Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

ansia (14042015)

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 211 volte

La mia Storia: Salve, sono più di dieci anni che convivo con ansia e depressione. In questi anni ho usato molti farmaci e sono stato a volte bene e molte volte male. Il mio malessere era sempre dovuto ad una voglia di stare al buoi e avevo la testa intontita e mi veniva sempre voglia di dormire, ma al risveglio stavo sempre più giù. A settembre mi sono deciso e sono andato da uno psichiatra. Premetto che per anni ho preso una pasticca la mattina di Levobren un pasticca di Lexil ed una la sera prima di andare a dormire sempre di Lexil ed almeno dormivo.

Lo Psichiatra ha cominciato a darmi entact togliendomi il Lexil e dandomi 10 gocce di alprazolam x 3 al giorno.

Prima settimana un inferno ho dovuto smettere l’antidepressivo. Dopo dieci giorni mi ha prescritto lo Zarelis e sono andato dopo 4 giorni al PS con extrasistole e disturbi vari. Dopo altri dieci giorni ha provato a darmi il Dropaxin e qui altro inferno dopo due giorni avevo bruciori fori allo stomaco, nausee, nodo alla gola e la testa che andava per suo conto. Sono quindici giorni che ho tolto il dropaxin, prendo solo levobren la mattina e alprazolam 10 gocce x 3 al di. Sto vivendo uno dei momenti più brutti della mia vita. Sono sposato con due bambini non so più cosa fare mi alzo la mattina e sto già male, la notte non dormo più al massimo 3/4 ore. Cosa devo fare? Grazie


Caro Gianluca, minimo  minimo devi cambiare psichiatra, non sottovalutando comunque che i farmaci non sono una specie di pozione magica da druido, ma molto più semplicemente un ausilio per la situazione di crisi. Quello che va risolto ed elaborato è il conflitto alla base dello stato di dolore e disagio che ti appesantisce da tanti anni. Sarebbe perciò importante che iniziassi al più presto una psicoterapia.

 

(Risponde la Dottoressa Lucia Daniela Bosa)

Pubblicato in data 14/04/2015

 


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su
Vuoi conoscere i libri che parlano
di Ansia/ Stress per saperne di più?
Cercali su

logo psicologi italiani

 

logo psychostore


Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Madre con disturbo narcisistic…

emcla, 32     Dopo diversi anni di quella che riconosco essere una dipedenza affettiva mi sono trovata a leggere del disturbo narcisistico di per...

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

News Letters