Pubblicità

Ansia/Stress università (166235)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 512 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Raffaele, 21

La mia Storia: Gentile redazione di psiconline, la mia domanda riguarda la possibilità di "guarire" o migliorare nettamente i seguenti problemi/disturbi dopo un percorso con uno specialista :
- Ansia e stress relativi all'università
- Incapacità di vivere totalmente nel presente
Sono uno studente al terzo anno di una delle più difficili facoltà e i diversi insuccessi nel superare l'esame più difficile della mia carriera stanno minando la mia autostima. Sono uno studente, purtroppo nella media, nè il più brillante, nè il peggiore.
Credo che i miei problemi di ansia e stress siano comuni almeno all'80-90% di colleghi, ed ognuno, in modo e gravità diversi, risenta della situazione, per questo mi interessava sapere se sia davvero possibile vivere serenamente una carriera universitaria fatta anche di grandi ostacoli, oppure dovrò convivere con queste difficoltà emotive così come gli altri, anche perché essendo l'ansia un'emozione che come la paura ha avuto una grande funzione evolutiva sia "impossibile" sconfiggerla.
Collegato al problema dell'ansia c'è l'incapacità di vivere totalmente nel presente; durante i momenti di svago non riesco a godere del momento come in passato, ma è come se il pensiero di cosa mi attenda il giorno successivo o della situazione universitaria in cui mi trovo, non mi permetta di rilassarmi appieno. Collego la situazione all'ansia universitaria proprio perché l'ansia deriva dalle capacità "anticipatorie" della mente umana, e quindi è proprio questo proiettare i miei pensieri al futuro che non mi faccia pensare al singolo momento.
Credo, come già detto di aver espresso problemi che siano tipici di chi affronta la mia stessa carriera; è allora possibile uscire da questa situazione? Oppure devo rassegnarmi


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


Gentile Raffaele, la situazione di ansia universitaria è comune a tutti gli studenti. E' normale avere momenti di temporaneo relax post esame e un'eccessiva carica emotiva (ansia) prima di un esame. E' normale che avendo uno stato ansioso persistente, tu abbia questa sensazione di incapacità di vivere il presente e di fare una vita serena e normale come gli altri. Dall'ansia se ne esce, non devi nè scoraggiarti e nè rassegnarti.Basta seguire un percorso terapeutico con uno psicoterapeuta della tua zona, il quale saprà aiutarti a gestirla ed eliminarla.

 

(Risponde la Dott.ssa Ilaria Palumbo)

 

Pubblicato in data 08/07/2015

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

Efefilia

Fa parte delle parafilie, nota anche come "feticismo della stoffa". Si tratta di una perversione che consiste nel provare piacere sessuale nel toccare vari tipi...

News Letters

0
condivisioni