Pubblicità

Attacchi di panico (005333)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 222 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mari, 24 anni

La mia richiesta pare essere semplice, in realtà sono ben consapevole che nasconda un problema (anche se preferirei non definirlo tale, forse come meccanismo di difesa..) più importante (per non dire
grave, ovviamente). Comunque, venendo al sodo, si tratta dei miei attacchi di panico.. ora non mi sto a dilungare su tutta la mia storia visto che, da un pò di tempo, sto molto bene (melgio dirlo sottovocem per scaramanzia)..
e tutto, orgogliosa di dirlo, grazie alla mia forza.. insomma sarà la voglia di stare bene, saranno i miei studi (studio psicologia) son riuscita a migliorare di molto la mia condizione.
So benissimo che ciò non basta e lo dimostra anche il fatto che io ora sia qui a scrivere questa mail
per chiedere una iuto per una cosa.. cosa? semplice, devo fare un viaggio di solo un'ora e mezzo di treno e mi viene l'ansia che io possa avere un attacco di panico proprio in un posto come quello.. dal quale non posso
andare via per riuscire a calmarmi. Non è detto che mi venga, certo però, conoscendomi.. è molto probabile.. e siccome non mi piace correre rischim nè azzardare (misia concesso il termine).. ritengo opportuno prendere le dovute precauzioni (se cosi possiamo chiamarle).
Venendo al nocciolo del nocciolo del problema.. volevo chiederle se, giusto in questo caso particolare (edl
treno.. come sarebbe per un aereo) posso tenere con me, senza necessariamente doverne fare uso.. dei tranquillanti tipo lexotan o valium.. perchè mi sentirei più tranquilla.
Insomma, non ho voglia di prendere dei farmaci prima perchè vorrei farcela da sola, perchè ho imparato a gestire il mio problema.. son sicura che già il fatto di avere con me qualcosa che possa aiutarmi mi da la forza per respingere qualsiasi, eventuale, strano pensiero che mi procuri ansia. e di conseguenza panico!
Fatto è che il mio medico curante si trova lontanissimo da me, perchè sono una studentessa fuiori sede.. indi per cui, nessuno può prescrivermi dei tranquillanti. Quindi, come faccio? ci sono dei tranquillanti minori che posso acquistare in farmacia senza la prescrizione del medico? Il mio viaggio è per martedi 18 di questo mese e spero di poter ricevere sue notizi entro il tempo massimo.. certo sono in ritardo ma solo oggi ho trovato questo mitico sito.. Sperando di leggerla a breve.. le invio i miei saluti e la ringrazio in anticipo!

Cara Mari, penso che in farmacia tu possa trovare dei calmanti blandi senza prescrizione medica, per esempio prodotti omeopatici come il gelsemium e la passiflora, o prodotti erboristici come il tiglio e la valeriana. Puoi chiedere consiglio al tuo farmacista. Se pensi che possa esserti utile portare con te un medicinale allo scopo di tranquillizzarti psicologicamente, fallo tranquillamente. Sono certa che non sarà necessario prenderlo se riesci a gestire i pensieri in modo positivo. Buon viaggio!

( risponde la dott.ssa Raffaella Luciani )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia/stress per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

Voyeurismo

Il Voyeurismo (dal francese  voyeur che indica chi guarda, “guardone”)  è un disordine della preferenza sessuale. I voyeur sono quasi sempre uomini c...

News Letters

0
condivisioni