eliminarlo ma in basso a sinistra troverai il pulsante Edit affianco a Quote e Reply, scegli una delle due opzioni (modifica rapida o completa, non fa molta differenza) e cambia il post.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Qualcuno mi sa dire perchè una donna di 50 anni tradisce il marito con cui è sposata da 30 anni? :icon_confused:

noia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
è possibile, te lo assicuro... però devi accettare di dedicare ogni pensiero, ogni sms, ogni gesto al tuo compagno...

quando ti accorgi che stai pensando all'altro aggiusta il tiro.. è difficilissimo e straziante, soprattutto se lo ami ancora, però ti assicuro che non è impossibile. io ho provato a scrivere un sms per inviarlo all'altro, e poi, usandomi violenza, inviarlo a mio marito. fallo se tieni alla serenità della tua famiglia e soprattutto se credi che ci sia qualcosa di recuperabile, altrimenti è dura..

con queste frasi:

anche se inconsapevolmente in questo momento tu hai aiutato me... stavo per ricadere in tentaziooooooooooooone :O

Mirtilla perdonami, ma non trovi che sia atroce e una gran presa in giro scrivere un sms a lui e mandarlo a tuo marito?

Scrivi un sms a lui ma lo invii a tuo marito il quale, inconsapevolmente, crede (dico crede) sia per lui e passerà una giornata mediamente serena all'insegna di una bugia (seppur nobile). Quanto credi che possa durare? Io ho sempre capito quando la cosa non era indirizzata a me ma facevo finta di nulla per non continuare a FARMI del male. E con questa pseudo-altruismo degli altri, sono entrata in una dimenione di totale e infinito dolore.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Grazie zazà quindi non posso più rimediare al casino che ho fatto ho mandato più messaggi invece di uno solo e di solito c'è la voce elimina quì no vabbè scusatemi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Samanta credo che i motivi per cui si tradisce possano essere tantissimi

quello che io mi domando è perchè vuoi a tutti i costi salvare il tuo matrimonio ?

dici:

DEVO salvare la mia famiglia so che è la cosa più giusta da fare.

e poi aggiungi:

Non sono stata chiara su una cosa: IO AMO LA MIA FAMIGLIA, mio marito fa parte della famiglia e non può essere messo da parte. Anche se non provo per lui il fuoco che ho provato di recente con quell'altro. Voglio dimenticare perchè altrimenti non riesco a dare a loro tutto quello che dovrei......e poi non sono stata per quell'altro il grande amore....

pare un sillogismo: amo la mia famiglia, mio marito fa parte della mia famigia quindi amo mio marito

non è proprio così o almeno non necessariamente è così

immagino che per famiglia tu intenda i figli. quelli li puoi amare anche senza restare con tuo marito. anzi per loro potrebbe essere meglio una vostra separazioone piuttosto che il trascinare un matrimonio senza amore e pieno di sensi di colpa o recriminazioni

io più che chiedermi il eprchè si tradisce cercherei di capire adesso cosa provi realmente nei confrotni di tuo marito e cosa vuoi fare per te

se non stai bene tu non staranno bene neanche i tuoi figli perchè inevitabilmente trasmetterai il tuo malessere

Modificato: da froggy73

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Samanta credo che i motivi per cui si tradisce possano essere tantissimi

quello che io mi domando è perchè vuoi a tutti i costi salvare il tuo matrimonio ?

dici:

e poi aggiungi:

pare un sillogismo: amo la mia famiglia, mio marito fa parte della mia famigia quindi amo mio marito

non è proprio così

immagino che per famiglia tu intenda i figli. quelli li puoi amare anche senza restare con tuo marito. anzi per loro potrebbe essere meglio una vostra separazioone piuttosto che il trascinare un matrimonio senza amore e pieno di sensi di colpa o recriminazioni

io più che chiedermi il eprchè si tradisce cercherei di capire adesso cosa provi realmente nei confrotni di tuo marito e cosa vuoi fare per te

se non stai bene tu non staranno bene neanche i tuoi figli perchè inevitabilmente trasmetterai il tuo malessere

Vuole salvare il suo matrimonio perchè è l'unico matrimonio che ha.E dalle mie parti si dice che piuttosto che niente è meglio piuttosto...difficile da capire se non si vive nella stessa situazione.

Vediamo come potrebbe andare:

Scenario 1 :

tutto bene,si scioglie il matrimonio,il marito ne prende atto,i figli pure.Il marito si accorda con lei e capisce umanamente che sarebbe stolto e crudele obbligare una donna a se stesso mentre quello che vuole è stare con l'uomo che ama.I figli del resto sostengono i genitori nella loro difficile contingenza e cercano di dare il loro contributo al buon esito della vicenda per certo drammatica che vivono.La consapevolezza che comunque i genitori stessi saranno loro vicini li conforta e questo li aiuta a valicare il difficle passo che la mamma sta per intraprendere.....

