Pubblicità

Le biografie dei grandi della psicologia

Tags: biografie,

Alfred Adler (1897 – 1967)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Alfred AdlerAlfred Adler (Rudolfsheim, 7 febbraio 1870 - Aberdeen, 28 maggio 1937) è stato un medico e psicoanalista austriaco, allievo di Freud fino al 1911, anno in cui si separò dal maestro, a causa di divergenze di pensiero, per fondare la Società di Psicologia Individuale. Tale orientamento costituisce uno dei tre filoni storici della psicologia dinamica, accanto alla Psicoanalisi freudiana e alla Psicologia Analitica di Jung.

Carl Rogers (1902 – 1987)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Carl RogersCarl Rogers (Oak Park, Illinois, 1902 – La Jolla, California, 1987), è stato uno psicologo statunitense, fondatore della “terapia centrata sul cliente”, un metodo che influenzò successivamente tutta la pratica psicologico – clinica contemporanea, in opposizione al metodo freudiano.

Rogers, pioniere della psicologia umanistica, è stato colui che ha dato inizio insieme a  Maslow quella che è stata definita come la “terza forza” della psicologia, successiva al comportamentismo di Pavlov (e quello di Skinner) e alla psicoanalisi freudiana.

Carl Rogers è nato e cresciuto nel sobborgo di Oak Park a Chicago, Illinois. Era il quarto dei sei figli di Walter Rogers e Julia Cushing. La sua era una famiglia protestante con una rigida osservanza religiosa, pertanto Rogers è stato educato in un ambiente rigoroso, nel quale ogni attività ludica era proibita e ci si dedicava completamente al duro lavoro. I suoi genitori erano entrambe laureati e di buona origine sociale: la madre era casalinga ed il padre un ingegnere civile.

Jean Piaget (Neuchâtel, 1896 - Ginevra, 1980)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

jean piagetBiologo, psicologo ed epistemologo svizzero, Piaget viene ricordato per aver elaborato la Teoria dello Sviluppo Cognitivo del Bambino.

Nato in Svizzera il 09-08-1896, sin dall’adolescenza mostrò un particolare interesse per la scienza, tanto da iscriversi alla facoltà di scienze naturali, presso l’Università di Neuchâtel (sua città natia).

Successivamente alla laurea (conseguita nel 1918), si recò a Zurigo per dedicarsi agli studi di psicologia, perfezionandosi a Ginevra e a Parigi. Qui ebbe modo di partecipare alle ricerche di Binet sul quoziente intellettivo. La collaborazione con quest’ultimo, tuttavia, non durò a lungo.

Wilfred Ruprecht Bion (1897 – 1979)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

BionWilfred Ruprecht Bion è stato uno psicoanalista inglese, nato a Mathura, in India, nel 1897 e morto ad Oxford nel 1979. Figlio di due funzionari inglesi, all’età di 8 anni fu mandato in Inghilterra ad intraprendere gli studi. Inoltre, ancora giovanissimo partecipò come volontario alla Seconda Guerra Mondiale.

Si laureò in Storia Moderna nel 1921 ed iniziò ad insegnare Storia e Francese.

Albert Bandura (Mandure, Alberta del Nord, 1925)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

BanduraAlbert Bandura è uno psicologo canadese, nato nel 1925 a l’Alberta. Il suo contributo in campo psicologico ha spaziato molto, dalla psicologia evolutiva a quella sperimentale, dalla psicologia della personalità a quella sociale.

Ha trascorso i suoi primi anni di vita in Canada, studiando e laureandosi presso l’Università della Columbia Britannica a Vancouver.

Dopo la laurea, si è specializzato in Psicologia Clinica presso l’Università dello Iowa, che, in quel periodo, era molto nota per le ricerche e i progressi nel campo dell’apprendimento.

Abrahm Harold Maslow (1908 – 1970)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

MaslowAbraham Harold Maslow è stato uno psicologo statunitense; nacque il 1 ° aprile 1908, a New York City: era il primogenito di una coppia di ebrei immigrati negli Stati Uniti dalla Russia. Trascorse un’infanzia difficile a Brooklyn, dal momento che suo padre era un uomo rude, oltre che un grande bevitore e sua madre una persona psicologicamente instabile, tanto che Maslow la definì “schizofrenica”.

Lo stesso Maslow riportò un evento: da bambino portò a casa due gattini abbandonati che furono, successivamente, uccisi crudelmente dalla madre. Tuttavia, Maslow ha potuto contare sull’appoggio dello zio, fratello della madre, che si prese cura di lui e gli insegnò che le persone non erano tutte come i suoi genitori.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

signor (1507116572808)

fabio, 49       Buongiorno, a mio papà a 74 anni (ora ne ha 80) hanno riscontrato il morbo di alzheimer. ...

una vecchia storia d'amore.. (…

CRISTINA, 21       Salve, mi chimo cristina e ho 21 anni.Lo scorso marzo ho chiuso una relazione durata 1 anno e mezzo. ...

ne volevo solo parlare (150695…

Paulina, 16       Ciao, ho 16 anni e volevo parlare con qualcuno dei miei 'problemi' più che altro è un consiglio sul come comportarmi. ...

Area Professionale

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

L'abuso sessuale e la violenza…

Uno studio sull'abuso sessuale, condotto su 20 donne e realizzato dalla Dottoressa Loretta Sapora, utilizzando il Test semi-proiettivo I.Co.S. Il Confine del S...

La vita pratica dello psicolog…

In queste ultime settimane è emerso nel mondo della psicologia il problema POS (point of sale). Cioè se è obbligatorio o meno possederlo ed utilizzarlo. Abbiamo...

Le parole della Psicologia

Il Cyber-Sex

La Cyber-Sex Addiction: pornografia, sesso in rete e dipendenza. Il termine Cyber-Sex, dall’inglese “sesso (Sex) cibernetico (Cybernetic), si riferisce all’att...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

News Letters