Pubblicità

Ansia o panico? (153372276032)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 455 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertodeby94, 24

domanda

 

 

Buongiorno, da circa un mesetto mi sento come soffocare, ho paura di scoppiare, avrei voglia solo di urlare... ora racconto la mia storia...

da quando per amore ho deciso di cambiare città mi sono ritrovata a vivere sotto il tetto dei miei suoceri poiché il mio compagno in quel periodo era disoccupato e per starle vicino sempre non solo nei weekend questa sembrava essere l'unica soluzione. Di li' a poco rimasi incinta di una bambina che oggi a quasi 2 anni rimanendo a vivere sempre dai genitori di lui. Fortunatamente lui trovò un buon lavoro che ci permise di prendere la decisione di avere una casa tutta nostra per la nostra nuova famiglia. Iniziai a respirare sapendo che ciò che sembrava impossibile realizzare era diventato concreto: avevo comprato la nostra casetta.

Sfortuna ha voluto che sono sorti tanti lavori da fare all'interno che hanno richiesto maggior tempo per accedervi. Siamo tutt'ora in attesa della casa quasi finita si spera e io personalmente mi sento "piena", sento ora come non mai il bisogno di "evadere", mio marito non mi capisce completamente d'altronde si tratta dei suoi genitori che non ci hanno mai fatto mancare nulla anzi, ma stare tutto il giorno qui in questa casa ad aspettare mi sta massacrando...

tutto diventa insopportabile, i consigli su come crescere mia figlia, i modi in cui la gestisco che non vengono condivisi, credo che di essere quindi io il problema per me stessa a sto punto... nulla sembra tranquilizzarmi soprattutto sapendo e vedendo una casa nostra non ancora agibile.
Temo di andare in crisi, cosa posso fare?

Attendo vs risposta (anche solo essermi aperta mi ha permesso di rallentare il mio battito cardiaco che momentaneamente era accelerato).

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Cara deby94,

vista la tua giovanissima età mi permetto di darti del tu.

La delicata situazione che stai attualmente vivendo, la convivenza con i tuoi suoceri in concomitanza con il trasferimento in una nuova città e l’esperienza della maternità, possono costituire una prova difficile da affrontare nella misura in cui comportano un ridimensionamento del tuo personale spazio di vita e una esigenza di ridefinire gli equilibri sia di coppia che familiari.

Sei consapevole che questa è una situazione temporanea destinata a concludersi nel momento in cui la nuova casa in cui andrai ad abitare con la tua famiglia sarà pronta. Quando ci si trova ad affrontare una situazione temporanea di disagio che ha una scadenza predefinita può essere utile porsi degli obiettivi quotidiani funzionali a distogliere il pensiero dall’ansia dell’attesa, altrimenti tale attesa può rivelarsi molto più faticosa. In pratica, si tratta di trovare delle modalità con cui ricavare un proprio spazio di vita attraverso attività o interessi finalizzati a tenere alto il livello motivazionale.

Perché non provare a ritagliarti dei piccoli spazi esterni rispetto alla casa dei tuoi suoceri? Ad esempio attività ricreative quali passeggiate, biblioteche, associazioni del luogo in cui risiedi, fare dei progetti in relazione alla nuova casa ecc.. Risulta inoltre importante evitare di chiudersi e coltivare le relazioni interpersonali anche relativamente al contesto di origine (nella tua stessa affermazione: “anche solo essermi aperta mi ha permesso di rallentare il mio battito cardiaco che momentaneamente era accelerato”).

In sintesi, attraverso piccole azioni quotidiane cerca di riappropriarti di un tuo personale spazio di vita che ti consenta di ricaricare le batterie con l’obiettivo di gestire nel modo più efficace l’attuale condizione di disagio.

Prova ad inquadrare questo periodo come un momento difficile da affrontare attraverso il quale esercitare le tue capacità di resilienza. Il superamento positivo di questa fase renderà ancora più forte e solida la neo-famiglia che insieme al tuo compagno avete costruito.

Cari auguri per una positiva risoluzione.

 

Pubblicato il 27/08/2018

 

A cura della Dottoressa Arianna Grazzini

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: ansia panico consulenza online gratuita

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Istinto

Il termine istinto, come indica l'etimologia stessa (il termine latino “instinctus”, deriva da instinguere, incitare), è usato nel linguaggio ordinario per indi...

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

News Letters

0
condivisioni