Pubblicità

attaccamento ossessivo alle nuove conoscenze (1520204778376)

0
condivisioni

on . Postato in Altro | Letto 596 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertogiggia, 23

domanda

 

 

Salve, sono una ragazza faccio parte di una famiglia tradizionale e unita, sono fidanzata da 2 anni e frequento l'università.

Ho sempre avuto questo tipo di problema: quando inizio una nuova conoscenza, un' amicizia, mi attacco alla persona in modo ossessivo penso sempre a lei qualsiasi cosa mi viene in mente lei, mando sempre messaggi risultando anche pesante, crescendo a volte me ne rendo conto e mi blocco ma altre volte anche consapevole di questo non ce la faccio, tutto questo finche non ho la certezza di un punto fisso dall'altra parte, anche se magari ce l'ho dall'inizio non riesco a staccarmi...perchè tutto questo? e cosa può aiutarmi?

grazie

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Salve giggia,

a 23 Lei è nel pieno di un momento importantissimo dal punto di vista evolutivo. Lascia l’età adolescenziale per diventare un giovane adulto. Lei stessa si descrive come appartenente ad una famiglia “unita”.

Il compito di sviluppo di un giovane adulto in questa fase del ciclo vitale è proprio quello di trovare una sua identità al di fuori della famiglia, prendendo e lasciando i modelli familiari appresi nel corso dell’infanzia e dell’adolescenza. Prendendo ciò che reputa che funzioni bene e lasciando opportunamente ciò che risulta disfunzionale alla creazione di una propria posizione in questa mondo.

Gli assolutismi, prendo tutto perché tutto è buono della mia famiglia, o all’opposto, lascio tutto perché nulla di buono ho appreso dalla mia famiglia, non sono funzionali ne tantomeno sono reali. Sono i modelli relazionali appresi in famiglia che influenzano tantissimo la qualità delle relazioni che stringiamo al di fuori del contesto familiare.

Consapevoli delle proprie origini, ognuno ha il compito di trovare (anche faticosamente) il suo personale modo di relazionarsi, prendendo esempio dal modello familiare, mettendoci poi del suo e togliendo ciò che del modello può essere percepito come un ostacolo.

Differenziarsi ed individuarsi è un processo sicuramente difficoltoso e non privo di criticità, ma necessario affinché si possa riuscire a diventare grandi.

Cordialmente

 

Pubblicato il 11/04/2018

 

A cura del Dottor Vito Leone

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: consulenza online gratuita conoscenze attacamento

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Avere una relazione con una pe…

Carpazia, 30 anni     Buonasera, il più delle volte, giustamente direi, ci si concentra sulla persona che soffre di questa patologia, ma c'è b...

Esibizionismo (1609682059724)

Max, 39 anni     Buonasera, dopo la morte dei miei genitori circa tre anni fa, mi sono chiuso in un mondo immaginario (un lavoro, una casa, la ...

Area Professionale

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

Le parole della Psicologia

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Akinetopsia

L'akinetopsia o achinetopsia è un deficit selettivo della percezione visiva del movimento. I pazienti con questo deficit riferiscono di vedere gli oggetti in...

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità. L'alcolismo può essere talmen...

News Letters

0
condivisioni