Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Mi sento inutile, indispensabile a nessuno (163295)

on . Postato in Adolescenza | Letto 212 volte

 

Silvia, 18

Gentile Dottoressa,
sono una ragazza di quasi 18 anni e mi sono rivolta a voi anche se so che una consulenza on-line non sostituisce una dal vivo. Vorrei solo chiedervi un parere su ciò che sto attraversando (cercherò di sintetizzarlo in poche righe) Ho poche amiche vere, diciamo solo due e quando sto con loro mi sento a mio agio, diciamo pure al settimo cielo. Ma le altre amicizie, quelle non vere, iniziano a settembre e si interrompono nei mesi estivi quando lo sport, la scuola e le varie attività non ci fanno rimanere in contatto. A parte queste due mie vere amiche nessuno mi cerca in questo periodo e mi sento sola, inutile, indispensabile a nessuno. Mi chiedo se questa cosa continuerà, se sarà così per tutta la vita, se riuscirò mai ad andare in vacanza degli amici, se mai avrò un gruppo vero. Non sto antipatica alla gente e non sono neanche timida, non so cosa non faccia legare le persone a me. Nessuno si lega tanto a me da mantenere contatti stabili, da aver 'bisogno' della mia amicizia. Non ho un ragazzo e questo non fa che peggiorare il mio stato d'animo che è già rasente al suolo. Mi mancano le uscite con gli amici, i divertimenti, tornare a casa tardi e qualcuno che mi abbracci. E' da tempo che mi succede questo e sento di stare arrivando a un punto morto, non ce la faccio più. Per i miei genitori e per i miei amici (finti e veri che siano) sono la persona più felice al mondo, non perchè io lo sia veramente, semplicemente sono un'ottima attrice. Vi ringrazio già ora per l'eventuale risposta. Ho veramente bisogno di parlare con qualcuno per buttar fuori tutto ciò che c'è nella mia mente, perchè non so quanto potrò andare avanti così




Cara Silvia,
perchè devi fingere e non invece cominciare a essere te stessa e rivelare agli altri come ti senti veramente? Forse è proprio questa difficoltà che ti ti fa soffrire, probabilmente se tu fossi più autentica con gli altri, smettendo cioè di fare l'attrice, piaceresti di più e avresti più amicizie


(Risponde la Dottssa. Laura Del Citerna)

 

Pubblicato in data 16/12/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opi...

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è identif...

News Letters