Pubblicità

Sono sempre triste (013256)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 434 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ele,15 anni

Ho 15 anni e di recente mi sento sempre treste e nervosa, non sopporto le cose più banali e me la prendo per niente ogni volta che mi si rivolge la parola, non mi importa più se rispondo male alla gente e tratto male tutti. Questo succede solamente con la mia famiglia e in particolare con mia madre, con le amiche invece sono tranquilla. Appeno entro a casa mi sento triste e sono talmente nervosa che mi viene mal di pancia, in più non ho più voglia di mangiare. Credo di aver accumulato troppo stress tra i problemi familiari e la scuola in cui non vado affatto bene. Mi viene spesso da piangere senza motivo e ho cominciato a fumare. Di recente sono sempre stanca ( sono anemica e in questi ultimi tempi sono peggiorata), prendo molti caffè e la notte non dormo. Io e mia mamma non abbiamo un buon rapporto e litighiamo sempre, lei non capisce perchè mi comporto così e nemmeno io so perchè sono sempre molto depressa.

Gentile Ele, dici che ti viene spesso da piangere "senza motivo", eppure di motivi embrano essercene molti: i problemi familiari, i problemi scolastici, non hai un buon rapporto con tua madre. Mi sembra che sia cia un conflitto familiare in corso: qual'è il ruolo di tuo padre? Non lo nomini nemmeno. Il mio consiglio è quello di chiedere aiuto ad un esperto, per uscire dalla
depressione (comprendendone i motivi)e per capire questo tuo momento e questa fase della tua vita. Hai 15 anni, e lavorare su queste cose adesso potrà esserti utile per tutta la vita. Distinti saluti.

( risponde il dott. Luca Saita )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia / adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

News Letters

0
condivisioni