Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

adolescenza (24.12.2001)

on . Postato in Adolescenza | Letto 117 volte

Carlo, (24.12.2001)

Salve, scrivo per conoscere la Vostra opinione in merito ad avvenimenti relativi all'adolescenza. Da diverso tempo frequento una famiglia i cui i componenti sono Madre 41enne (separata) figlio 15enne (che chiameremo Roberto) e la nonna 63enne, i quali stanno passando un periodo di incertezza/sofferenza, causa il Roberto, che, con atteggiamenti/comportamenti e vere e proprie azioni sembrerebbe essere omosessuale. Passo a narrarVi alcuni episodi accaduti recentemente: (-) Per Natale il ragazzo ha ricevuto un Pc in regalo, e il sott.tto non volendo, durante un collegamento su internet, ha notato alcuni collegamenti avvenuti il giorno precedente (da parte del Roberto) su alcuni siti "Gay" e altri comunque inerenti a tale natura, circa 5 siti su 10/15 visitati . (-) Nello stesso stabile dove vive detta famiglia, abita un ragazzo più o meno coetaneo con il quale fino a poco tempo fà il ragazzo usciva sistematicamente tutti i giorni e con il quale attualmente sembra non avere più rapporti. Durante detta frequentazione il Roberto è stato visto dalla madre (di nascosto, dalla serratura di una camera), in atteggiamenti poco consoni al sesso a cui appartiene, si stava baciando ripetutamente sulle labbra con il Luca di cui sopra. Attualmente il Luca esce con un'altro amichetto di nome Umberto, e il Roberto sembra essere geloso a dismisura di questa new entry delle amicizie del Luca, dipingendo alcuni sassi, fogli e lettere con scritte del tipo "Umberto ti odio". La madre ha reperito alcune lettere, indirizzate al Luca, ma mai consegnate (tenute nascoste dal Roberto) sulle quali si notavano frasi del tipo "se lo prendo prima lo ammazzo di botte e poi mi ammazzo" oppure "da quando ti sei messo con Umberto non ti fai più vedere/sentire" e sulle quali si fa riferimento ad alcune date da ricordare, come se fossero stati dei bei momenti passati "insieme". (a) A tutto questo, che la famiglia considera non poco, si aggiunge il fatto che il ragazzo non sembra avere particolari attenzioni verso il sesso avverso, con esempi legati al fatto che all'abitazione non arrivano telefonate di ragazze, contatti particolari con amiche o altro che possa in qualsivoglia maniera far intendere che il Roberto sia come "NATURA VUOLE". Spero possiate consigliarmi o indirizzarmi in un comportamento tale da poter intraprendere in concomitanza con la famiglia interessata, un comportamento che ci permetta di evidenziare la sessualità del ragazzo o a capire quantomeno in fretta la situazione di anormalità che ci circonda. Ringrazio anticipatamente per l'attenzione rivoltami e porgo distinti saluti nonché gli Auguri di un felice Natale e uno strepitoso 2002. Carlo

Il mio suggerimento è quello di allentare la presa "poliziesca" sui comportamenti del ragazzo e tentare invece di creare un clima sereno e rassicurante che lo invogli a confidarsi, quando e se lo vorrà.La madre potrebbe rivolgersi all'AGEDO ( Associazione di genitori di omosessuali), presente in tutte le grandi città, per avere sostegno e consiglio non nel tentativo impossibile di cambiare la natura di Roberto, quando per accettarlo per quello che è.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Insonnia

L'insonnia è un disturbo caratterizzato dall'incapacità di prendere sonno, nonostante ce ne sia il reale bisogno fisiologico. ...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

News Letters