Pubblicità

Psicologia infantile (143916)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 232 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Egle 12

Salve, vorrei una mano e da un pò che cerco uno psicologo anche se mia madre dice che non ne ho bisogno, ma io dentro non sto per niente bene. A casa mi sembra di stare in gabbia, ma non perchè vorrei uscire, ma perchè mi stanno tutti attaccati. A scuola non vado molto bene, e questo non fa stare bene mia madre che mi fa pesare moltissimo il fatto che io non studi, poi sono messa male anche con mio padre. Ho paura di parlare con lui non so il perchè. Le sarei tanto grata se mi aiutasse ad "uscire" da questo stato, perchè non ho più una vita sociale. Grazie.


Cara ragazza, un piccolo appunto: non hai più l'età giusta per scrivere una richiesta in "psicologia infantile". Non è un rimprovero, ma uno spunto di riflessione per te: non sei più una bambina, ma un'adolescente e questo potrebbe già spiegare il tuo sentirti in gabbia. Per quanto riguarda la scuola, il migliorare dipende solo da te. Per quanto riguarda la crisi che stai vivendo, invece, ti suggerisco di parlarne di nuovo a tua madre. Magari puoi farle leggere questa richiesta. Capirà che forse una serie di consulti con un esperto potrebbe aiutarti a stare meglio. Basteranno pochi incontri, perchè non sembra tu abbia una patologia, ma solo bisogno di fare chiarezza con te stessa. Vedrai che presto starai meglio. Ciao.

 

(Risponde la Dott.ssa Agnese Tiziana Magno)

Pubblicato in data 29/04/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

News Letters

0
condivisioni