Pubblicità

Crisi adolescenziale (144532)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 268 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Eleonora 16

Salve, io non so più chi sono, e spesso vorrei farla finita. All'elementari e all'asilo, ero una ragazza esuberante, allegra, la "leader" della classe, i ragazzi mi andavano dietro, ero la cocca delle maestre, avevo un carattere molto forte, ero felice, ero me stessa. Poi, in prima media è cambiato qualcosa, a causa di continui tradimenti da parte di alcuni miei amici (soprattutto, migliori amiche). Quindi, da quella famosa prima media, io sono diventata un'altra persona: sono chiusa, scontrosa, antipatica,nervosa, triste, e il peggio è che mi comporto in modo diverso con ogni persona. Sto impazzendo, ho mille personalità, ho un ottimo rapporto con la mia famiglia, forse, sono più me stessa con loro ma mai come prima. Il mio piano è questo: prendermi un grande periodo di riflessione durante l'estate, non vedere nessuno, capire chi sono, per poi a settembre ritornare a scuola cambiata. Di questo problema non  ne voglio parlare con le mie due migliori amiche perchè mi creerebbero solo guai, sono gelose di me, e mi rovinerebbero tutto. Non ne parlo con i miei perchè potrebbero intralciare il mio piano, che per funzionare deve essere capito solo da me, deve essere una sorpresa, anche se per i miei non sarà poi una così grande sopresa perchè con loro sono abbastanza me stessa. Credo che le cause di questo mio attuale problema siano due: i tradimenti subiti e il mio naso, che è cambiato, è più lungo. I miei dicono che è solo una mia fissazione, che sono una bella ragazza e non lo pensano solo i miei ma anche questo supererò, devo superarlo perchè altrimenti quel poco che è rimasto della mia anima scomparirà, e per me sarebbe la morte, la fine di tutto. Vorrei che voi mi dicieste cosa ne pensate di tutto ciò, se per voi riuscirò a ridiventare me stessa. Grazie in anticipo.

 

Carissima Eleonora, che cose importanti che ti stanno accadendo! Stai crescendo, stai conoscendo le mille sfaccettature che abitano la nostra anima, i mille modi di stare con noi e di stare insieme agli altri. Certo questa esperienza non è semplice, non è sempre bella, spesso è dolorosa o inghiottita da una grande confusione. Certo, l'Eleonora che conoscevi sta cambiando, o meglio sta riducendosi di spazio per lasciare posto anche ad altri tuoi modi di essere, di pensare, di sentire. Ma quella Eleonora è ancora lì, devi solo guardare meglio. Non vorrei rovinare il tuo piano, ma credo che insieme all'importanza di avere momenti di solitudine, di riflessione, di silenzio per stare a contatto solo con sé e cercare di mettere ordine alla confusione, insieme a questi momenti, dicevo, sono altrettanto importanti i momenti che passiamo con gli altri, altrettanto importanti stimoli di cambiamento e di riflessione (vedi quante riflessioni stai facendo a partire dal tuo rapporto con i tuoi amici?). E perciò, perché rinunciare a quegli specchi di noi stessi che sono gli altri, i tuoi genitori, le tue amiche e amici.

(Risponde la Dott.ssa Lucia Banchelli)

Pubblicato in data 16/06/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Infanzia/Adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Disturbo Istrionico di Persona…

Disturbo di personalità caratterizzato da intensa emotività e costanti tentativi di ottenere attenzione, approvazione e sostegno altrui, attraverso comportament...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

News Letters

0
condivisioni