Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Ansia e depressione (684)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 126 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nicla, 30 anni

Gentilissimi esperti, mi chiamo Nicla e ho 30 anni. Da quasi 10 anni soffro di ansia e depressione. Mi sento insensata e vuota. Sono completamente asociale e quando mi impongo di stare con gli altri divento cosi nervosa da sentirmi male. Sono una ragazza tremendamente timida e insicura, dall' aspetto non molto bello. Credo che questa sia la causa maggiore del mio problema. Ho sempre visto il mio corpo come una croce da sopportare. Mi sono chiuda in me stessa e da qualche anno non riesco persino a dimostrare quanto sia capace di amare le persone più care come i miei genitori. Sembra strano infatti ma io non riesco neanche ad abbracciarli e dentro sto malissimo perchè vorrei farlo. Col mio ragazzo poi sono ancora più un disastro. Non riesco a fare l' amore con lui ed inoltre sto malissimo quando noto che guarda ragazze carine, magari molto sexy. Ne ho viste diverse anche sul suo computer e da allora sono entrata ancora più in crisi perchè, evidentemente, anche lui pensa che io non sia carina abbastanza se ha la necessità di vedere le altre.
Sto male persino guardando la tv. Ogni volta che vedo ragazze seminude mi vengono fitte incredibili nella pancia. Mi guardo allo specchio e mi faccio schifo. Mi rivolgo a Voi perchè spero possiate aiutarmi. Mi sento tanto sola.Vorrei qualcosa che mi aiutasse a non pensare a niente, magari che mi facesse dormire visto che non dormo molto. Sono sempre agitata, e quelle volte che mi addormento faccio sempre brutti sogni. Molte volte ho pensato di bere ma sono completamente astemia per cui gli alcolici non ce la faccio a buttarli giu'. Tante volte ho anche pensato di iscrivermi in palestra ma alla fine ho sempre rinunciato perchè ho vergogna del mio corpo. Cosa potrei prendere per calmare questa ansia e questa insicurezza che c è dentro di me e che mi sta togliendo ogni voglia di vivere? Esiste un farmaco, anche omeopatico, che possa aiutarmi? Faccio già, ogni giorno, del male alle persone che mi vogliono bene per i miei comportamenti e per il mio modo di fare, non vorrei farne altro togliendomi la vita. Spero in una Vostra risposta e Vi saluto cordialmente.

Cara Nicla, non accettare se stessi è la più grande sofferenza, ma non è senza soluzione come credi. La strada per guarire passa attraverso la conoscenza di sé, delle proprie capacità, dei propri sentimenti per arrivare ad un vero rapporto di intimità che vada oltre la propria immagine esteriore. Tu attribuisci il tuo malessere al tuo aspetto "non bello" e la tua attenzione è solo orientata verso la tua immagine, ma se tu scavassi dentro di te ti accorgeresti che questo è un falso problema. La bellezza è importante solo nel primo momento in cui si incontra una persona, poi, con la conoscenza, se la bellezza interiore non è pari a quella esteriore la persona risulta deludente, poco interessante. Spesso una persona bella si adagia sulla sua avvenenza e non coltiva altre parti di sè, e davvero rimane sola perchè attira inizialmente ma poi annoia. Dici di sentirti sola ma hai vicino due genitori che ti vogliono bene, un ragazzo che ha scelto di stare con te liberamente, e tu sei talmente presa dal tuo problema da non considerarli e questo è davvero un peccato.
E' inevitabile che tu incontri belle ragazze e che il tuo ragazzo, come la maggior parte degli uomini, collezioni immagini di figure femminili avvenenti, ma questo non vuol dire che lui non sia legato a te. Tu hai bisogno di essere aiutata a conoscere te stessa e ad apprezzare quella che sei altrimenti rischi di rovinarti la vita per un pensiero che si ingigantisce e ti impedisce di vivere le cose buone che esistono intorno a te. Quello che tu pensi di te stessa modella le circostanze della tua vita, quindi la cosa più importante da fare è cambiare il giudizio che hai di te e aprirti, ma per farlo devi cercare all'interno di te i punti di forza e rompere gli schemi che la tua mente ha creato.

( risponde la dott.ssa Mirella Tavernise )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di crescita personale per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

News Letters

0
condivisioni