Pubblicità

Amore (078387)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 220 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessandra, 16 anni

Cara psicologa/o ho un problema che forse alla vostra eta' sara' banale ma per me nn lo è!!i miei genitori sono separati da 5 anni e purtroppo nn l ho superato molto bene pensa che ho anche tentato il suicidio ma nn so chi mi ha aiutato a nn commettere questo errore(nn l'ho mai rivelato a nessuno)poi qualche anno dopo sono stata con un ragazzo per due anni e mezzo di cui ero e forse sono ancora pazzamente innamorata purtroppo gia dopo qualche mese bacio un altra ragazza e io lo perdonaipoi trascorremmo l estate insieme e dopo quando ando' con i suoi amici pure li' mi tradi ci lasciammo e poi a settembre tornammo poi passato un anno con continui litigi dopo lestate lui sta per una settimana con un altra ragazza l' ho saputo causalmente; cado in una crisi a scuola va malissino le amicizie altrettanto...provo a stare con altri ragazzi ma nessuno mi riesce a dare emozioni che mi trasmetteva lui! E' stato l unico che mi è stato vicino quando soffrivo per i miei genitori mi disse che mi avrebbe sposato che voleva dei figli da me e che nnoi nn avremmo mai commesso lo stesso errore dei miei genitori!e allora dopo 5 mesi ritorniamo insieme ma da li va sempre peggio!!!!!gia da mesi fumava e beveva e io gli avevo pregato di smettere ma lui nientesempre peggio mi nascondeva le cose e lo sapete come le scoprivo?sognandole!!poi bacia a timbro un altra ragazza fino a qundo il giugno del 2004 incomincia a stare sempre attaccato alla ragazza del suo migliore amico senza pensarmi io gli chiedo se gli piacesse e lui mi ha sempre dettoche era brutta io nn ci credevo e lo lasciai estate bellissima e rilassante finche a settembre ci riavviciniamoper una settimana andava tutto bene fino a quando nn scopro che lui e la mia amica si erano frequentatida quel giorno l ho lasciato per sempre ormai nn mi fido piu ma mi manca tanto ora sto da 1 mese con un ragazzo fantastico quando sto con lui al mio ex nn lo penso preoprio ma sono tre giorni che lo sto pensando troppo mi manca veramente tanto pero nn voglio perdere il ragazzo con cui sto ora!!l unica cosa è che nn ho ancora fatto lamore sono vergine!!vi prego aiutatemi nn ce la faccio piu a soffrire per il mio ex lui era tutto per me il mio migliore amico la mia famiglia il mio ragazzo un fratelloed è brutto e doloroso perdere tutto cosi'!!!so che l unica medicina è il tempo ma nn ce la faccio il tempo mi sta solo distruggendo dentro! so che ci sono problemi piu grandi ma vi prego mi bastano pure due righe... ciao ciao grazie per avermi ascoltato!

Ho ascoltato e letto tutta la tua lettera. Penso che occorra partire dalla separazione dei tuoi genitori: è sempre un evento drammatico ma che si può superare tentando di capire le ragioni di fondo che hanno portato a tale decisione.
Dovresti cercare di parlare di più con i tuoi genitori e capire insieme a loro i motivi per cui non possono stare più insieme. Non giudicarli e non metterti dalla parte di uno dei due, entrambi hanno delle motivazioni valide.
Questo dialogo ti porterà un pò di serenità e di fiducia, almeno credo.
La maggiore serenità avrà una ricaduta anche nelle tue storie affettive che potrai vivere in maniera meno esasperata e più consona alla tua età.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia/adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

News Letters

0
condivisioni