Pubblicità

IPER&POST

0
condivisioni

La decisione di Trump sul clima genera angoscia

trump e il clima mondialeDonald Trump disconosce l'accordo di Parigi sul clima siglato precedentemente da Obama come Presidente degli Stati Uniti d'America con l'Europa e la Cina. 

Trump con questa posizione ribadisce un concetto in cui al centro dell'universo c'è il potere della tecnica industriale e che la natura va dominata. L'uomo potente è colui che domina la natura. La natura e i prodotti della natura sono al servizio del soggetto dominante. E' un pensiero  simmetrico distruttivo  che iperinclude dentro di Sé tutto quello che è opportuno per controllare il mondo. E' un protomentale mascherato che cerca di occludere l'angoscia dell'impotenza manifestando l'altra parte della moneta di Cesare.

La persona si sente violentata e impotente, si sente condannata a subire un danno biologico e psicologico a causa di una decisione che favorirà  un ulteriore deterioramento della biosfera e dell'ambiente globale.

Con questa decisione il globo, la biosfera si trasformano in un oggetto persecutorio portatore  di onnipotenza distruttiva. La persona percepisce in questa dichiarazione la sua impotenza, percepisce di essere una particella infinitesimale che conta nulla, di essere dentro in questo mondo globale della biosfera senza possibilità di essere. E' un percepito della persona di Sé depressogeno che la rende ancora più alienata e alienante nei confronti del potere e dei macrosistemi.

La persona si pone la domanda come conciliare il suo desiderio di rendere il suo micromondo vitale fatto di poche cose affascinanti, piacevoli e sollecitanti se poi di fronte a Sé compare un mostro con il volto di Medusa con capelli di serpenti velenosi e con lo sguardo che trasforma i cieli e i mari in statue di pece?

La persona sa che il suo Io, la sua personalità, il suo carattere, insomma le sue caratteristiche psicogenetiche e somatiche sono imprescindibili dal contesto in cui è collocata.

Il contesto è il cosmo, la biosfera, la natura. Il deterioramento del contesto genera delle alterazioni biologiche, immunologiche, riproduttive, genera malattie organiche degenerative e manifestazioni stressogene. La persona sa che solo con la cura dell'oikos è possibile star meglio.

Lo sapevano gli antichi greci che pensavano di essere  parte di un insieme dell'oikos.

La persona è consapevole che il suo benessere personologico si sviluppa solo se l'oikos si armonizza con i propri desideri. Una condizione ambientale degradata favorisce comportamenti sociali riprovevoli, malsani, sollecita disinteresse, sciatteria, malattie sociali e virali.

Pubblicità

La cura dell'ambiente favorisce per definizione un maggior benessere e sviluppa il desiderio affermativo, il desiderio di star meglio.
Il degrado della biosfera riguarda ogni singola componente e genera delle reazioni possibili incontrollabili.

La persona si sente vulnerabile dall'affermazione di Trump, è preoccupata che si generi un processo irreversibile. Non ci sono zone protette.

Quella di Trump è una concezione iper&postindustriale che non corrisponde per nulla all'attuale rivoluzione digitale in atto e alle esigenze di qualità di vita attuali.

Il superamento dell'era dei carbonfossili permetterà di salvaguardare la biosfera.

Il filosofo, poco di moda, Hans Jonas, già negli anni settanta del secolo scorso, cercando di fondare un'etica della responsabilità ecologica disse: “ Agisci in modo tale che gli effetti della tua azione siano compatibili con la continuazione di una vita autenticamente umana”

 

Pubblicità

 

Mi dispiace di averlo perduto
Hai paura del lupo? La simbolica di una Fiera tra ...
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.psiconline.it/

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Richiesta di sessione di terap…

Daniele C., 24 anni     Ciao, sono un ragazzo di 24. Ho dei problemi a gestire rabbia e nervosismo e la cosa ha un effetto negativo su di me e ...

Rapporti nonni-nipoti [1619430…

soffice, 42 anni     Gentili dottori, vi chiedo un parere circa l’atteggiamento da tenere verso il padre di mio marito, nonno della nostra bam...

Ho fallito in tutto sono depre…

Alessandro, 62 anni.     Ho 62 anni e sono arrivato ad uno stadio di depressione da cui non vedo possibilità di uscita, sono disperato ormai. ...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di una pato...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

News Letters

0
condivisioni