Pubblicità

relazioni sociali (43953)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 266 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Federica, 17anni (30.9.2001)

Buonasera e grazie per la disponibilità.Mi chiamo Federica e frequento il 4° anno del Liceo scientifico.Già da quando ero piccola ho fatto fatica a conoscere gente e adesso che ho 17 anni sento questa esigenza ma vivendo in un paese piccolo conosco dua persone e questo mi mette a disagio.A scuola mi trovo bene e ho legato parecchio con tre compagne ma anche per il mio carattere timido non conosco nessun altro;per non parlare dei ragazzi...Non è che mi senta brutta ma la mia autostima non mi permette di essere aperta verso l'altro sesso.Cosa ne pensate? E soprattutto cosa mi consigliate?
Grazie

Cara Federica, crescere significa riuscire, a poco a poco, a scoprire ed accettare quello che fa parte di noi, che ci appartiene come persone. E' una cosa che avviene in modo non del tutto automatico, ma richiede introspezione, capacità di porsi domande, conflitti anche e delusioni. Il lavoro che facciamo dentro di noi per comprendere chi siamo si riflette, inevitabilmente, anche sul "fuori" da noi, nelle relazioni con le altre persone. Se abbiamo delle paure, se i nostri conflitti sono ancora in parte irrisolti, se siamo in un momento di particolare incertezza, anche le relazioni esterne rifletteranno queste difficoltà.
D'altra parte la propria autostima ha bisogno, per alimentarsi, anche di relazioni, di conferme che ci vengono date dall'esterno, di confronto con il mondo. Ed il fatto che tu senta il desiderio di conoscere l'universo maschile riflette questo tuo desiderio di confronto, anche a livello sessuale, che giustamente si fa sentire. Non ho una ricetta da consigliarti per vincere le tue paure, ma posso dirti che appartengono a te come a buona parte dei ragazzi e delle ragazze della tua età, che sentono il desiderio di confronto e che temono anche, però, le possibili delusioni che il confronto comporta.
Tieni conto di questo, per non sentirti sola nelle tue incertezze. E soffermati, ogni tanto, a pensare alle cose belle che ti appartengono, oltre a quelle che non ti piacciono o a quelle che devi ancora scoprire di te. Mettiti in gioco.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Sindrome di Gerusalemme

La Sindrome di Gerusalemme consiste nella manifestazione improvvisa di impulsi religiosi ed espressioni visionarie, da parte di visitatori della città di Gerusa...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

News Letters

0
condivisioni