Pubblicità

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 2572 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (4 Voti)

alessitimia

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso viene utilizzato per indicare una incapacità nell’identificazione e nell’espressione dei sentimenti, propri ed altrui.

Le caratteristiche principali sono:

  • difficoltà nel distinguere i sentimenti dalle sensazioni somatiche legate all’attività emotiva;
  • un vocabolario emotivo limitato, che comporta una difficoltà nel comunicare verbalmente le proprie emozioni agli altri;
  • processi immaginativi limitati che si evidenziano con una carenza di fantasie, giochi e sogni;
  • uno stile cognitivo che si orienta verso l’esterno, ossia verso il mondo fisico e l’azione, piuttosto che verso interno;
  • predisposizione verso gli stati affettivi negativi e una scarsa capacità nel provare emozioni positive.

Pubblicità

L’alessitimia riguarda un tratto stabile di personalità e gli individui che ne sono affetti  sono particolarmente soggetti a sviluppare disturbi e malattie somatiche. Tendenzialmente la persona che somatizza tende a non riconoscere  e a non esprimere verbalmente le emozioni, quindi gli alessitimici hanno la difficoltà di concentrare le emozioni a livello viscerale,  confondendosi con esse, ed esprimendone un disagio emotivo attraverso un “linguaggio somatico”. 

Le caratteristiche alessitimiche possono essere rilevate nei pazienti affetti da sintomi somatici funzionali, soprattutto in chi soffre di ipocondria e disturbo da dolore somatoforme.  In alcune ricerche è stato riscontrato che il “pensiero-tratto  alessitimico” è frequente anche in persone affette da disturbo da abuso di sostanze, disturbo post-traumatico da stress, anoressia nervosa e perversioni sessuali.

 

Riferimenti Bibliografici

  • Fulcheri Mario (2005). "Le attuale frontiere della psicologia clinica". Torino. Centro scientifico editore;
  • Todarello O., Porcelli P., (2006). “Trattamenti in medicina psicosomatica”. Franco Angeli.

 

(Dott.ssa Susanna Mariagrazia, Dott.ssa Ammirabile Maria Lucia)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e problemi sociali (1572…

Nadarmozc, 32     Gentili dottori,è da qualche tempo che avverto uno strano fenomeno, di duplice natura.Quando sono fuori casa (Assolutamente la ...

Problema cellulare (1572545674…

Marta 16, 19     Buonasera, chiedo un consiglio per la situazione che sto vivendo con il ragazzo con cui mi sento da vari mesi. Ci siamo scontrat...

senza via di uscita 2 (1572361…

straniero66, 53 Vi ho già scritto in precedenza e ho avuto la vostra risposta “SENZA VIA DI USCITA (1571319488503)”. Continuo a stare male, attualmente io ...

Area Professionale

Articolo 42 - il Codice Deonto…

Si conclude su Psiconline.it, con il commento all'art.42 (vigenza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana ha s...

Articolo 41 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.41 (Osservatorio Permanente) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 40 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.40 (pubblicità professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo ...

Le parole della Psicologia

Disturbi di Personalità

Con il termine Personalità si intende l'insieme dei comportamenti di un individuo, il suo modo di percepire se stesso, gli altri e la realtà, il modo di reagire...

Manierismo

Questo termine sta ad indicare un uso dei mezzi espressivi eccessivo e sovraccarico, cioè una mimica, un comportamento ed un linguaggio privi di naturalezza o s...

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

News Letters

0
condivisioni