Scenario 2 : sono dolori.Il marito di Sam va su tutte le furie e se ne frega alla grande di quello che vuole,alle 19 e 30 vuole la cena in tavola e i calzini lavati nella credenza o qualcuno si farà male.Per l'amore ci sono in film in tv al limite un cornino ogni tanto basta che poi ognuno torni al posto che gli compete.I figli di lei delusi e offesi da tanta ingratitudine materna la disconoscono,rifiutano anche di rivolgergli la parola e se sono costretti il loro odio e disprezzo,alimentato dal padre deluso e furioso,è talmente palese da colpire come un pugno sferrato al ventre...

Ora facciamo il quiz su chi si sente onestamente di affrontare uno scenario 2 e poi uscire di casa il mattino dopo e dover affrontare la gente,il mormorio,le occhiate sprezzanti,peggio le risatine

Spesso per una donna,il matrimonio è la casa dove abitare e l'unico vero contatto con la realtà sociale che la circonda.Mamma separata = madre indegna,ingrata,una vera tr....buona giusto per il letto.Chissà poi cosa aveva il marito che non andava bene da innamorarsi di un altro.Le donne sposate sono anche mamme e per questo difficilmente sono psicologicamente libere o forti o coraggiose al punto da fare un passo del genere.Anzi sarebbe già dura persino nel caso in cui tutti siano così bravi e civili e pensino al bene proprio come a quello dell'altro di modo che il momento già delicato non si trasformi in una vera e propria tragedia,come quelle che spesso finiscono in copertina al tg.Perchè i principi sono validi e condivisibili sopratutto quando a seguirli non dobbiamo essere noi.

O tutto o niente per le mamme/mogli.A meno che il coniuge non sia un violento-alcolista per quale curioso motivo la donna dovrebbe voler interrompere una promessa così impegnativa e solenne come il matrimonio?Un capriccio,solo questo rimane nella stessa coscienza delle donne che arrivano in alcuni casi a chiedersi se davvero provano quello che sentono,talmente grande è il senso di colpa e la paura che le stringe in una morsa così forte da sembrare invincibile.Con i figli poi che ancora se sono piccoli non capiscono granchè,basta essere comunque genitori pronti e seguirli e dare loro comunque l'affetto e la cura che necessitano,al momento di capire davvero cosa è successo ormai la vita se ne sarà andata,altrochè malessere.Se sono già grandini da capire invece di solito hanno già ben altro da pensare loro stessi per motivi analoghi e quindi risultano abbastanza distratti da percepire poco.I miei figli sono tranquilli e beati perchè questo io lascio che loro siano,anche perchè loro non hanno nulla a che vedere con il resto.Certo se uno si lascia beccare a strillare e litigare o a piangere è difficile ma come detto,come per tutto il resto nella vita sociale e non basta saper recitare molto bene e mandar giù.Ci sono problemi peggiori no?Ci sono mali estremamente peggiori,disgrazie immani,figuriamoci che male può fare "l'amore".La vita continua ogni cosa anche la peggiore diviene consuetudine.Immagino che la mente faccia questo per salvare se stessa da un corto circuito irrimediabile.Ma gli adulti del resto imparano presto che o mangi la tua minestra o salti la finestra con tutte le possibili conseguenze del caso.Quali e quanti hanno davvero il coraggio di agire secondo la propria coscienza dicendo ciò che pensano,pensando e credendo a ciò che fanno,seguendo il cuore e non la ragione,la convenienza,il caro e vecchio quieto vivere...io non ne conosco.

Mi viene spesso in mente la visione di Donald Sutherland in "terrore dallo spazio profondo" dove ,dopo una strenua lotta contro gli alieni che sostituiscono le "persone vere" con cloni perfetti ,obbidienti e silenziosi ,sottomessi e docili per salvarsi,dopo la notte passata a nascondersi,resosi conto che non ha speranze e che lui è l'ultimo rimasto "reale" e non clonato,incontrando la donna che amava disperatamente,finge di essere lui stesso un'alieno emettendo un suono terribile e sbarrando gli occhi....Nessuno vuole rimanere solo,nemmeno se questo vuol dire rimanere persona vera con propri pensieri sulle cose e coscienza critica e dubbi e SOGNI da far divenire realtà.si fa prima a emettere suoni terribili,tanto se sono tutti così ,male non può essere no?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Spesso per una donna,il matrimonio è la casa dove abitare e l'unico vero contatto con la realtà sociale che la circonda.Mamma separata = madre indegna,ingrata,una vera tr....buona giusto per il letto.Chissà poi cosa aveva il marito che non andava bene da innamorarsi di un altro.Le donne sposate sono anche mamme e per questo difficilmente sono psicologicamente libere o forti o coraggiose al punto da fare un passo del genere.Anzi sarebbe già dura persino nel caso in cui tutti siano così bravi e civili e pensino al bene proprio come a quello dell'altro di modo che il momento già delicato non si trasformi in una vera e propria tragedia,come quelle che spesso finiscono in copertina al tg.Perchè i principi sono validi e condivisibili sopratutto quando a seguirli non dobbiamo essere noi.

