Pubblicità

Timidezza (141858)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 415 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Claudio Assi 17

 

Salve, sono un ragazzo di 17 e mi accorgo da qualche anno, che sono in realtà timido ma che vorrei migliorare. Sembra un problema banale ma ogni giorno mi cerco sempre di perfezionare senza alcun risultato, ritenevo necessario quindi un parere da una persona esperta in modo non diretto. Personalmente non mi ritengo una persona che si isola, ma spesso ho difficoltà ad essere meno timido: sto dicendo che a quasi ogni azione penso ai giudizi degli altri. E' quasi paranoico. Mi piacerebbe, pertanto, avere consigli su come togliere la mia timidezza che spesso mi logora interiormente. Io ho pensato magari di agire senza pensare al giudizio degli altri, ma mi è spesso difficile. Vorrei riuscire a superarmi, spero che riesca a darmi qualche consiglio. Cordiali saluti, a presto. Claudio

Caro Claudio, innanzitutto devo ricordarti che sei nel periodo più delicato dello sviluppo di un uomo, ossia l'adolescenza. Questo è un periodo di grandi cambiamenti fisici, certo, ma soprattutto psicologici ed è questo che ti interessa. Dopo questo periodo della tua vita alcuni tratti del tuo carattere si rafforzeranno e altri si modificheranno. Sei attento al tuo stato d'animo e questo ti può aiutare a prendere in mano le redini del tuo sviluppo psicologico. Puoi rivolgerti ad uno psicologo, solo per parlare e farti rinforzare nelle tue decisioni. Ci sono letture che possono aiutarti, anche. Cerca i libri di Dyer, sono un buon modo per cercare di cambiare se stessi e aumentare la stima di sè. Sono comunque fiduciosa per un tuo successo, poichè chi, come te, ha buone capacità introspettive è un passo avanti. Auguri.

(Risponde la Dott.ssa Rienzo Giacomina)

Pubblicato in data 19/03/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

La vecchiaia

Il passaggio dalla mid-life alla vecchiaia è al giorno d’oggi più sfumato e graduale che nel passato, a causa dell’aumento della durata media della vita, del pr...

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo. È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione a mod...

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico...

News Letters

0
condivisioni