Pubblicità

Le biografie dei grandi della psicologia

Tags: biografie,

La teoria dei bisogni psicogeni di Henry Murray

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Lo psicologo americano Henry Murray sviluppò una teoria della personalità organizzata in termini di motivazioni, pressioni e bisogni.

Henry murray teoria dei bisogni psicogeniHenry Murray descrisse i bisogni come una “potenzialità o prontezza a rispondere in un certo modo in determinate circostanze”.

Le teorie della personalità basate su bisogni e motivazioni suggeriscono che le nostre personalità sono un riflesso di comportamenti controllati a partire dai bisogni.

Daniel Stern: i quattro sensi del sé nello sviluppo psichico del bambino

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Daniel Stern è stato uno psichiatra e psicoanalista statunitense, il cui merito è stato quello di ampliare le teorie psicoanalitiche relativamente allo sviluppo psichico del bambino.

Daniel SternStern, a differenza dei suoi predecessori, ha usato l'osservazione diretta dei bambini come modalità principale del suo lavoro.

Questo uso dell'osservazione diretta rappresenta ciò che Stern definì il “bambino osservato”, opponendolo concettualmente al “bambino clinico”.

In precedenza la psicoanalisi si basava principalmente sulla clinica infantile per la costruzione della teoria. Il bambino clinico è quel bambino che “viene alla luce” ricostruendo le esperienze dei pazienti adulti in psicoanalisi.

Anna Freud (1895 - 1982)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Anna Freud ha fatto molto più che vivere nell'ombra di suo padre. Divenne una delle più importanti psicoanaliste del mondo ed è riconosciuta come la fondatrice della psicoanalisi infantile, nonostante il fatto che suo padre suggerisse spesso che i bambini non potevano essere psicoanalizzati.

gli autori della psicologia anna freudAnna Freud nacque a Vienna nel 1895, sesta e ultima figlia di Sigmund Freud e Martha Bernays.

Fin dalla prima infanzia, non andò d'accordo con sua madre ed espresse sempre gelosia nei confronti della sorella maggiore. Ammirava molto suo padre e già a 14 anni mostrava un reale interesse per la psicoanalisi.

Ignês Sodré

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Ignês Sodré, psicoanalista di formazione, oltre all'attività clinica e accademica, si occupa anche di letteratura nel tentativo di collegare la psicoanalisi ai personaggi di romanzi di grandi autori occidentali, al fine di arricchire entrambi i campi.

Ignês SodréIgnês Sodré è una psicoanalista di formazione e supervisore della British Psychoanalytic Society. È nata e cresciuta in Brasile, dove si è qualificata come psicologa clinica.

Otto Kernberg e il modello dimensionale della personalità

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Nel panorama psicoanalitico e psicodinamico, Otto Kernberg propose un modello di studio della personalità a partire da due dimensioni continue: l'organizzazione della personalità e la dimensione di introversione/estroversione.

otto kernberg e il modello dimensionale della personalitàNello studio dei modelli atti a diagnosticare i Disturbi di personalità spesso si fa riferimento all'attuale Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-5). Tuttavia, molto prima che questo venisse pubblicato, erano in uso altri modelli dimensionali.

La teoria del doppio legame. Gregory Bateson (1904-1980)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Gregory Bateson, antropologo, linguista e scienziato sociale, nel corso dei suoi studi applicò la teoria dei sistemi alle scienze sociali arrivando a sviluppare la famosa teoria del doppio legame.

gregory bateson e la teoria del doppio legameGregory Bateson nacque il 9 maggio del 1904 a Grantchester, in Inghilterra. Studiò alla Charterhouse School e prese una laurea in biologia al St.John's College.

Continuò i suoi studi a Cambridge e, nel 1929, ottenne la cattedra di linguistica presso l'Università di Sydney in Australia.

Esther Bick e la psicoanalisi infantile

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Il contributo più noto di Esther Bick alla psicoanalisi riguarda il suo interesse per gli stati mentali infantili precoci, le relazioni tra i bambini e le cure primarie che la portarono ad elaborare concetti clinici che arricchiscono la comprensione psicoanalitica delle ansia e delle difese infantili.

Esther BickEsther Bick (Esteza Lifsza Wander) nacque da una famiglia ebrea ortodossa in Polonia.

La sua inusuale intelligenza ed energia le hanno permesso di continuare la sua formazione a Vienna, dove ha studiato con Charlotte Buhler e completato un dottorato.

Hanna Segal. La creatività e la psicosi (1918-2011)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

hanna segalL'influenza di Hanna Segal nel panorama psicoanalitico è stata confermata quando, a sua insaputa, questa citazione dal suo articolo “A Psychoanalytical approach to aesthetics” è stata utilizzata come 'richiamo' per il World Trade Center Mural Project: “E' quando il mondo dentro di noi viene distrutto, quando è morto e senza amore, quando i nostri cari sono in frammenti, e noi stessi nella disperazione indifesa – è allora che dobbiamo ricreare il nostro mondo di nuovo, riassemblare i pezzi, infondere vita in frammenti morti, ricreando la vita”.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

Autotopoagnosia

L'autotopoagnosia è un disturbo di rappresentazione corporea, clinicamente raro, in cui è presente l'incapacità di indicare le parti del corpo. Nella maggior p...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

News Letters