Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sentimenti e insicurezza (61748)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 229 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paige 19 anni, 03.02.2003

Salve, io ho numerosi problemi che penso siano correlati tra di loro. Prima di tutto ha una paura folle, che mi porta a bloccarmi, dei ragazzi.
Nel senso che anche se un ragazzo mi piace e mi ricambia io lo allontano per paura di quello che potrebbe succedere. Ho avuto, fino ad ora, una storiella sola. Quel ragazzo ha ricevuto un mio bacio dopo due settimane che uscivamo insieme ed è stato il mio primo bacio.
Perciò nn ha molta esperienza in questo campo! Ora mi piace una ragazzo che sembra contraccambiare ma nn so come fare perchè ho paura di rovinare tutto poichè lui è un amico della mia milgiore amica e quando usciamo siamo tutti in gruppo. Inoltre, sento riaffiorare dal passato i sintomi del disturbo alimentare che pensavo fosse passato.
Infatti, tre anni fa mi sono accorta di soffrire (anche una psicologa me lo aveva detto) di una forma nn molto grave di anoressia nervosa che ora sta tornando obbligandomi a nn magiare e a controllare il mio peso senmpre. Inoltre sono "obbligata" a fare sport tutti i gg e mi sento sempre peggio, nn tanto sotto il profilo fisico (peso comunque 44 Kg per 1.65m di altezza e nn mi sembra un peso troppo basso) ma sotto quello metale perchè questa cosa che vive nella mia mente mi mortifica e mi fa sentire una nullità ogni giorno. Come posso fare? Vi prego aiutatemi voglio una vita normale!

Cara Paige, il disturbo alimentare di cui soffri è l’espressione di insicurezze e paure che albergano dentro di te. Non è un caso che proprio ora, che ti trovi di fronte ad un desiderio, tornino a galla anche le tue paure.
I problemi con il cibo non sono il problema reale, ma semplicemente l’espressione sintomatica di una difficoltà a livello psicologico: non ti dimenticare di questo, perché se vuoi venirne fuori è sulla psiche che devi lavorare (sul tuo sentimento di identità, sulle tue insicurezze, sul rapporto con mamma, sulla tua paura del giudizio, i tuoi sentimenti di inferiorità ecc. ecc). Lavorare su queste difficoltà significa cercare di vederle, confrontarcisi e anche riuscire ad accettarle.
Solamente quando avrai fatto questo riuscirai ad accedere anche a tutti gli aspetti belli che pure si trovano in te ma che hai difficoltà a vedere, perché l’idea negativa che ti sei fatta rispetto alla tua identità non te lo permette.
Cerca di fare in modo che le tue paure non ti leghino troppo, e permettiti di sbagliare, qualche volta, senza giudicarti per questo in termini negativi.
Sei una persona innanzitutto, come tutti, e per crescere hai bisogno di buttarti un po’, di sperimentare, curiosare e scoprire cosa fa per te e cosa no. La vita, come il cibo, va assaggiata nei suoi diversi aspetti, per permetterci di decidere cosa tenere e cosa, invece, evitare. Evitare di assaggiare a priori, è un modo per evitare il confronto.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nella gestione dell…

Chiara111, 20     Salve. Richiedo l’aiuto di un esperto, di qualcuno che possa prendersi carico del mio problema. ...

Suicidio (1529267882787)

chopperozzi15, 14     voglio tentare il suicidio entro il 20 ...

Una relazione finita... in cli…

SammySun, 30     Salve, ho 30 anni e da un mese ho messo fine ad una relazione durata 2 anni e mezzo con un ragazzo della mia stessa età. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

News Letters

0
condivisioni