Vai al contenuto

Il tempo cicatrizza tutto?


Messaggi consigliati

Quante volte abbiamo detto "il tempo cicatrizza tutto"... ma sara proprio vero? tutti i dolori sono cicatrizzabili? tutte le ferite possono essere ricucite? io ci spero ma non ne ho la certezza...

il tempo fa dimenticare al coscio,,,,,,mentre lascia un segno nell'incoscio.....

ma saranno poi separati davvero? Io dico di no, dico che ogni cosa lascia un segno, ma noi possiamo superarlo, non certo con il tempo però-

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


  • Risposte 101
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

 

dunque imparare dalle esperienze e non dimenticarle.....

la prima cosa aiuta a crescere, la seconda lascia un punto debole nuovo...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Il tempo è come la manovra che ci fa girare il volto da un'altra parte rispetto a ciò che ci fa star male, in questo caso...

Alcuni ci mettono più tempo per voltarsi, altri meno... come qualcuno ha detto, il tempo dell'inconscio è diverso dal tempo "razionale" e oggettivo... per l'esame di maturità feci proprio uno schema di questo tipo tra tempo oggettivo e soggettivo ^w^ un vero e proprio grafico col suo bravo andamento nello spazio temporale.

Comunque... ciò che si discute qui è dovuto non solo al tempo, ma anche alla cosa che ci fa star male... alla sua natura, alla sua profondità, alla sua grandezza, se vogliamo parlare metaforicamente.

In quanto vivi, siamo in movimento, e prima o poi la testolina si potrà voltare di nuovo in direzione di ciò che ci ha fatto male, o possiamo sbirciarlo con la coda dell'occhio... ma dipende anche da questo "oggetto" la reazione che avremo nel rivederlo...

se è grandissimo si noterà comunque anche a lunghissima distanza...

se è immobile, lo rivedremo lì bello e quasi invariato...

se non era poi così importante, il vento lo trascinerà più lontano in meno tempo...

XD boh, queste cose mi sono venute in mente ora, ma suppongo di aver spiegato un pò a modo quello che io penso...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
il tempo fa dimenticare al coscio,,,,,,mentre lascia un segno nell'incoscio.....

ma saranno poi separati davvero? Io dico di no, dico che ogni cosa lascia un segno, ma noi possiamo superarlo, non certo con il tempo però-

allora se nn passa con il tempo ,cosa bisogna fare??

si riesce davvero a metabolizzare parlandone con uno psi??!! :Thinking:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
allora se nn passa con il tempo ,cosa bisogna fare??

si riesce davvero a metabolizzare parlandone con uno psi??!! :Thinking:

ma sarebbe perché lo psicologo ti fa dire cose che noi, da soli, non comunicheremmo mai a noi stessi?

Avete mai provato ad avere un vostro diario segreto - ma segreto per davvero, che leggereste SOLO voi in tutto il pianeta... - ?

E' una mia impressione o è una cosa che può essere positiva e può aiutare?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Quante volte abbiamo detto "il tempo cicatrizza tutto"... ma sara proprio vero? tutti i dolori sono cicatrizzabili? tutte le ferite possono essere ricucite? io ci spero ma non ne ho la certezza...

Io penso che le ferite si cicatrizzano non quando si dimenticano, ma quando si comprende il vero significato, l'insegnamento per noi del dolore vissuto. In ogni "male" che viviamo c'è un insegnamento per noi. Altrimenti quella cosa sarebbe accaduta a un altro... :icon_razz:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ma sarebbe perché lo psicologo ti fa dire cose che noi, da soli, non comunicheremmo mai a noi stessi?

Avete mai provato ad avere un vostro diario segreto - ma segreto per davvero, che leggereste SOLO voi in tutto il pianeta... - ?

E' una mia impressione o è una cosa che può essere positiva e può aiutare?

lo psi è come un diario segreto!!??

ma nn credo che basti.........

