Pubblicità

Sentimento

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 3528 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (3 Voti)

sentimentoIl sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli aspetti del mondo esterno.

Esso deriva dall’analisi dei livelli più profondi della propria personalità ed imprime un particolare colorito ai vari processi psichici che, a seconda dei casi, accompagna, precede o segue. Generalmente, per la psicologia il sentimento è posto in una posizione subalterna rispetto al pensiero ed alla ragione o, al massimo, ha lo stesso valore funzionale.

Quindi, allo stesso modo delle emozioni, i sentimenti si manifestano come degli stati di attivazione psicologica e fisiologica, in risposta ad un cambiamento nel proprio ambiente fisico, sociale o mentale, ovvero in seguito all'esperienza soggettiva delle emozioni.

Secondo Wundt, il sentimento è un'esperienza immediata ed elementare, che si costituisce in base a tre dimensioni: 1) piacere-dispiacere; 2) eccitazione-inerzia; 3) tensione-rilassamento.

Schneider, riprendendo la formulazione precedentemente esposta da Jaspers, distingue i cosiddetti sentimenti dell’Io in:

  • Sentimenti di stato, che corrispondono a quelli vitali;
  • Sentimenti di valore, che possono essere, a loro volta, di: autovalutazione positiva (fierezza, arroganza, ecc.) o negativa (vergogna, subordinazione, ecc.); oppure di valutazione degli altri, e, quindi, essere affermativi (fiducia, gratitudine) o negativi (disprezzo, rancore).

Pubblicità

In psicologia analitica, Jung annovera il sentimento tra le quattro funzioni psichiche fondamentali, tra le quali pensiero e sentimento vengono definiti come razionali, mentre sensazione ed intuizione sarebbero irrazionali. Esso, inoltre, viene distinto dall’affetto, per il fatto che non provoca innervazioni somatiche avvertibili, come avviene in un comune processo di pensiero.

Nell’ambito della psicologia individuale, Adler parla di sentimento, facendo riferimento al complesso delle risonanze emotive, generate da un’immagine, con vari gradi di obiettività e distorsione:

  • Della propria personalità;
  • Della malattia, con riferimento al modo di viverla;
  • Dell’inferiorità, dove si esprime una condizione di inadeguatezza e di disagio, derivante da confronti interpersonali negativi;
  • Dell’insicurezza, in cui l’individuo avverte una situazione esterna di pericolo, che non è in grado di padroneggiare;
  • Del sentimento sociale, che è un’istanza innata nell’uomo, la quale determina un bisogno di cooperazione emotiva con i suoi simili.

Dal punto di vista psicogenetico, autori come J. Piaget ne ricostruiscono un processo evolutivo, consistente in:
a. Sentimenti elementari, che vanno ad oggettualizzarsi;
b. Formazione della coscienza morale, che dipende dal giudizio degli adulti e dalle influenze ambientali;
c. Formazione della volontà e dell’autonomia morale, espressione di un maturo sviluppo dell’affettività.

Damasio afferma, infine, che il sentimento di un’emozione è l’idea del corpo nel momento in cui esso è perturbato da quella stessa emozione, quindi è il risultato delle metarappresentazioni di quei processi mentali, scaturiti dalla percezione sia dell’emozione, che del relativo stato corporeo attivato da essa.

 

 

Bibliografia:

  • Damasio A., Alla ricerca di Spinoza. Emozioni, sentimenti e cervello, Adelphi Edizioni.
  • Diizionario Zanichelli.
  • Enciclopedia Treccani
  • Maldonato M., Dizionario di Scienze Psicologiche, Edizioni Simone.

 

(Dottoressa Alice Fusella)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

Tags: sentimento parole della psicologia

0
condivisioni

Guarda anche...

Ricerche e Contributi

I test psicologici

Una rassegna dei principali Test psicologici disponibili in Italia. Ovviamente non ci sono tutti i reattivi ma abbiamo cercato di selezionare i principali o quelli maggiormente utilizzati. Tecniche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters

0
condivisioni