Pubblicità

I miei problemi con il mondo (069056624)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 295 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Barbara 14 anni, 26.05.2004

Sono una ragazza che fa la terza media a scuola vado abbastanza bene ma ho paura di essere "diversa"...
Io al contrario delle mie coetanee ho una famiglia per niente unita; ho un fratellastro che odio, ho un fratello con cui non vado d'accordo, i miei genitori litigano in continuazione, mia madre sta male e molte volte si dimentica che esisto!!!...
Io al contrario di quello che pensanp le persone che mi conoscono sono una "mezza teppista" e fino all'altro anno (2003) stavo sempre in bisca e da li ho iniziato a fumare sigarette e canne ho iniziato a bere alcolici... ma non mi piaccio affatto anche se molti dicono che sono magra io non lo sono affatto...sono sproporzionata...
Pratico lo scoutismo e mi piace molto ma per il fatto che fumo più di una volta mi hanno cacciato via e... non so bene come dirlo ma sarei capace di suicidarmi o di scappare da qst vita di m***a!!!
Fra i ragazzi sono corteggiata ma solo da quelli di 19-20 anni perchè dimostro 16-17 anni...
Poco tempo fa mi è capitato un ragazzo che voleva fare sesso con me ma io sono scappata anche se alla fine un pò lo desideravo!!
Quando ero piccola una persona a me molto cara mi ha...molestata...cioè toccata masturbata ma non l'ho detto a nessuno perchè mi vergognavo e mi vergono ancora adesso...
Mio padre ha picchiato più di una volta sia mia madre e sia mio fratello anche davanti a me...ed ora ho un pò paura dei maschi...per favore mi risponda e un cordiale saluto!!!

Credo che le esperienze che hai vissuto ti hanno messo alla prova duramente e ti hanno lasciato anche una certa fragilità.
E' bene però non lasciarsi andare, tutto si può recuperare, mettici un pò di speranza che qualcosa possa cambiare.
Non sei "diversa", hai solo vissuto esperienze che ti hanno segnata nella tua sensibilità, e forse adesso reagisci con aggressività a quello che hai subìto.
Devi recuperare un tuo equilibrio e sicurezza per l'età che hai.
L'episodio di violenza sessuale subito da piccola, purtroppo, ti comporta paura e vergogna, anche se non è stata assolutamente una tua responsabilità e non c'è da colpevolizzarsi per un atto così criminoso, perpetrato da "una persona cara".
La paura che provi nei confronti dei maschi rappresenta un disagio e una sofferenza, anche se una piccola parte ti aiuta a non fare scelte sbagliate (puoi aspettare ancora, prima di avere rapporti intimi, non c'è nessuna fretta, devi rispettarti e farti rispettare e attendere un ragazzo che ti voglia veramente bene).
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Le parole della Psicologia

Noia

La noia è uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un...

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

News Letters

0
condivisioni