Pubblicità

Ansia, attacchi di panico, fobie (123857)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 211 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Guido 27

Salve, da circa 4 mesi la mia vita è cambiata. Dopo un viaggio all'estero per lavoro, mi sono di nuovo ritrovato qui, a casa mia, con tanti disturbi psicologici; i primi disturbi li ho avuti all'estero e cioè un forte senso di pressione sul capo, come se avessi un mattone sulla testa e da qui ecco il mio ritorno a casa. Tornando ho fatto diversi accertamenti come analisi del sangue, Tac ed Elettroncefalogramma: tutti con esito negativo. Iil neurologo mi ha dato dei medicinali, ma nonostante ciò ho sempre dei sintomi, che mi stanno rendendo la vita impossibile: senso di pressione alla testa, dolori allo stomaco, paure enormi e improvvise, come se ad un tratto si chiudesse la mente. Inoltre quando mi trovo vicino gli ospedali mi tranquillizzo un po', anche se ho paura di impazzire e di morire. Se qualcuno potesse darmi qualche chiarimento ne sarei davvero grato perchè non so più cosa fare. Grazie.

I sintomi che descrive sono tipici della sintomatologia di panico e di altri disturbi neurologici, ma, avendo avuto esito negativo a tutti i controlli, credo che le gioverebbe senz'altro intraprendere un percorso psicologico per il trattamento di queste problematiche. La paura di impazzire o di morire, assieme all'ipersensibilità verso certe sensazioni fisiche, che col tempo diventano annunciatori dell'ansia forte fino all'attacco di panico, sono frequenti. Come sicuramente si è accorto da solo sono disturbi molto fastidiosi che possono limitare la propria libertà e il proprio benessere in modo estremamente forte e invasivo, per cui le consiglio di non perdere altro tempo e ricorrere a uno specialista il prima possibile. Prima si interviene e maggiori sono le possibilità di risolvere. Sostanzialmente esistono due tipologie di interventi psicologici su questi disturbi. Il primo riguarda gli interventi sintomatici, tra questi vi sono trattamenti cognitivo-comportamentali, tecniche di rilassamento, ipnosi clinica, terapia breve strategica: questi trattamenti richiedono circa una decina di sedute per ottenere dei risultati. Un secondo tipo di trattamenti sono più generali e richiedono un periodo di tempo mediamente più lungo, oltre un anno. Data la formazione sempre più integrata nel mondo della psicologia è possibile che un professionista pratichi più metodi, per cui le consiglio di fare qualche incontro di conoscenza con più professionisti e scegliere in base a chi le propone un percorso che si addice maggiormente alle sue esigenze. Un saluto.

(risponde il Dott.Massimo Giusti)

Pubblicato in data 26/08/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti co...

News Letters

0
condivisioni