Pubblicità

Non ne ho idea (8)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 309 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


Salve, sono Davide, 17 anni, sono del sud italia, da 2 anni vivo al nord, non riesco a trovarmi bene con i ragazzi di qui, molti sono anche razzisti, sono solo e i miei genitori non fanno altro che criticarmi perchè sto chiuso in casa... Sto impazzendo, voglio solo tornare al sud dai miei amici e riprendere le mie abitudini, non so perchè ho scritto questo ma ne avevo bisogno, se qualcuno di voi ha dei consigli sono ben accetti...


Ciao Davide, mi pare di capire che tu stia vivendo un vero malessere da trapianto sociale.
A volte per i genitori trasferirsi (per motivi di lavoro oppure per motivi sociali) risulta l'unica soluzione possibile e i figli non possono fare altro che assecondarla. Molto spesso l'integrazione risulta difficile e c'è bisogno di un certo tempo per adattarsi. Certamente restare chiusi in casa non è l'atteggiamento più utile per fare nuove esperienze ed integrarsi. Forse hai solo incontrato la compagnia sbagliata, ma se ti darai la possibilità di scoprire i lati positivi del "nord" vedrai che a poco a poco riuscirai ad integrarti. Dai a te stesso ancora un pò di tempo..non vivere nel pregiudizio. Tra un anno poi potrai decidere autonomamente dove vivere e cosa fare della tua vita. Se il tuo malessere dovesse protrarsi o peggiorare ti consiglio di rivelgerti presso un consultorio giovanile. Gli psicologi ti aiuteranno a ritrovare te stesso e la tua identità.
Ti auguro di ritrovare presto la serenità

(Risponde la Dott.ssa Anna La Guzza)

Pubblicato in data 23/03/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Egocentrismo

L’egocentrismo è l'atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza...

Intelligenze Multiple

“Scrivendo questo libro, mi proposi di minare la nozione comune di intelligenza come capacità o potenziale generale che ogni essere umano possiederebbe in misur...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

News Letters

0
condivisioni