Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Ansia, panico, depressione (007632)

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 96 volte

Calogero, 27 anni

Salve,sono un Neolaureato e da Aprile sto svolgendo uno stage.da circa 5 anni soffro di ansia e depressione che mi hanno doagnosticato come "Reattiva".
I primi sintomi sono arrivati con 2 forti attachi di panico che mi hanno portato a consultare uno psichiatra e che successivamente mi hanno portato a lasciare La facolta di Medicina e Chirurgia che stavo frequentando da 2 anni. Ho cominciato una cura con Sereupin che è durata circa tre anni.
A causa di disturbi sessuali sono poi passato all'elopram. Ma mi sono stancato, da circa un anno e mezzo cerco di smettere, sono arrivato ad una goccia ogni 2 giorni, ma adesso stanno ricomparendo i sintomi. Oltre a piangere e a
non voler uscire ho sempre vertigini e sono sempre ansioso.
Le mie paure sono tante. La paura di perdere i miei genitori che vivono lontani da me, la paura che possa succedere qualcosa a mia sorella che studia nella mia stessa città , la mia paura di morire facendo soffrire i miei genitori.
Eppure tutto sembra andar bene. Ho una ragazza che mi adora ma che vive lontana da me, una famiglia che è fiera di me. Io non appena laureato ho trovato uno stage importante.
Nonostante tutto sto davvero male. Vivo in casa con altri ragazzi, e i rapporti non sono dei migliori. Adesso sto cambiando casa nella speranza che qualcosa migliori. Non riesco ad avere il pieno contatto e controllo con il mio corpo. Non riesco a ricordare bene le cose passate, ho sempre confusione in testa. Vi chiedo quale è il percorso che dovrei seguire. Sono anche arrabbiato con me stesso per il fatto di dipendere dai farmaci.
Aiutatemi vi prego.

Caro Calogero, il punto è che una cura solo farmacologica non risolve un disagio psicologico ed emotivo che dipende da fattori più profondi e complessi dei sintomi d'ansia che manifesti.
Probabilmente ti aiutebbe molto di più un percorso psicoterapeutico, in cui poter parlare delle tue ansie, delle insicurezze, della confusione che senti.
Gli attacchi di panico sono il campanellino d'allarme con cui una parte di te t'avverte che ci sono bisogni che non stai ascoltando, dunque è importante che ti fermi un pò con te stesso per chiarire questi segnali e dare un senso alla tua ansia.

( risponde la dott.ssa Raffaella Luciani )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia/stress per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

Belonefobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

News Letters