Pubblicità

Gestione della rabbia (146298)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 280 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giulia 18

Salve, mi chiamo Giulia e ho 18 anni. Sono fidanzata da 2 anni con un ragazzo di 2 anni più grande di me. Da un pò di mesi, sto rendendo il rapporto impossibile a causa del mio comportamento: lo insulto, alzo molto spesso la voce e una volta gli ho messo le mani addosso. Non mi sono mai comportata in questo modo con nessuno, lui non è per niente violento con me, mi porta rispetto. Il problema sono io ma non riesco a capire come mai questi continui e troppo frequenti attacchi di ira. Può aiutarmi a risolvere il mio problema? La prego.

Cara Giulia, credo che come prima cosa, sia importante comprendere cosa rappresenti per te questo ragazzo ma soprattutto è importante comprendere la modalità di relazione che instauri con le persone di sesso maschile. E' importante farsi sostenere in questo cammino da persone esperte. In bocca al lupo

(Risponde la Dott.ssa Francesca Iacobelli)

Pubblicato in data 12/08/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Mania

L. Binswanger (Melanconia e mania, 1960) ha messo in evidenza come nella mania vi sia una destrutturazione della dimensione temporale della vita psichica che no...

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

News Letters

0
condivisioni