Pubblicità

Adolescenza (2007-01-17)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 235 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marta 40

Sei anni fa ho adottato una bambina, ora ha 14 anni. Da alcuni mesi è diventata violenta e aggressiva anche verbalmente, soprattutto nei miei confronti. Non accetta nessuna regola, non vuole rimproveri, esce ed entra in casa quando vuole. Alcune volte mi minaccia dicendomi che mi vuole uccidere e devo dire che mi fa paura. Da alcuni mesi su consiglio di un neuropsichiatra assume tegretol e risperdal a bassi dosaggi ed è seguita da una psicologa ma con scarsi risultati. Abbiamo deciso di iscriverla ad una scuola di danza che la impegna tutti i pomeriggi visto che le piace e che almeno lì non frequenta cattive compagnie. A scuola gli insegnanti sono stati avvertiti, ma dicono che è una bambina intelligente. Grazie.

Gentile Signora Marta, sembra che lei stia accettando questa situazione, visto che non mi chiede cosa poter fare per cambiarla. Forse è proprio questo che la genera: sua figlia sente che NON HA LIMITI, e questo per un adolescente può essere molto pericoloso. Io penso che lei non voglia porle dei limiti perchè si sente in colpa per non essere la sua "vera" madre. Ma l'ha adottata, quindi, diventi la madre adottiva quale lei è. Cordiali saluti.

 

 

(risponde il dott. Luca Saita)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

Castrazione (complesso di)

Insieme di emozioni, sentimenti e immagini inconsce fissate nell’adulto che non ha superato l’angoscia di castrazione. La riattivazione di questa paura repres...

Gambling

Il gambling, o gioco d’azzardo patologico (GAP), è un disturbo del comportamento caratterizzato dalla continua perdita del controllo in situazioni di gioco. Ess...

News Letters

0
condivisioni