Pubblicità

I blog di Psiconline

Parliamo di Psicologia insieme ai nostri amici online...

ATTENZIONE: Per poter votare i post presenti o per lasciare un commento è necessario prima registrarsi oppure effettuare il login (puoi farlo cliccando sul lucchetto nella barra che segue). E' anche possibile accedere con il proprio account Facebook.

Il germe della contenzione

contenzioneLa società attuale con la scoperta di world wide web può permetteresi di possedere una memoria automatica sempre a disposizione su ogni argomento e delle banche dati articolate.

Gli individui  per qualche strana paura alchemica di essere posseduti dal mantra onnisciente delle tre w, si sono  inventati la giornata della ricorrenza. Infatti, ogni giorno il  calendario gregoriano evoca un evento da ricordare.

C'è anche la giornata mondiale della salute mentale però non quella  contro la contenzione.

Continua a leggere
  1093 Visite
1093 Visite

Agnosia visiva contemporanea

no alla guerraC'è un silenzio profondo che si aggira nel vecchio continente e nel nuovo, è il silenzio dei movimenti, dei raduni spontanei di massa contro le guerre dell'altra parte del Mediterraneo, della Crimea o dei crimini del continente africano. I movimenti per la Pace sono scomparsi, come se non fossero mai esistiti. Le marce per i diritti dei neri in America di Martin Luther King o quelli di Gandhi sono soltanto ricordi arrotolati sui nastri archiviati in cineteca.

Prevale l'individuo informe, indistinto, quasi qualunque che accede al grande schermo della rete per vedere, leggere la realtà reale fatta di barconi che sbarcano sulle coste, quella che sgancia bombe democratiche su città distrutte, quella dei bambini soldato che si fanno saltare come bombe ad orologeria sua ordine di padri criminosi, quella delle guerra asimmetrica.

Continua a leggere
  836 Visite
836 Visite

Il rossore della bugia

bugiaSulle sponde del Mediterraneo stanno accadendo fatti agghiaccianti per l'umanità. Le democrazie europee  e le altre potenze economiche stanno giocando la loro partita posizionando le varie pedine sulla scacchiera in funzione dei singoli interessi, mentre una moltitudine di persone è costretta a lasciare le proprie terre per scappare dalla morte e dalla distruzione.

I media di queste potenze 'democratiche' -TV, radio, giornali e network – descrivono questa  storia  in difesa dei propri scopi rimuovendo o manipolando attentamente la realtà. Le bugie, la bugia in questo caso è accettata anche dalla popolazione.

Continua a leggere
  1229 Visite
1229 Visite

Il bacio. Rivelatore di piacere e di pericolo

Klimt The KissIl bacio è un atto che coinvolge il comportamento animale e umano. Il bacio è selettivo, favorisce la sopravvivenza e l'evoluzione della specie.

L'origine del bacio coincide con l'atto alimentare della madre nei confronti del nascituro.

La fotografia primordiale del bacio è fissata nel momento in cui la madre, masticando il cibo, trasformandolo in bolo alimentare (impasto) lo mette in bocca al neonato. E' un atto presente nei volatili, nelle scimmie, negli animali.

E' un comportamento che è osservabile anche nella società ipermoderna e globalizzata. La bocca per i bambini è il contatto con l'altro, con la madre, con gli oggetti. La bocca è la prima tappa nell'apprendere a discriminare ciò che piace da ciò che non piace e serve per selezionare gli oggetti e le persone. La bocca è il primo transito arcaico della conoscenza biopsicologica.

Continua a leggere
  2987 Visite
2987 Visite

Femminicidio

femminicidioOgni due giorni una donna è uccisa. E’ un calendario macchiato di sangue.

Nella società del benessere apparente il focolare domestico è il luogo più pericoloso per la donna. Una strada buia nel cuore della notte di una metropoli affollata o di una periferia è più sicura del focolare. Oggi l'omicidio domestico si colloca all'interno dell'omicidio violento di genere femminile.

Basta capovolgere la lente degli occhiali per accorgersi che lo stesso carattere della scrittura assume una nuova forma pur essendo la stessa. Leggere la storia della donna con la lente di genere è un modo per trovarsi di fronte ad un capovolgimento delle cose.

Con questo atto concettuale è possibile cogliere quanto è stato storicamente diverso il ruolo, la funzione della donna e dell'uomo; proprio a causa del genere le donne sono state sottoposte ad una storia antropologica sfavorevole.

Continua a leggere
  1357 Visite
1357 Visite

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Psicologo Faber

Lo psicologo non è solo quello che cura ma, in senso più ampio, è interessato al benessere e alla crescita tanto delle singole persone quanto delle comunità. Co...

Psicologi che fanno video: ste…

Proseguono i consigli di Stefano Paolillo agli psicologi che fanno video e che desiderano utilizzarli nella promozione della loro attività professionale Nel pr...

Le parole della Psicologia

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

News Letters