Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

1600 - Adolescenza (6657)

on . Postato in Adolescenza | Letto 174 volte

Claudia (30.3.2000)

Gentile dottore che legge questa email, mi chiamo Claudia e sono un giovane laureanda in psicologia. Non scrivo per i miei problemi personali, ma per una consulenza che mi è stata chiesta, sulla quale però mi sento un po' insicura.
La figlia di mia cugina ha dei preoblemi e lei ha chiesto aiuto a me.
Io l'ho ovviamente rimandata alla psicologa del consultorio, persona molto in gamba, ma vorrei riuscire a consigliarle qualcosa di più specifico.
La ragazzina ha 14 anni, una brava bambina, ubbidiente, brava a scuola, impegnata in parrocchia, ecc... ecc...
Da un po' di tempo ogni tanto ha uno sguardo stralunato e assume un'altra personalità ( così dice sua madre): dice che odia i genitori, che li vuole uccidere, che vorrebbe bestemmiare. Non vi espongo il mio parere e le mie preoccupazioni e non- preoccupazioni, vorrei sentire il vostro e vorrei sapere a chi è meglio rivolgersi.
Vi informo che il mio orientamente NON è cognitivo-comportamentista e che non sono un'amante dei tests e questionari.
Vi ringrazio in anticipo per i consigli e vi chiedo di rispondere al più presto nonostante la mole di lettere che ricevete, vista la giovane età della ragazzina.
Saluti.
Claudia

Cara Claudia intanto a 14 anni non si è più <<bambini>> e nemmeno <<ragazzini>>, ma ragazzi a tutti gli effetti. Forse questa ragazza di cui ci parli non ha più tanta voglia di fare la <<brava bambina>> che si comporta bene a scuola e va all'oratorio: forse non è un caso il fatto che dica di voler bestemmiare!! Forse ha voglia di sapere chi è, di trovare la sua strada nel mondo e nella vita, forse si sente tanto compressa. Forse ciò che fa ora non le piace per nulla: qualcuno le ha mai chiesto cosa c'è che le interessa, cosa vorrebbe poter fare?
Probabilmente il consiglio di rivolgersi ad uno psicologo è il migliore che le potessi dare: sempre che ci sia una motivazione alla base e che non venga vissuto come un'ulteriore imposizione.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Ansia e derealizzazione (1511…

LukasV, 25     Salve, sto passando un periodo difficile in cui c'è di mezzo una sentenza (tra pochi giorni) per il futuro dell'affidamento di mio...

matrimonio, figli, amante (151…

tosca, 35     Sono una donna sposata da solo un anno, ma la relazione dura da circa 10 anni. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di un...

News Letters