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
lo psi è come un diario segreto!!??

ma nn credo che basti.........

per me lo ps non èaffatto un diario segreto...è uno specchio dell'anima...sul diario puoi sempre scrivere bugie a te stessa...anche se è segretissimo....lo specchio ti riflette solo ciò che sei...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io penso che le ferite si cicatrizzano non quando si dimenticano, ma quando si comprende il vero significato, l'insegnamento per noi del dolore vissuto. In ogni "male" che viviamo c'è un insegnamento per noi. Altrimenti quella cosa sarebbe accaduta a un altro... :icon_razz:

purtroppo a volte non hanno significato..

no, io credo che quando si riesce a comprenderne il significato si evita di rifarsi male nello stesso modo. come con le ferite fisiche, se mi scotto e capisco come mi sono scottata, non toccherò più il fuoco, ma per non fare più male ci vuole tempo e voglia di guarire.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
per me lo ps non èaffatto un diario segreto...è uno specchio dell'anima...sul diario puoi sempre scrivere bugie a te stessa...anche se è segretissimo....lo specchio ti riflette solo ciò che sei...

Ma lo psicologo è un essere umano, nemmeno lui è uno specchio...

posso mentire al mio diario segreto come posso mentire allo psicologo; anzi, forse allo psicologo è pure più facile mentire... è un essere umano! Il diario non ti giudica, un umano potrebbe farlo... potrebbe! Anche in cuor suo, senza che tu sappia niente.

Poi per essere sincero con uno spicologo bisogna essere decisi e disposti a farlo... ma allora è la stessa cosa anche con un diario, ci vuole decisione.

Io anni fa l'ho fatta per un bel pò questa esperienza del diario segreto (era un blog con password, e ci entravo SOLO io, nessun altro)... ero decisa a non bloccarmi in nulla e ci sono riuscita e ho notato che ora che non lo sto facendo più (perché mi manca il tempo materiale) rifletto molto meno su ciò che mi sta attorno... solito discorso troppo-tran-tran-della-vita-e-degli-impegni e non pensi più come una volta a sognare e ad analizzare approfonditamente e senza paure quel che ti sta attorno...

Secondo me è una cosa positiva... non voglio sminuire gli psicologi, dico solo che è una cosa in più!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ma lo psicologo è un essere umano, nemmeno lui è uno specchio...

posso mentire al mio diario segreto come posso mentire allo psicologo; anzi, forse allo psicologo è pure più facile mentire... è un essere umano! Il diario non ti giudica, un umano potrebbe farlo... potrebbe! Anche in cuor suo, senza che tu sappia niente.

Poi per essere sincero con uno spicologo bisogna essere decisi e disposti a farlo... ma allora è la stessa cosa anche con un diario, ci vuole decisione.

Io anni fa l'ho fatta per un bel pò questa esperienza del diario segreto (era un blog con password, e ci entravo SOLO io, nessun altro)... ero decisa a non bloccarmi in nulla e ci sono riuscita e ho notato che ora che non lo sto facendo più (perché mi manca il tempo materiale) rifletto molto meno su ciò che mi sta attorno... solito discorso troppo-tran-tran-della-vita-e-degli-impegni e non pensi più come una volta a sognare e ad analizzare approfonditamente e senza paure quel che ti sta attorno...

Secondo me è una cosa positiva... non voglio sminuire gli psicologi, dico solo che è una cosa in più!

Sakura il diario può sicuramente essere una cosa positiva, non lo metto in dubbio, se non hai particolari problemi che ti impediscono di vivere serenamente il diario basta e avanza ma, quando hai problemi, quando la vita sembra scorrenti addosso e tu fermo lì a guardarla andar via per sempre, credimi un diario serve a poco...

Per lo psicologo, ovviamente uno deve andarci di sua spontanea volontà, è un essere umano, certo, e deve esserlo, perchè c'è bisogno del confronto umano...però che tua dica bugie e che lo psicologo ci creda è difficile, o perlomeno ci può credere all'inizio ma poi pian piano ti scoprirai da sola....sarà pure un esere umano ma ha fatto un bel pò di studi e pratica per essere uno psicoterapeuta!!!!