non so lastella, ma mi sembra uno scenario un po' troppo apocalittico....

adesso io non so sove vive samanta, è possibile che sia un piccolo paese di provincia dove una donna separata è equiparata a una poco di buona, ma sinceramente non i pare ci siano più tutte queste difficoltà per le donne divorziate

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
non so lastella, ma mi sembra uno scenario un po' troppo apocalittico....

adesso io non so sove vive samanta, è possibile che sia un piccolo paese di provincia dove una donna separata è equiparata a una poco di buona, ma sinceramente non i pare ci siano più tutte queste difficoltà per le donne divorziate

non è questione della grandezza o della posizione geografica della residenza alla quale fa capo la famiglia.La morale è trasversale ed io non ho parlato genericamente o almeno non era mia intenzione,delle mamme separate per forza maggiore.Parlo di scelte di vita semplici ,anche qui dentro qualcuno mi ricordo giudicò in base alla morale cattolica il fatto che io fossi stato infedele.Avevo tradito la promessa fatta....Ora se questo come giudizio su di me scivola via come acqua sul vetro nella psicologia di una mamma diventa insopportabile sopratutto se si pone di fronte all'eventualità che tale giudizio su di lei lo abbiano a formulare i figli o le figlie.Finchè la "poverina" era maltrattata o sfruttata o peggio allora si può anche accettare di malavoglia che scelga la separazione,ma per puri e stupidi motivi di cuore??No,torna il giudizio che nel caso dell'uomo che se ne va diventa che se n'è andato perchè l'altra era più giovane o bella o ricca o sessualmente più attiva ecc ecc...se manca uno di questi obbiettivi,anche per l'uomo scatta un giudizio che però si ferma allo "strano","chissà poi che va cercando quello".Non vi sono mai di mezzo i sentimenti personali,non sono nemmeno presi in possibile considerazione come motivo "minimo" per una scelta del genere,che tutti scommetto considerano anche qui,una scelta "traumatica e radicale",uno "strappo",una "tragedia".

Invece nel caso della donna oh la musica cambia eccome,eccola passare dal "che disgraziata","madre indegna","depressa post parto","incontentabile","pazza"...ed è così profondo e radicato questo modo di vedere che le prime ad usare questo metro di giudizio sono come sempre le donne,ben più severe anche con se stesse dell'uomo.Certo le difficoltà di tipo economico e legale e di tutela personale sono adesso buone,persino sproporzionate secondo me a favore della donna ma i giudizi morali e sociali sono ben altra cosa.Ora non so come fai a non notare questo ma la mia personale esperienza che va da nord a sud in diversi ceti sociali ed ambienti famigliari lontani anni luce tra loro ha come costante questo modo di pensare.Ma non è a caso,è semplicemente il modello morale e sociale cattolico.Siamo nati per soffrire.Quindi la donna starà là dove ha promesso di stare il giorno delle nozze perchè sa che altrimenti è finita per lei.Se le si chiedesse di stare a sentire una messa di 3 ore un giorno sì ed un giorno no invece col cavolo che accetterebbe il martirio,anche se le dicessero che è per pregare per qualcuno o per fare penitenza per i propri "peccati"...col cavolo.Perchè non ubbedendo a quello sanno benissimo,non succede nulla,mentre a scegliere il proprio stesso cuore rischiano "la lettera scarlatta" sul petto per sempre.

Non so se mi sono spiegato a dovere.

Così nel santo Veneto ad esempio proliferano le case chiuse private dove,sopratutto chi ga sghei da spendar,si trova,si scambia moglie o amante in tanti giochini proibiti ma per l'amor del cielo dopo ognuno a casa sua,in nome del padre e del figlio e.....

In Emilia ci sono spiagge per gli scambisti

In Lombardia e Piemonte tonnellate di annunci e puttanifici

In Toscana "scotono" parecchio pure là fuori casa....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.