Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Adolescenza (152938)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 249 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Clara 46

Salve,
ho un figlio di 15 anni di nome Alessandro che fa fatica ad avere amicizie...è molto legato ad una sua cugina e a scuola non va molto bene. Vorrei sapere come aiutarlo, che consigli posso dargli per migliorare la sua autostima. Io e mio marito cerchiamo di capirlo, ma anche di spronarlo ad avere degli interessi che possano aprilo. In casa andiamo d'accordo e mi piace la sua compagnia, però io e mio marito abbiamo i nostri interessi e mi dispiace lasciarlo solo a casa perchè lui non vuole patecipare e lo capisco perchè sono cose che piacciano a noi. Come possiamo fare? da un parte mi fa piacere che esca poco dato quello che si sente in giro; dall'altra mi spiace perchè mi fa male il suo isolamento.
Clara



Gentile Clara,
Alessandro è entrato nell'adolescenza e certo non sarà facile coinvolgerlo in attività interessanti per voi genitori, poichè, per natura, in questa fase i ragazzi tendono ad allontanarsi dal nucleo familiare.
Allo stesso tempo Alessandro dovrebbe però unirsi ed intensificare i rapporti con i coetanei. Non è raro tuttavia un atteggiamento di chiusura come il suo. Sarebbe utile capire se il suo comportamento sia dovuto a un carattere da sempre introverso, timido o insicuro, o se il suo isolamento sia man mano crescente. Mi dice che Alessandro non va molto bene a scuola e credo, a questo punto, che non abbia creato amicizia con i compagni. Dovrebbe comprendere e approfondire le sue motivazioni. Alessandro ama ciò che fa? Perchè non ottiene buoni risultati? Per aumentare la sua autostima sarebbe utile che scegliesse delle attività di suo interesse, nelle quali si sentirebbe gratificato e più competente.
Per renderlo sicuro di se stesso cercate di rinforzare con complimenti e sostegno i suoi successi o atteggiamenti positivi, evitate di rinfacciargli aspetti del suo carattere (es. la introversione) in maniera negativa.
Un ultimo consiglio riferito alle sue ultime righe: è vero, la cronaca ci narra di episodi negativi e violenti, ma non possiamo proteggere un ragazzo dalla realtà della vita quotidiana. Per diventare adulti maturi e consapevoli bisogna imparare ad affrontare il mondo in prima persona.

(Risponde la Dott.ssa Dongiovanni Filomena)

Pubblicato in data 12/01/2012
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Infanzia/Adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti co...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

News Letters

0
condivisioni