Pubblicità

Attacchi d'ansia (163624)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 223 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Francesca, 24

Salve Dottoressa,
sono una studentessa universitaria di medicina sono felicemente fidanzata con un giovane medico ma a distanza,
vivo in una famiglia allargata in cui sono la più piaccola ,da alcune settimane ho continui attacchi d'ansia associati alla paura che accada qualcosa ai miei genitori che hanno 61 e 65 anni,poi mi è capitato di andare in metro e avere attacchi d'ansia che potesse accadere un incidente in cui potevo rimanere coinvolta. Alcuni giorni la mente mi va sull'ipotesi che mia madre possa venire a mancare e in quel caso penso anche che mi potrei uccidere per una cosa del genere. Per scacciare questi brutti pensieri cerco di pensare positivo o mi impongo di non pensarci ma alcune volte non riesco e mi prendono attacchi d'ansia, di pianto,non riesco a dormire penso " e se
si sentono male mentre io dormo come faccio ad aiutarli?" e li vado a controllare mentre dormono per vedere se è tutto in ordine. Cosa mi sta accadendo? inizio a preoccuparmi




Cara Francesca,
ha ragione a preoccuparsi, quelli che lei definisce attacchi d'ansia sono l'epifenomeno di un problema più importante. Credo proprio dovrebbe iniziare una terapia per capire quali sono i motivi profondi che la inducono a questo stato d'allerta continuo. Sicuramente in questo periodo tutta la comunicazione intorno a noi è ansiogena: la crisi economica, le difficoltà a immaginare prospettive, il proporre in prima pagina delitti efferati, il martellamento sulle patologie dilaganti, i disastri ambientali, gli tzunami, le alluvioni....Questo influenza ciascuno di noi e porta a temere ...ma ciascuno di noi generalmente ha risorse per "difendersi" da questo panorama desolante, lei invece sembra "indifesa", è pensabile, ma evidentemente non ho elementi specifici, che per lei questo clima colluda con qualcosa  occultato nel suo inconscio. Credo che con l'aiuto di un professionista lei potrebbe individuare questa angoscia radicata nel profondo ed eliminarla, in modo da renderle possibile una vita piena e gratificante.
Per ora, molti auguri.
S. Bertini 

(Risponde la Dott.ssa Susanna Bertini)

 

Pubblicato in data 19/11/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

News Letters

0
condivisioni