Pubblicità

I blog di Psiconline

Parliamo di Psicologia insieme ai nostri amici online...

ATTENZIONE: Per poter votare i post presenti o per lasciare un commento è necessario prima registrarsi oppure effettuare il login (puoi farlo cliccando sul lucchetto nella barra che segue). E' anche possibile accedere con il proprio account Facebook.

Omicidio, Potere, Famiglia

omicidio potere famigliaCi sono fatti, accadimenti eclatanti che sfuggono alla cronaca virtuale e reale della quotidianità perché sono considerati inevitabili, scontati, c'è illusione mentale di essere al centro e di cogliere con semplicità la dimensione della complessità del mondo.

L'informazione che si possiede è molto ristretta e riguarda prevalentemente un contenitore geografico, politico, culturale, di costume ben delimitato.

La persona però è convinta di possedere dati conoscitivi indispensabili per costruire una sua grammatica valutativa e un codice di comprensione in grado di organizzare giudizi ed emettere sentenze di merito.

Continua a leggere
  804 Visite
804 Visite

Rimozione, Negazione: il Giorno della Memoria

rimozione e negazioneIl giorno della memoria è un giorno in cui nella mente di ogni persona scivolano immagini, sequenze di films che richiamano il terrore, la catastrofe dell'essere umano. La giornata dell'Olocausto è la giornata della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, dei campi di concentramento nazisti: 1° novembre 2005 Assemblea generale delle Nazioni Unite.

La necessità di istituzionalizzare il ricordo di un giorno, per fissare il manifestarsi perverso, sadico, violento, negante, normalizzante, ambivalente, indefinibile  e distruttivo del comportamento umano, evidenzia come sia facile cancellare e consegnare all'oblio la memoria.

Continua a leggere
  1315 Visite
1315 Visite

Feticcio Agenda

agenda feticcioDal diario di un lunatico marziano atterrato sul pianeta terra il primo gennaio duemiladiciassette.

« Cara, non posso iniziare l'anno nuovo senza avere nella mia cartella la nuova agenda, mi sentirei perso, ho la necessità di sentire tra le mani qualcosa che mi permetta di ascoltare, accarezzare ciò che mi accadrà.

Devo andare subito a comprare la mia agenda, deve essere di color...non ho ancora deciso il colore; il rosso è troppo erotico, è bello, mi stimola, ma da troppo nell'occhio, forse è meglio il nero, si però è monotono, troppo professionale da in, mi mette una certa tristezza, però è serio e quando lo tocco mi eccito, non so perché, è così attraente.

Continua a leggere
  844 Visite
844 Visite

Santa Claus e Gesù di Nazareth: l'Archetipo

natale archetipoI riti, le ricorrenze in occidente sono scritte sul calendario gregoriano del 1582 e scandiscono le tappe dei 365/366 giorni, tra queste c'è la ricorrenza di Natale che evoca due personaggi importanti: uno è un vecchio grasso con la barba trainato da un carro guidato da renne o da un cavallo alato, l'altro è un neonato, un bambino nato in una grotta o in una capanna.

I due personaggi si contendono la scena. Al nord dell'Europa e nell'America del Nord il vecchio simpaticone compare sulla proscenio della ricorrenza dopo la riforma protestante del 1517: Lutero rifiuta la figura dei santi.

Il vecchio simpaticone rievoca i miti nordici e il dio Odino: ogni anno con il solstizio d'inverno Odino organizza  una caccia per gli dei e i bambini sono soliti a mettere nei loro stivali  carote, paglia e zucchero per sfamare il cavallo alato Sleipnir. Odino come ricompensa allora mette negli stivali dei bambini dolciumi e regali. La tradizione cristiana compara Odino al vescovo San Nicola che muore il 6 dicembre del 346 in Russia. Nella mitologia greca dispensatore di regali è stato il dio del mare Poseidone. E' nel 1823 che il vecchio simpaticone diventa Santa Claus e porta i regali il 25 dicembre. La data coincide con la festa cristiana della nascita di Gesù di Nazareth:la più antica raffigurazione della Vergine con Gesù di Nazareth è presente nelle Catacombe di Priscilla sulla Via Salaria a Roma, del II secolo.

Continua a leggere
  709 Visite
709 Visite

Il colore della moda come sintomo

colore modaNiente è dato al caso, nemmeno i colori dei tessuti sono il prodotto dell'estro di chi li porta. I colori della 'moda' contemporanea sono l'espressione dell'insieme di fattori che toccano vari aspetti della contemporaneità. Il colore della moda che prevale su altri è il processo di una serie di eventi che si incastrano, si combinano e costituiscono un percepito fenomenico che va a coprire una massa di corpi, spazi urbani e sociali.

Il colore dominante di questo momento è il nero.

Nero è il vessillo dell'Isis, nero è  lo chador, nero sono le giacche, i pantaloni, i vestiti degli occidentali. Basta fermarsi in una qualsiasi stazione ferroviaria di una città, di un aeroporto, guardare con occhio attento le news televisive per cogliere il prevalere del nero. 

Continua a leggere
  786 Visite
786 Visite

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 9 - il Codice Deontol…

Articolo 9 Nella sua attività di ricerca lo psicologo è tenuto ad informare adeguatamente i soggetti in essa coinvolti al fine di ottenerne il previo consenso ...

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Le parole della Psicologia

Intelligenze Multiple

“Scrivendo questo libro, mi proposi di minare la nozione comune di intelligenza come capacità o potenziale generale che ogni essere umano possiederebbe in misur...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di una pato...

News Letters