Decisi e disposti a farlo se lo si è con lo psicologo lo si è anche con il diario e viceversa, solo che secondo me al diario puoi dire ciò che vuoi senza che ti faccia notare il tuo errore, mentre lo psicologo saprò a modo suo metterti in faccia la realtà delle cose (lo specchio appunto).

Riguardo al giudizio, se è un bravo psicologo non ti giudicherà mai, quella semmai è una nostra proiezione...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ma lo psicologo è un essere umano, nemmeno lui è uno specchio...

posso mentire al mio diario segreto come posso mentire allo psicologo; anzi, forse allo psicologo è pure più facile mentire... è un essere umano! Il diario non ti giudica, un umano potrebbe farlo... potrebbe! Anche in cuor suo, senza che tu sappia niente.

Poi per essere sincero con uno spicologo bisogna essere decisi e disposti a farlo... ma allora è la stessa cosa anche con un diario, ci vuole decisione.

Io anni fa l'ho fatta per un bel pò questa esperienza del diario segreto (era un blog con password, e ci entravo SOLO io, nessun altro)... ero decisa a non bloccarmi in nulla e ci sono riuscita e ho notato che ora che non lo sto facendo più (perché mi manca il tempo materiale) rifletto molto meno su ciò che mi sta attorno... solito discorso troppo-tran-tran-della-vita-e-degli-impegni e non pensi più come una volta a sognare e ad analizzare approfonditamente e senza paure quel che ti sta attorno...

Secondo me è una cosa positiva... non voglio sminuire gli psicologi, dico solo che è una cosa in più!

secondo me con un diario è molto più semplice........il difficile è dire delle cose a voce alta.............con uno psi segui un percorso e con il tempo e la fiducia ti apri!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il dolore, le ferite che si subiscono hanno sempre un significato, perché nulla accade a caso, altrimenti non varrebbe certo la pena di vivere. La mia ricerca ad esempio nasce in buona parte da due traumi terribili che ho subito da ragazzino, e nel tempo sto sempre più ricostruendo il loro significato per migliorare me stesso, evolvere e rinascere un giorno con maggiore consapevolezza...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il dolore, le ferite che si subiscono hanno sempre un significato, perché nulla accade a caso, altrimenti non varrebbe certo la pena di vivere. La mia ricerca ad esempio nasce in buona parte da due traumi terribili che ho subito da ragazzino, e nel tempo sto sempre più ricostruendo il loro significato per migliorare me stesso, evolvere e rinascere un giorno con maggiore consapevolezza...

nn so, sembra tutto così facile quando spiegate le cose!!??

e poi nn credo nemmeno che valga tanto la pena vivere!

vivere una vita piena di sofferenza, che senso ha!!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
nn so, sembra tutto così facile quando spiegate le cose!!??

e poi nn credo nemmeno che valga tanto la pena vivere!

vivere una vita piena di sofferenza, che senso ha!!!!

nei momenti di maggiore sconforto me lo chiedo anche io e soprattutto è stata l'unica cosa che mi sono chiesta per tanto tempo. Ora la domanda più frequente che mi faccio è "cosa posso fare per vivere serenamente?". Non è facile trovare una risposta ma intanto ho la coscienza che il mio atteggiamento è cambiato e che ho raggiunto una consapevolezza che mi permette di guardare al futuro in un modo più positivo. Siamo noi gli artefici della nostra vita, migliorarla anche solo di una briciola dipende solo da noi, dalla nostra capacità di agire e reagire. Il passato non si può dimenticare, le cicatrici restano lì a ricordarci i nostri dolori, io non so se il dolore passerà, ma le cicatrici serviranno da monito per poter imparare a non aggiungere altro dolore al dolore.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
nn so, sembra tutto così facile quando spiegate le cose!!??

e poi nn credo nemmeno che valga tanto la pena vivere!

vivere una vita piena di sofferenza, che senso ha!!!!

