Pubblicità

Bad trip

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 6024 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

bad tripCon l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto.

In italiano è spesso usata l'espressione in acido.

Caratterizzato in genere dalla paura della morte o di malattie, e da altre esperienze definite anormali come ad esempio: distorsione dell’immagine corporea, sensazione di soffocamento o paralisi.

Gli effetti delle sostanze psichedeliche sono molteplici e a volte, essendo dipendenti da set e setting, imprevisti. Le reazioni di soggetti inesperti durante il trip possono essere pericolose sia per la propria incolumità sia per quella degli altri. Dopo il piacevole effetto iniziale, possono presentarsi sintomi fastidiosi e molto pericolosi, a causa della forte alterazione della coscienza. Una persona sotto gli effetti degli Allucinogeni – per esempio – potrebbe credere di poter volare e lanciarsi da un punto molto alto.
Gli effetti della sostanza o sostanze sull'individuo dipendono anche dalle condizioni fisiche e psichiche del soggetto (set), dal luogo e contesto in cui la si assume (setting), dalla quantità e qualità della stessa e dalla eventuale tolleranza del soggetto a quella data sostanza.

La reazione è estremamente spiacevole, anche se in genere di breve durata e di varia intensità. Può inoltre condurre ad incidenti o a tentativi di suicidio.

L'assunzione di Allucinogeni può provocare:

  • euforia e benessere iniziali;
  • alterazione delle percezioni e della coscienza;
  • perdita della consapevolezza e della memoria;
  • deficit della capacità di intendere e ragionare;
  • perdita del senso della realtà e depersonalizzazione;
  • paranoie e allucinazioni negative, dette "brutti viaggi";
  • paura di impazzire e attacchi d'ansia.

Accanto a questi, durante l'Intossicazione si presentano due o più dei seguenti sintomi:

  • irrequietezza;
  • tremori o sudorazione;
  • palpitazioni e/o tachicardia;
  • dilatazione delle pupille e/o disturbi della vista;
  • mancanza di coordinazione dei movimenti.

L'Abuso di allucinogeni può provocare intossicazione e causare altri disturbi: grave alterazione delle percezioni (Disturbo Percettivo Persistente con flashback), problemi di memoria, perdita della capacità di ragionare e parlare (Delirium), manie di persecuzione, allucinazioni e deliri (Disturbi Psicotici), Disturbi d'Ansia o dell'Umore (es. Depressione).

 

Per Approfondimenti:

  • wikipedia.org
  • psicocitta.it
  • Lessico dei termini psichiatrici e di salute mentale Ed. Centro scientifico


(A cura della dottoressa Alessandra Antonacci)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: Bad trip

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

Articolo 26 - il Codice Deonto…

Con il commento all'articolo 26 (utenza e conflitti personali) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Le parole della Psicologia

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Ipnosi

Particolare stato psichico, attraverso il quale è possibile accedere alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo, concedendo al singolo l'apertura della...

News Letters

0
condivisioni