Ho quasi 58 anni, e oggi come oggi la cosa che più mi sorprende è quella di essere ancora vivo. Tantissimi della mia generazione se ne sono andati per un verso o per l'altro. Alcol, droga, incidenti, malattie, suicidi...ho un cimitero nel cuore, ma ciò non mi rattrista da quando vivo un pezzetto di senso dell'eternità. Ancora vivo attacchi di panico, ma nel complesso sto assai meglio di quando ero ventenne. Mai disperare, è difficile recuperare in sé la semplicità del vivere, ma tutti possono farcela... :icon_biggrin:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il tempo è come la manovra che ci fa girare il volto da un'altra parte rispetto a ciò che ci fa star male, in questo caso...

Alcuni ci mettono più tempo per voltarsi, altri meno... come qualcuno ha detto, il tempo dell'inconscio è diverso dal tempo "razionale" e oggettivo... per l'esame di maturità feci proprio uno schema di questo tipo tra tempo oggettivo e soggettivo ^w^ un vero e proprio grafico col suo bravo andamento nello spazio temporale.

Comunque... ciò che si discute qui è dovuto non solo al tempo, ma anche alla cosa che ci fa star male... alla sua natura, alla sua profondità, alla sua grandezza, se vogliamo parlare metaforicamente.

In quanto vivi, siamo in movimento, e prima o poi la testolina si potrà voltare di nuovo in direzione di ciò che ci ha fatto male, o possiamo sbirciarlo con la coda dell'occhio... ma dipende anche da questo "oggetto" la reazione che avremo nel rivederlo...

se è grandissimo si noterà comunque anche a lunghissima distanza...

se è immobile, lo rivedremo lì bello e quasi invariato...

se non era poi così importante, il vento lo trascinerà più lontano in meno tempo...

XD boh, queste cose mi sono venute in mente ora, ma suppongo di aver spiegato un pò a modo quello che io penso...

si, ma bisogna considerare che essendo noi stessi "il nostro io" formato dalle esperienze, questi fatti che ci hanno fatto soffrire fanno parte di noi....

il nostro pensare , che si basa sul passato che formula da esso, cambia ogni esperienza, e dunque queste cicatrici mutano per sempre il nostro essere sia che ricordiamo queste cose sia che le dimentichiamo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il dolore, le ferite che si subiscono hanno sempre un significato, perché nulla accade a caso, altrimenti non varrebbe certo la pena di vivere. La mia ricerca ad esempio nasce in buona parte da due traumi terribili che ho subito da ragazzino, e nel tempo sto sempre più ricostruendo il loro significato per migliorare me stesso, evolvere e rinascere un giorno con maggiore consapevolezza...

la comprensione passa per la sofferenza. Sembra inevitabile.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

allora vi faccio una domanda......la depressione ,gli attacchi di panico, lo stato maniacale...derivano tutti da situazioni difficili nn risolte?? allora il tempo nn cicatrizza tutto anche quando pensi di si??

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
allora vi faccio una domanda......la depressione ,gli attacchi di panico, lo stato maniacale...derivano tutti da situazioni difficili nn risolte?? allora il tempo nn cicatrizza tutto anche quando pensi di si??

no, sono proprio cicatrici quelle

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

ma derivano da cose accadute nella tua vita nn dimenticate, anche se uno pensa di si !! quindi il tempo nn cicatrizza tutto o nn a tutti!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ma derivano da cose accadute nella tua vita nn dimenticate, anche se uno pensa di si !! quindi il tempo nn cicatrizza tutto o nn a tutti!!!

per me anche dimenticate....

ogni esperienza forma noi stessi....

io vedo "noi stessi" come un contenitore...nel quale le esperienze sono come acqua che vi versiamo , ogni esperienza modifica il contenuto mischiandolo con se....dunque tutto cio che accade resta in noi, sia che ne siamo consapevoli e lo ricordiamo sia che lo abbiamo rimosso.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.